Cornizzolo mt 1241-Rai mt 1261-Prasanto mt 1258-Malscarpa mt 1187


Publiziert von turistalpi Pro , 4. Januar 2012 um 11:44.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:31 Dezember 2011
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 1200 m
Abstieg: 1200 m
Strecke:Suello-Priel-direttissima-Cornizzolo-rifugio Consiglieri-Rai-Prasanto-Malscarpa-piazzuola campi solcati-alpe Alto-rifugio Consiglieri-Priel-Suello

Ultima gita del 2011. Avendo impegni nel tardo pomeriggio decido con Billie di andare nella zona del Cornizzolo poco sopra casa mia. Lascio l'auto al parcheggio del cimitero di Suello e salgo per il largo sentiero che porta a Priel e da qui il sentiero denominato "direttissima" fino ad attraversare la strada asfaltata del Cornizzolo. Al di là della strada risalgo il sentierino che contorna le poche roccette della cresta est ed arrivo in vetta.Poco prima della vetta ci sono due tratti con del materiale riflettente fissato alla terra e veramente non so a cosa servano. Il tempo dapprima nuvoloso ora volge al sereno e la temperatura è veramente buona, no vento. La montagna è senza neve ed arida: sembra l'inizio della primavera ed infatti lungo gli iniziali traversi dopo Priel vi sono diversi ciuffi di primule che occhieggiano. Pensavo di trovare ghiaccio lungo la cresta nord di discesa ed invece niente. Scendendo Billie trova un bel cane compagno di giochi. Sfioro il rifugio e la chiesetta e seguendo il sentierino di fianco alla carrareccia risalgo il pendio erboso sino alla vetta del monte Rai. Da qui scendo per la cresta nord sino alla bocchetta di S.Miro con il suo bel crocefisso. Proseguo per la cresta sud del monte Prasanto e poi in discesa al sasso Malascarpa sino alla piazzola di osservazione dei campi solcati interessante fenomeno di origine carsica. E qui la fotocamera mi abbandona sul più bello avendo dimenticato di ricaricare la batteria e non avendone portata una di scorta. Pazienza! Dopo una bella sosta pranzo, in discesa passo sotto la famigerata torre(anni fa senza la torre qui era veramente un bel prato "santo" ricco di genziane di kokh)  e scendo a destra della strada sino a quello che resta dell'alpe Alto trasformata in un'area di sosta attrezzata.Dall'alpe un ameno e largo sentiero riporta sulla strada poco prima della chiesetta. So che Billie avrà sete ma sono tranquillo perchè c'è il rifugio che penso sicuramente aperto avendo visto delle auto vicino. Noooo è chiuso per i preparativi del cenone di fine anno. Allora non è più un rifugio ma un ristorante con tanto di prenotazione!? Non mi è possibile ne bere un caffè ma sopratutto rifornirmi di acqua per Billie. Ed allora subito scendo abbastanza in ansia perchè so che l'unica acqua che posso trovare è sotto Priel dove cominciano le scale dell'acquedotto. Ho qualche goccia d'acqua ancora (veramente poca) e con queste riesco a malapena fornire un benvoluto breve ristoro alla mia fedele compagna (poverina mi spiace averla forse fatto soffrire per una mia valutazione superficiale). Giù  in fretta e finalmente arrivo alla fontanella(non mi sono neanche accorto della montagna.....) da cui esce proprio un rivolo d'acqua e qui Billie riesce a soddisfare il suo vitale bisogno. Sosta. In breve poi sono alla macchina dove con una bottiglia d'acqua lasciata in auto(sigh) riesco a far gioire la mia Billie che a suo modo mi ringrazia! Buon anno a tutti gli amanti della montagna ed in particolare agli amici "hikriani".

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»