MONTE SINAI (Gebel Musa) m.2285 anni1997 - 2007


Published by veget , 11 May 2016, 21h03.

Region: World » Ägypten » Sinai
Date of the hike:11 May 2016
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: ET 
Time: 6:00
Height gain: 700 m 2296 ft.
Height loss: 700 m 2296 ft.
Access to start point: Da Sharm Al Sheikh - prendi per Dahab in direzione di St Katrin - Nowabeaa a Qesm Saint Katrin Km 212

..... Complice un fastidioso e doloroso guaio, il quale da mesi ha fermato il mio "randagismo".....,In attesa della soluzione positiva di quanto sopra,affido a queste "pagine" indimenticabili ricordi.......

Novembre 2015 inizio a  "imbastire"  questi racconti.......chissà quando li terminerò?????

 Monte Sinai, 18/05/1997 (la prima )

Fin dall' inizio anno 1997 , forse anche prima....  Giancarla ed io,progettiamo di effettuare un viaggio ...utilizzando i mezzi di locomozione moderni.... contrariamente ad un famoso precedente....( vedi il seguito)  L'esodo del popolo ebreo.Il quale partendo dall'Egitto, guidato da Mosè  aveva raggiunto Israele,la tanto sospirata terra promesssa dopo aver  attraversato il deserto del Sinai e la Giordania.

Detto fatto!!!!! Per cui durante il  mese di gennaio   inizia la ricerca presso le  agenzie  specializzate in questo  settore turistico., le quali si occupano  di organizzare, questi  viaggi nelle terre "bibliche" .......
Cataloghi...Telefonate.... Documenti da compilare e, spedire alle ambasciate d' Egitto e Israele, onde non  essere considerati indesiderati a priori... ..... a questo proposito, conviene ricordare il periodo storico..... Allora, i rapporti tra L'egitto , la Giordania e Israele, erano "molto" tesi......Addirittura, sui passaporti per entrare  in Israele, non  doveva comparire il timbro dello Stato Egiziano......

  Una parte del programma di questo affascinante (e lo sarà) viaggio, prevede la salita in notturna al Monte Sinai.....in tempo per ammirare  il sorgere del Sole.....

Tutto sta andando a gonfie vele..... ma ahimè!!!!  gatta ci cova!!!! Il 2 febbraio festa della Candelora decidiamo di recarci a Salecchio noto villaggio Walser....  Località nella quale,in questo giorno  viene celebrata la tradizionale  pluricentenaria "Candelora".....Messa, benedizione delle candele e relativa processione attorno alla chiesa ed al minuscolo cimitero Walser. Cerimonia alla quale non abbiamo mai assistito  precedentemente..... Oggi è la volta buona....(ma,come si vedrà non lo sarà....)
 Purtroppo,un' accidentale e imprevisto sfondamento nella neve con il piede  sinistro da parte di Giancarla , le causa  la  frattura al piatto tibiale del ginocchio stesso....Grande  amarezza  unita al comprensibile sconforto da parte di entrambi..... Soccorso Alpino..... Ricovero all' ospedale.(e chi più ne ha più ne metta)  Prognosi:40 giorni d'immobilizzazione con un "gambone" di gesso..... Fatti i conti,, per il mese di Maggio, Giancarla dovrebbe essere tornata in forma.......Ce la farà!!!

Contemporaneamente, si avvicinano i giorni nei quali si devono svolgere le diverse pratiche per il Passaporto (fotografie, firme su moduli varii, ecc.) , versamenti delle prime rate delle quote di partecipazione......

Da circa metà del mese di marzo, Giancarla ( dopo la rimozione del gambone ) in compagnia di Eugenio,  inizia il "faticoso e doloroso" periodo di rieducazione e fisiatrico "fai da te"....  Con l'aiuto delle stampelle, si passa da lenti e insicuri passettini..... a brevissime passeggiate,  "calibrando" l'appoggio del peso corporeo, sull' arto infortunato....  Quanto sopra, aumentando  giorno dopo giorno la lunghezza  delle stesse..... Bravissima e stoicissima....A fine Aprile , la situazione è nettemente migliorata....Anche se, la normalità è lontanina.......
Nel frattempo si avvicina la data della partenza.......e per Giancarla il dubbio  di non reggere le fatiche di quel viaggio, è fonte d'inevitabile preoccupazione.....

