COVID-19: Current situation

Val Ferret 2° day: Tete de Ferret (2714 m)


Published by peter86 , 9 September 2016, 17h49.

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike: 8 September 2016
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Time: 4:45
Height gain: 980 m 3214 ft.
Height loss: 980 m 3214 ft.
Route:andata + ritorno = 12,37 km, come da waypoint
Access to start point:Seguire la Val Ferret fino al termine

Per questo mio secondo (e purtroppo ultimo) giorno in Val Ferret, scelgo la cima che chiude la Vallle, al confine con la Svizzera: la Tete de Ferret.
Cima erbosa molto facile da raggiungere dal vicino Grand Col Ferret, viene tuttavia evitata dalla maggior parte degli escursionisti, che, impegnati nel lungo Tour del Bianco, dal colle scendono direttamente in Svizzera.

Dopo un'ottima colazione in albergo, percorro in auto tutta la Val Ferret fino alla fine della strada asfaltata. Proseguo per un brevissimo tratto su sterrato ed arrivo al piccolo spiazzo dove si può lasciare l'auto (posto per una dozzina di auto), proprio nel punto in cui inizia il sentiero.
Per salire al Rifugio Elena esistono due opzioni: proseguire sulla sterrata, da qui chiusa al traffico, oppure percorrere il sentiero che si tiene più alto, sulla destra (sinistra idrografica) della vallata.
Io ovviamente scelgo il sentiero.
Ad un primo tratto di salita piuttosto deciso, segue un bellissimo traverso pressochè pianeggiante, con panorama già superbo dapprima sul Ghiacciaio di Triolet e le cime che lo circondano, e successivamente anche sul ghiacciaio di Prè de Bar ed il Mont Dolent.
Raggiunto il bel Rifugio Elena (0h45) mi fermo giusto il tempo di qualche foto, quindi riparto seguendo il sentiero ben indicato per il Grand Col Ferret.
Il sentiero sale ad ampie svolte il pendio a destra del Rifugio, tenendosi ben alto sopra la stretta gola formata dal torrente de la Combette.
Poco oltre i 2450 m si raggiunge un costolone erboso, da cui appare ben visibile il Grand Col Ferret ormai vicino. Si risale brevemente il costolone, quindi con un un ultimo tratto a mezzacosta pressochè pianeggiante si sbuca al colle (2h00).

Mi trovo ora al confine con la Svizzera, infatti ecco apparire le care paline segnavia elvetiche, mentre la segnaletica italiana in questo punto è del tutto assente.
Io svolto a sinistra e seguo per un breve tratto il sentiero per il Petit Col Ferret, risalendo un modestissimo rilievo sul crinale e sbucando quindi ad un successivo colletto appena sotto la cima. Qui si stacca ben evidente, ma non indicato, il sentiero per la vetta.
Salgo con buona pendenza su comoda traccia tra i prati, senza alcuna difficoltà, ed in breve raggiungo la mia meta: la Tete de Ferret (2h30).
Il panorama è davvero superbo: oltre ai soliti giganti che mi hanno "accompagnato" per tutta la salita (Mont Dolent su tutti), la vista spazia ora anche sul versante elvetico... Grand Combin, Mont Velan (già ben visibili dal colle) e una distesa di montagne lontane a me sconosciute, che scoprirò poi essere Diablerets, Wildhorn, Wildtsrubel solo per citare le più note.
In vetta sono incredibilmente solo. Il colle sotto di me va riempiendosi sempre di più, gruppi e gruppi di persone impegnate nel TMB continuano a salire dall'Italia... ma nessuno sale quassù!

Dopo una buona mezzora di sosta, riparto. Tornato all'affollatissimo colle faccio una brevissima deviazione per salire una modesta cimetta appena accanto, la prima elevazione della Cresta des Econduits, quotata 2581 m sulla CNS.
Quindi torno nuovamente al colle (3h10) ed inizio subito la discesa verso il Rifugio Elena.
Incontro il mio amico irlandese conosciuto ieri, impegnato nelle ultime rampe prima del colle.
Un saluto veloce, un augurio di buon proseguimento, quindi lo lascio ripartire, visto che ha ancora tanta strada davanti, essendo intenzionato oggi a fare due tappe in un solo giorno!
Al Rifugio Elena (4h05), mi fermo per il pranzo.
Come immaginavo al Rifugio c'è sì gente, ma neanche tanta, perchè tutta la ressa di escursionisti è impegnata nel TMB, dunque si appoggiano ai rifugi di notte, ma all'ora di pranzo sono tutti in cammino!

Con la pancia bella piena affronto quindi l'ultimo tratto di discesa... camminando con la massima calma per godermi al meglio gli ultimi istanti in questa straordinaria valle... 
Ben presto arrivo comunque al parcheggio (4h45), triste perchè devo tornare a Milano, ma strafelice per questa bellissima 2 giorni!

Hike partners: peter86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
27 Aug 19
Tete de Ferret (2714m) · Marco86
T3
T2
3 Jul 11
Promenade in Val Ferret · lebowski
T3
T2

Post a comment»