Monte Corchia m.1677 Alpi Apuane


Publiziert von accoilli , 9. Mai 2013 um 08:16.

Region: Welt » Italien » Toskana
Tour Datum:19 Juni 1986
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Klettern Schwierigkeit: II (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 4:30
Aufstieg: 500 m
Abstieg: 500 m
Strecke:Da Fociomboli,si aggira il passo sulla dx e si attacca a salire la bastionata rocciosa,fino a pervenire sulla prima cima dei tre pilastri del Corchia,si segue più o meno la cresta che li collega,fino a prendere il filo della cresta per l'Antecima ovest,la si raggiunge e si prosegue sul crinale fino alla vetta.Discesa alla foce di Mosceta,poi di nuovo a Fociomboli con il sentiero n°129
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A 12,uscita Versilia;Querceta,Seravezza,Ruosina, superato il bivio per Terrinca,poco dopo sulla dx inizia la strada per il Passo di Croce,raggiunto,si prosegue su sterrata fino a Fociomboli.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Idem
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio del Freo m.1180

Oggi,dopo un accurato studio della zona e della cresta che voglio percorrere,propongo al mio amico Stefano,una salita di tutto rispetto e assolutamente poco frequentata....infatti la mia intenzione è quella di salire la prima cima della bastionata rocciosa a nordovest del monte Corchia,per poi proseguire tutto per cresta e crinale fino alla vetta.Giunti quasi a Fociòmboli con la macchina,con una strada sterrata sconnessa,proveniente dal Passo di Croce,non appena raggiunta la foce,abbiamo leggermente aggirato sulla dx, la suddetta bastionata rocciosa e appena individuato una possibile via di salita,abbiamo cominciato ad arrampicare su terreno infido e malsicuro ( 2°+ ) fino a superare un tratto molto esposto,ed uscire non senza difficoltà,sulla cima più bassa delle tre, che formano la bastionata rocciosa.Avventurosa ed emozionante salita,in una zona selvaggia,dove non esiste traccia di passaggio alcuno....Da qui proseguiamo sul crinale,a volte scendendo un pò sul versante nord,per evitare difficoltà e terreno pericoloso... giunti sulla terza quota della cresta,il percorso diviene più facile e ci consente una piacevole e panoramica salita di tutta la cresta nord,fino a farci raggiungere l'Antecima ovest.....qui ci si può girare intorno per 360°,il panorama osservabile,ripaga ampiamente lo sforzo appena terminato e fa dimenticare presto,le difficoltà superate...ora davanti a noi,un bel crinale non difficile,ci permette il superamento di una quota intermedia,per poi farci scendere purtroppo fino allo sventramento e deturpamento della montagna,da parte della cava dei Tavolini,che incide la montagna a metà nel suo versante sud...proseguiamo dritti e giungiamo sotto l'ultimo pendio,che risaliamo velocemente fino alla vetta...siamo soli,ed è abbastanza normale su queste montagne nei giorni feriali,quindi ci godiamo la pace e il silenzio che si respira quassù....dopo aver riposato una mezz'oretta,ci dedichiamo alla visita di quel che è rimasto del bivacco Lusa Lanzoni del gruppo Speleologico.il quale fu bruciato e distrutto completamente dai cavatori locali in seguito ad una rivolta,ed io che ho avuto la fortuna negli anni precedenti di poterlo usare,posso garantire che era un vero nido d'Aquila,a poche decine di metri dalla vetta....bè ora dobbiamo decidere quale percorso intraprendere per la discesa,visto che questa montagna ne offre diversi.Optiamo per un classico giro ad anello,scendendo dal versante opposto alla salita,lungo il facile ma a tratti accidentato versante est,a volte su tracce di sentiero,a volte scegliendo intuitivamente dove passare.Giunti in meno di un'ora,alla meravigliosa conca prativa della foce di Mosceta,ai piedi dell'imponente versante ovest della Pania della Croce,in prossimità del rifugio del Freo,ci gustiamo il nostro pranzo a base di riso e lenticchie e panini con ottimo pecorino.....il tutto portato da casa dentro lo zaino e sopravvissuto ai tanti sbalzi,durante l'arrampicata.
Terminato il ristoro,riprendiamo la marcia con il sentiero n°129,entrando quasi subito dentro una bella faggeta,con un percorso per lo più pianeggiante nella sua gran parte,poi con un'ultima leggera salita,guadagniamo nuovamente il passo di Fociòmboli e in breve la macchina,a completamento di un tour stupendo di questa montagna delle Apuane centrali....

Tourengänger: accoilli

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»