Piano piano in Lei subentra la convinzione che all'escursione sul Monte Sinai dovrà rinunciare....Pensare che  questa,  era una parte del viaggio  alla quale teneva moltissimo!!!

Al bagaglio viene  aggiunta solamente,  la mia attrezzatura per l'escursione .....

Dopo un giorno di soggiorno  e visita  al Cairo ci trasferiamo (attraversando il deserto)  in  un Villaggio turistico,  dove saremo ospiti per la cena  e quache ora di riposo. Questa località è  situata a pochi chilometri dal Monastero di Santa Caterina , luogo dal quale inizia la mulattiera che conduce al Monte Sinai......
Ore 01,30 del 12 maggio sveglia.... Giancarla con altri della "comitiva", i quali rinunciano al tentativo di salire il mitico Gebel Musa, rimane ancora  al Villaggio..... Dopo una frugale colazione, solamente chi ha deciso di effettuare l'escursione,viene trasferito con l'autobus al Monastero , punto dal quale inizierà il "cammino"  verso la "conquista"  della famosa e  mitica montagna ......
L'emozione è palpabile.....il dubbio di non farcela  (dopo varie descrizioni di presunte difficoltà) scompare , per il fatto che non esiste nulla di quanto "strombazzato"...... Strategie per indurre i meno abituati , ad affidarsi a "presunte" guide, da remunerare .....La difficoltà maggiore(per modo di dire) è camminare in una situazione di relativa oscurità, per fortuna interrotta dalle varie lanterne  utilizzate da "beduini", i quali mettono a disposizione di chi non è abituato ad andare in montagna  il loro cammello, utilizzando il quale si fanno trasportare dallo stesso fino a quota 2000 mt.punto oltre il quale i cammelli non riescono più a continuare..........
Il primo tratto del percorso si svolge per circa 450 mt. su una mulattiera......al termine della quale, in prossimità della località Eliasbecken, si attraversa un "colletto,grossa fessura" oltre il quale inizia il tortuoso sentiero formato da oltre 700 scalini...Terminato il quale, si arriva sulla vetta, dove sono presenti una chiesetta e una moschea.....aperte solo a persone autorizzate!!!!!
Se non ricordo male, l'arrivo lassù è avvenuto alle 4,45 circa..... La temperatura a quell'ora è bassa (presumo 3/4 gradi/cent. ) la quale accompagnata da un frizzante venticello, mi costringe a indossare tutti gli indumenti che ho portato.... visto i minuti (circa 30) che mancano allo spuntare del sole....

Sino a pochi mesi fa, era inimmaginabile quanto stò per assistere....

Una lieve foschia, impedisce di ammirare pienamente la  palla (sole), la quale col passare di pochi minuti  prende la pienamente la sua forma.
Scattate diversi fotogrammi (dia), arriva l'ora di iniziare la discesa. Che affronto da solo preceduto da una signora, (il resto del gruppo torna, percorrendo  a ritroso il sentiero di salita) su una lunghissima scalinata , la quale iniziando dall' Eliasbeken ,ricavata  e in parte scavata in un canalone sul versante sud/est del monte Sinai, conduce direttamente  al  Monastero di Santa Caterina. Dove nel frattempo con l'autobus è arrivata Giancarla, con il resto  dell'intera comitiva....
Prima di partire verso il golfo e la città  di Aqaba, abbiamo il tempo per visitare la Basilica del Monastero, luogo sacro posto sotto il controllo dei monaci Greco/Ortodossi.....

Il resto del viaggio continuerà  spostandoci in diverse  località importanti e suggestive, legate alla Storia ...... La straordinaria e magica Petra, Amman, il monte Nebo, punto dove Mosè finalmente vide  la vallata nella quale scorre  il fiume Giordano, Israele,la terra promessa, .... Il Mar Morto,Gerico ,il Lago di Tiberiade sulle acque del quale, abbiamo effettuato una piacevole gita in barca....Gli ultimi tre giorni li abbiamo trascorsi visitando vari luoghi nelle straordinarie città di  Gerusalemme e Betlemme...... moschea, muro del pianto,il suk, la chiesa del Santo Sepolcro....gestita contemporaneamente da tre religioni (incredibile) la cattolica,l'ortodossa e la copta.
Giornate ed emozioni INDIMENTICABILi!!!


