Le meraviglie delle cave 2


Published by gip , 29 November 2010, 15h25.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:29 November 2010
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Access to start point:Da Biandronno la strada verso il lago, varie cave, accesso quasi sempre proibito.

Siamo sempre nella nostra ex cava precedente, qui a volte si trovano nei sedimenti regolari, delle lenti,
chiamiamole così, cioè sedimentazioni anomale quasi sempre molto piccole, e molto rare che
contengono una popolazione spesso conservata in modo incredibile. Basta osservare la foto della prima ammonite per ammirarvi l'innumerevole numero di giri che la compongono, la datazione corre a 120 milioni di anni fa, durante il periodo del Cretaceo, Oltre alle due ammoniti e all'inoceramus, potrete ammirare dei gasteropodi la cui conservazione è spettacolare.
A mio avviso uno degli errori dei collezionisti, oltre a non studiare gli esemplari e limitarsi all'estetica dell'oggetto è quello di procurarsi specie già conosciute, quasi sempre estere e di ignorare che  a due passi da casa esistano simili meraviglie. Purtroppo il commercio dei fossili, spesso illegale finisce col togliere agli studiosi esemplari che potrebbero essere unici e fondamentali per lo studio di quel periodo.
Per collegarsi ad Hkr, esistono montagne fatte solo di strati sedimentari, da miliardi di piccoli esseri chiamati radiolari,  cercatene gli scheletri in Internet, resterete senza parole, a presto 

Hike partners: gip


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

gbal says: Proprio vero...
Sent 30 November 2010, 15h49
... a due passi da casa! Quante volte facendo il giro del lago di corsa o in bici avrò sfiorato queste zone popolate dai bei fossili che hai mostrato. Certamente la tua professione ti fa da "lente" per vedere ciò che molti di noi neanche notano nè immaginano (io x primo, ahimè).
Foto pregevoli nei particolari.
Giulio

gip says: RE:Proprio vero...
Sent 1 December 2010, 15h35
So che può sembrare strano, ma a volte basta girare gli strati rotti con un piede e cercare segni strani, la non continuità del colore, rilievi etc.
Grazie per l'interessamento è già molto.


Post a comment»