Tête Blanche de By (3418 m)


Publiziert von Sky , 17. September 2010 um 21:42.

Region: Welt » Italien » Aostatal
Tour Datum: 4 September 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 2 Tage
Aufstieg: 1860 m
Abstieg: 1860 m
Strecke:Glassier - Rifugio Chiarella - Tête Blanche de By
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Chiarella

Alla ricerca di una cima facile sopra i 3000, scopro la Tête Blanche de By (3418 m), che sulla carta e nelle descrizioni su internet si preannuncia assolutamente fattibile.
Partenza prima dell’alba da Milano alla volta di Ollomont, in una valle laterale della Valpelline (Val d’Aosta), per la precisione nella frazione di Glassier .
Si raggiunge la vasta conca di By, dominata sulla sinistra dal mont Velan, , superato un primo alpeggio, si giunge al punto in cui il pascolo lascia il posto agli sfasciumi e il sentiero incomincia a farsi più ripido. Lì l’unica vera difficoltà del percorso, un tratto in un canalino in cui si scavalca un salto di roccia, con corda e gradini.. decisamente facile. Appena superato, si sbuca a una cinquantina di metri dal Rifugio Chiarella (2979 m - 3h15m), curioso distaccamento di un CAI “marittimo”, la sezione di Chiavari, di cui è motivo di orgoglio ! E le linguine al pesto come piatto del menu del rifugio sono indubbiamente un retaggio delle terre liguri di provenienza dei soci, oltre che una rudimentale sdraio in legno di fronte all’ingresso !
Con la stagione al termine, il rifugio sta sbaraccando e i pasti un po’ più abbondanti (!) per ridurre le scorte rimaste.
Gli ospiti si dividono tra escursionisti diretti l’indomani alla Tête Blanche e alpinisti, la cui meta è il Gran Combin. Per noi escursionisti la sera è passata fino a tarda ora a chiacchierare di mete della val d’Aosta e attività sportive varie, visto che la sveglia non è alle 2, come l’altra metà del gruppo !
Il giorno successivo partenza senza alcuna fretta per la Tête Blanche, visto che dopo la salita assai breve alla vetta mi sarebbe rimasta solo la discesa (1900 metri, ma non più di due ore !) e poi una degna conclusione di escursione – la Seupa a la Valpellinentze, piatto tipico della vallata !
Parto per primo, insieme a due degli amici conosciuti il giorno precedente, e in 0h45m siamo in vetta. Il passaggio difficile descrittoci il giorno prima dal guardiano come tratto in cui fare attenzione non è nulla di che, e dopo aver passato questo punto, in cui si passa aldilà di un costone, il sentiero prosegue senza perdersi mai, tranne un tratto in cui il sole bassissimo ti entra negli occhi e non ti fa vedere nulla, su un ghiaione assai poco pendente. La Tête Blanche non è altro che un panettone, e la cima praticamente piatta.
In vetta il panorama è stupendo, spazia sul versante Vallesano a nord dal Mont Velan, già visibile fin da tutto il tratto italiano, al Gran Combin, a un tiro di schioppo, con il monte Bianco in lontananza e fino al monte Rosa, passando per i ghiacciai dell’alta val di Bagnes, Mont Gelè, Pigne d’Arolla, Dent d'Herens, Dent Blanche e Cervino e, a sud, con il monte Emilius, Gran Paradiso, Grivola e Ruitor. Un panorama decisamente superiore alla difficoltà e allo sforzo fatto per raggiungere la vetta !!
Dopo le foto di rito e il 360° statico, discesa con passaggio dal rifugio e giù a rotta di collo (1h50m) per Glassier ed il pranzo meritato !
Assolutamente da consigliare !
Luke

Tourengänger: Sky


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt: Magica Val d'Aosta
Gesendet am 25. September 2010 um 16:19
Vedo che oltre ad amare molto la Val d'Aosta...non disdegni i piaceri di un pranzo in rifugio. A parte gli scherzi, bravo.
Giulio

Sky hat gesagt: RE:Magica Val d'Aosta
Gesendet am 26. September 2010 um 06:00
E' vero, sono una buona forchetta..!
Per quel che riguarda la val d'Aosta, in realtà la sto girando da poco.. La regione che amo e conosco di più è il Vallese..
Ciao !
Luca


Kommentar hinzufügen»