Dieci anni dopo,  Aprile 2007 (la seconda...)

Voglia di Mare???
Ma si, l'idea di fare il bagno nel mare  in questo periodo dell'anno, ci attrae.... Una delle località più "abbordabili" il quale offre questa opportunità è Sharm el Sheikh,  Nel consultare i vari programmi  notiamo che, alcuni di questi prevedono escursioni facoltative ,tra le  quali  al Monastero di Santa Caterina, ....... Immediatamente in noi si fa largo l'idea di approfittare di questa occasione e .... Dai  Giancarla questa è la volta buona, se non interviene qualche "rogna", salirai anche tu al Monte Sinai...(e così sarà!!!!)
Un problema  da risolvere è l'attrezzatura da aggiungere e stipare nelle valige, il peso e l'ingombro del quale (zaini, scarponi, abbigliamento pesantino, giacca a vento...) rischia di creare qualche intoppo, ai controlli doganali dell' aereoporto....... Filerà tutto liscio......
Fin dal nostro arrivo al villaggio, c'informiamo presso i responsabili (italiani) dell' agenzia di viaggio se, e quando verrà  organizzata l'escursione per S. Caterina,......Ci fanno sapere che è prevista una navetta ,sempre che a questa iniziativa aderiscano almeno, cinque persone.   "Fortunatamente"  il numero minimo verrà raggiunto..... La partenza avviene il 17 Aprile alle  21,30, la distanza da percorrere è di circa 250km...Arriviamo alla meta alle1,30. Durante il viaggio, non  riusciamo   a chiudere  occhio......  soppratutto  a causa della guida un po' "disinvolta" dell'autista del pulmino.....(almeno sembra a noi...)
La serata ed il resto della notte,mostra un cielo stellato...Iniziamo l'escursione, con  passo regolare, non abbiamo fretta, siamo abituati alle escursioni"nostrane"e, sappiamo che il dislivello di salita  è alla nostra portata.  La maggior novità  è dovuta in buona parte, al  camminare in orari inusuali..... poco male anzi!!  La temperatura  gradevole  consente  di procedere senza particolare fatica.... Dopo aver superato il passo Eliasbecken e  la successiva regolare scalinata..... Attorno alle 04,00, ci fermiamo a poche decine di metri dalla vetta, in  un luogo a lato del sentiero,in attesa dello spuntare del sole  previsto attorno alle 05,30..... Strategicamente in questo punto,  è stata posata  una grossa tenda che funge da luogo di ristoro......Nel frattempo quassù la temperatura si è abbassata notevolmente a causa di un fastidioso vento. Niente di meglio di approfittare di questa opportunità, nel ricevere  "conforto", riscaldarsi e sorseggiare una tazza di  thè ..... al riparo da "zio Eolo". Il quale, in questi ultimi tratti del percorso ha iniziato un azione di "disturbo", costringendoci ad indossare tutto quanto abbiamo portato, in previsione di qualsiasi evenienza....."pan e pagn', i fann mia dagnn".......(pane e panni non fanno mai danni)
Ore 05.20 (circa),finalmente  quanto attendiamo  inizia a manifestarsi....  dietro la cresta di una delle molte catene montuose che si susseguono verso Est, il cielo inizia a rischiararsi.......l'emozione in noi  è comprensibile... Un progetto ,molte volte pensato e auspicato si è realizzato..... che  privilegio!!!.  Il vento che precedentemente aveva abbassato  la temperatura è diminuito, mentre  il sole apparendo sempre più vivido contribuisce ad aumentare  il calore......Verso le 6,00 iniziamo la discesa, il ritrovo al monastero con gli autisti della  navetta è previsto per le 10,30, per cui onde evitare che qualsiasi imprevisto, ci faccia ritardare è buona "cosa" arrivare  in anticipo.....Abbiamo così il  tempo per consumare un'abbondante colazione a base di una tazza di gustosissimo the e biscotti e, preso atto del molto anticipo, abbiamo il tempo di visitare l'interno della Basilica.... della quale non abbiamo nessuna foto, visto il "comprensibile" divieto...
Nel frattempo ritroviamo gli altri compagni di viaggio....

