Monte Due Mani


Published by cai56 , 19 July 2019, 18h59. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:17 July 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 2:15
Height gain: 875 m 2870 ft.
Height loss: 875 m 2870 ft.
Route:Parzialmente circolare 9,84 km
Access to start point:Da Milano a Lecco lungo la superstrada 36, con uscita in direzione Valsassina. Alla rotonda di Ballabio si torna indietro fino al bivio per Morterone e si segue la stretta e tortuosa provinciale per poco più di 8 km. Parcheggiare in uno slargo di fronte al sentiero (segnale) per il M. Due Mani.

Gli ultimi due sentieri per il Monte Due Mani che ancora non avevamo percorso. Con breve deviazione si sale anche sulla Cima di Redondello, che però si distingue lungo un crestone erboso solo per la presenza di un traliccio dell'alta tensione e di un roccolo dismesso. Per il resto: il solito panorama "breathtaking" !!


Dal parcheggio si prosegue lungo la provinciale per circa 1,5 km fino alla Forcella di Olino; attraversata la galleria, si trova sulla sinistra l'inizio del sentiero della DOL (Dorsale Orobica Lecchese), individuabile anche per la presenza di qualche vecchia scritta a vernice gialla sul muro. La traccia sale subito a strette curve nel bosco, fino ad uscire nell'abbandonata radura di Mulsurè; poi si prosegue in traverso nella faggeta fino a toccare le prime cascine di Mus'ciada: in questo tratto le mappe propongono l'alternativa fra sentiero e pista sterrata, ma noi abbiamo trovato solo quest'ultima, e la scarsa bollatura è posta in modo equivocabile. Comunque si riesce a raggiungere la non segnalata Bocchetta di Redondello, dove si incrocia il frequentato sentiero Culmine San Pietro - Monte Due Mani; con breve e globalmente inutile deviazione si può arrivare, deviando a destra e in pochi minuti, sulla mal individuabile Cima di Redondello. Tornati alla bocchetta, con una bellissima traversata boscosa in saliscendi, si raggiunge la Bocchetta di Desio, da cui è ben visibile il "vertical" per il Due Mani; infatti, dopo aver risalito con una serie di traversi la fascia alberata basale, si raggiunge il pendio finale erboso, dove il sentiero a gradoni rocciosi spicca candido incavato dai passaggi nel pascolo verdissimo. A circa metà salita si propone un bivio: a destra la linea diretta per la Bocchetta di Bertena (avvallamento fra Zucco di Desio e Due Mani), a sinistra quella più agevole che useremo per la discesa. In cima, attorno all'igloo del bivacco, una piccola folla che si appresta ad intavolare per il mezzogiorno. Noi invece torniamo alla Bocchetta di Desio di corsa, dove - unico non segnalato - imbocchiamo il sentiero che scende a destra: con percorso accidentato e talora roccioso, quasi sempre immerso nel bosco, si cala rapidamente sulla provinciale per Morterone, proprio in corrispondenza del parcheggio.


https://www.relive.cc/view/g37557097855
 

Hike partners: cai56, chiaraa


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»