Punta di Gana Negra e Pizzo Cadreigh


Publiziert von paoloski Pro , 13. Oktober 2011 um 22:25.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:18 Oktober 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Scopi 
Zeitbedarf: 5:15
Aufstieg: 900 m
Abstieg: 900 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2, uscita di Biasca, seguire la cantonale della Val di Blenio, dopo Olivone, salire a Campo Blenio, dal paese seguire la carrozzabile che si addentra in Val di Campo e seguirla fino a Pradasca. Dal parcheggio seguire le indicazioni per la capanna Bovarina.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Giro ad anello.
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Bovarina.
Kartennummer:CNS 1252 Ambri - Piotta e 1253 Olivone

Normalmente a settembre od ottobre accompagnatori ed allievi del Corso di Introduzione alla Montagna si ritrovano per una gita assieme. Quest'anno si è deciso di pernottare alla capanna Bovarina in Val di Blenio e compiere una breve gita il giorno dopo. Nonostante le previsioni meteo siano pessime le partecipazione è veramente massiccia: quasi tutti gli allievi rispondono positivamente, anche buona parte degli accompagnatori sono presenti. Io lavorando il sabato raggiungo il gruppo la domenica mattina presto insieme a Monica e Giuliano. Arriviamo al rifugio prima delle 7 sotto un nevischio persistente, sono già tutti in pista e decisi a compiere l'escursione nonostante il tempo orribile. La meta è il Pizzo Cadreigh, una meta classica dalla Bovarina, ma fatta con un largo giro antiorario che ci porta prima alla Punta di Gana Negra , scende all'omonimo passo e risale quindi al Cadreigh.
Mentre ci prepariamo smette di nevischiare ed il tempo volge in un batter d'occhio al bello, il cielo si rasserena e solo qualche nuvola a volte passa rapidamente contribuendo ad abbassare instantaneamente la temperatura.
Camminiamo in un paesaggio fantastico, la neve ricopre ogni pendio ma non è ancora così abbondante da nascondere le asperità del terreno e la vegetazione sottostante. Ci imbattiamo in sculture di ghiaccio fantastiche. Dal Pizzo Cadreigh vediamo la strada per il Lucomagno ed i prati ancora verdi, noi ci troviamo in tutt'altro ambiente! 
Tornati alla capanna ci concediamo un the e poi scendiamo a Pradasca alle auto.
Bella gita, senza difficoltà nonostante la neve,  in un paesaggio fiabesco e, soprattutto,  con un gruppo affiatatissimo.        

Tourengänger: paoloski


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»