Il sole è splendente , il cielo azzurrissimo, lasciamo con "molta" nostalgia questa magica località......
Inevitabile che durante  Il viaggio di ritorno a Sharm, complice la notte insonne , ci adagiamo tra le braccia di Morfeo. Il brusco  risveglio è causato dal suono dei clacson dei numerosi e sfreccianti automezzi mentre ci avviciniamo al centro di Sharm......
Alle 14,00 circa, del 18/04/2007 rientriamo (accaldati e imbastiti )  al villaggio....dove proseguiremo la vacanza, ricordando spesso con grande soddisfazione,  quanto il destino ci ha regalato!!!.

A distanza di molti anni manteniamo indelebile, il ricordo di questa "mini grande avventura"....... " fai da te"........


Giancarla e Eugenio
 
 I miei doverosi ringraziamenti per la riuscita di quanto sopra, vanno agli' Amici , Amelia per le  correzzioni del testo, a Rolando per l'utilizzo del suo scanerizzatore per le dia del 1997 ed Alberto per le vignette dei due anni.





 




  .

Hike partners: veget


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (22)


Post a comment

rochi says:
Sent 11 May 2016, 21h26
Sempre bello salire montagne esotiche Eugenio...Invidia!!!
Ciao!
R.

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 13h02
...è vero Rocco, il paesaggio ed il "terreno" che offrono le montagne esotiche sono veramente affascinanti!!!
a questo proposito,capisco la tua Invidia... Non è impossibile visitarle....
Ciao
Eugenio

Menek says:
Sent 11 May 2016, 21h32
Grazie Eu per questa perla...

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 13h10
Grazie a Te Domenico,
le collane sono formate da molte perle.....tutte hanno il pregio di arricchirla.....
Buona continuazione per la tua Collana
ciao
Eu

ciolly says:
Sent 11 May 2016, 21h58
Eugenio... che bella avventura (doppia) il Sinai...
... un vero esodo Mare-Monti...
... complimenti anche per il racconto...
...aspettando il prossimo!!!

Adriano

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 13h43
Ciao Adry,
hai ragione, per noi seppur considerandole "modeste", sono state vere avventure....soprattutto la seconda volta......
Grazie per i Complimenti... come hai letto, era da mesi che
gli "giravo" attorno....(continue correzzioni dei racconti), pigrizia e indecisione se portarlo a conoscenza, vista la sua non attualità.
Se mi verrà concesso , spero di raccontare quache altro ricordo....Prescindendo di superare alcuni timori!!!!
In attesa di leggere le tue attuali avventure
Ti saluto
Eugenio

Poncione says:
Sent 11 May 2016, 22h15
Bellissimo ricordo di giornate indimenticabili per Te e Giancarla.
grazie Eugenio.

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 14h01
Ciao Emiliano,
.....come per ognuno di noi, quando nella nostra memoria affiorano fatti e giornate, straordinarie!!!!
Grazie a te
Giancarla e Eugenio

micaela says:
Sent 11 May 2016, 22h27
Grande Eugenio, che bei racconti ci regali!
E anche le foto, colme di gioia vostra, di paesaggi che commuovono!
Grazie per questa condivisione.
Con affetto, ad ambedue,
Micaela

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 14h16
Ciao Micaela,
Mi fa piacere ad aver contribuito a trasmettere le gioie e le emozioni che noi abbiamo provato e proviamo tuttora....
Del resto, capita molto spesso di ricevere le stesse sensazioni, nel leggere i tuoi racconti!!!!
Grazie
da
Giancarla e Eugenio

Sent 12 May 2016, 10h44
Bel racconto e bei ricordi Eugenio.
Grazie di averli condivisi !
Ciao, Giorgio

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 14h55
Grazie Giorgio,
alcuni ricordi, quando per motivi vari...nel rivedere foto, parlare con amici,tornano ad essere attuali, producono un mix di entusiasmo,le quali piano piano fanno
"partire strane"idee....(scherzo!!!) ..... che hanno il pregio di trasmettere le proprie emozioni a molti altri!!!
Buon proseguimento per tutto
Ciao
Eugenio

Sent 12 May 2016, 12h01
....grazie Eugenio per questa bellissima, vostra, doppia avventura che hai voluto rendere pubblica facendoci conoscere luoghi pieni di storia e di fascino che resteranno per sempre nei vostri cuori....come sempre fantastico il racconto!!!!
Un salutone a te e Giancarla!!!!
Nadia e Graziano

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 16h06
Grazie a Voi Nadia e Graziano, per la gentilezza espressa nel vostro commento e l'interesse nel leggere le nostre"ante" (per noi bellissime) avventure.....Per quanto riguarda il racconto, è anche frutto della pazienza...Quando non c'è l'assillo dei tempi brevi,la descrizione la puoi continuamente correggere, arricchirla di ricordi... ed affinarla....Faccio in modo, che piaccia anche a noi....
In attesa di leggere di,una Vostra nuova sgambata
ricambiamo i vostri Saluti
Ciao
Giancarla e Eugenio

cristina says:
Sent 12 May 2016, 20h16
Aveva fatto la stessa cosa Aldo tempo fa, sempre bello ricordare e poi possono essere degli spunti utili.
Ciao Cri

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 21h27
Grazie Cristina e Marco
uno degli scopi di questo sito, fondamentalmente è di mettere a disposizione di tutti noi , notizie, tracciati, esperienze.....Unita all'opportunità di disporre di un diario personale, il quale probabilmente parecchi non avrebbero mai scritto....
È certamente un escursione semplicissima, che si svolge in un ambiente affascinante....vista la storia passata di li...(dal mio punto di vista).
Come vedi, a distanza di anni rimangono ricordi indelebili...

Buona continuazione per la vostra "grandissima passione" per la montagna.
Vi seguo sempre , ma non riuscirei commentare, viste le vostre numerosissime....e trovare nuovi elogi...

Ciao Eugenio

.

cristina says: RE:
Sent 12 May 2016, 21h43
Andare in montagna è quasi una necessità, troppi casini in settimana, il week end in montagna ci ricarica. Prima scrivevo solo per noi ora rendendo pubbliche le nostre uscite spero che tornino utili a qualcuno. Non servono elogi diamo il nostro contributo come tutti! Un abbraccio Cri

veget says: RE:
Sent 12 May 2016, 21h56
...e come se tornano utili....
Ricambio con piacere l'abbraccio
ciao
Eugenio

andrea62 says:
Sent 13 May 2016, 10h13
Ambiente molto suggestivo, riferimenti storico-culturali di grande importanza.
All'inizio di quel maggio 1997 eravamo anche noi in Egitto, ma non siamo andati sul Sinai, chissà se ci siamo incrociati in qualche aereoporto, voi in arrivo noi in partenza.
A proposito di visti, al controllo passaporti in ingresso girarono e rigirarono anche in controluce il nostro visto ungherese, chissà cosa sospettavano in quella patacca viola con scritto a chare lettere "MAGYAR...."!
Ciao
Andrea

veget says: RE:
Sent 13 May 2016, 15h02
Ciao Andrea,
è vero quanto si dice: quanto è piccolo il mondo.... a distanza di molti anni ci "s'incontra" sul web , dopo esserci "sfiorati" a migliaia di Km.... tutto ciò è molto significativo, rispetto gli scherzi del destino...
Per quanto riguarda il passaporto, a me personalmente è successo qualcosa di simile a te.... allo storico confine tra la Giordania - israele, del "Ponte di Allenby" sul fiume Giordano, la nostra comitiva ha subito uno stop di circa mezz'ora, a causa del fatto che a parere della polizia israeliana, sotto la mia fotografia sul passaporto, compariva una striscetta di scotch , la quale a loro parere poteva essere un microfilm.... Interoggatorio , Rx del passaporto... Io ero tranquillo , un po' meno il resto del gruppo. Naturalmente tutto si risolse come doveva...
Grazie di tutto,
A presto
Eugenio

gbal says:
Sent 13 May 2016, 15h48
Bravo Eugenio a raccontarci di queste vostre esperienze e brava ancor più Giancarla che, come nelle favole di noi bambini, alla fine arriva anche lei alla desiderata meta che, com'è giusto, doveva essere condivisa da una coppia più che unita.
Ciao!

veget says: RE:
Sent 13 May 2016, 16h23
caro Giulio,
come non apprezzare l'eleganza e la finezza del tuo commento....Te ne siamo grati!!!!
Ciao
Giancarla e Eugenio


Post a comment»