Pizzo di Claro 2720 m


Publiziert von pelle9360 , 12. Juli 2010 um 19:00.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:10 Juli 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo di Claro   CH-GR   CH-TI 
Zeitbedarf: 5:15
Aufstieg: 871 m
Abstieg: 871 m
Strecke:Q 1849 m - Mot Ciarin - Q 2280 m - Pizzo di Claro - Q 2280 m - Alp di Stabveder - Q 1849 m
Kartennummer:CNS 1:25000 - 1294 Grono + 1293 Osogna

Per l'escursione di oggi scegliamo una meta piuttosto alta per cercare un po' di fresco: il Pizzo di Claro, 2720 metri, che vediamo sempre quando alziamo lo sguardo passando dall'autostrada. Partiamo così al mattino presto dal Mendrisiotto e dopo un'oretta raggiungiamo Arvigo, un bel paesino della Val Calanca. Fortunatamente da qui parte una strada forestale che permette di portarsi già a una bella altezza. Al punto di partenza, cioé il "posteggio" di quota 1849 metri, si giunge su questa strada dapprima asfaltata e poi sterrata.
Dopo aver calzato gli scarponi partiamo seguendo un sentiero all'inizio pianeggiante e ben visibile in un bosco in direzione del Mottone. In questo luogo, a quota circa 1980 metri, si trova una diramazione su un sasso. Diamo un'occhiata alla cartina e decidiamo di seguire il sentiero in direzione dell'Alp de Mem fino a quota 2023 metri. Da qui risaliamo la dorsale panoramica erbosa con qualche pianta di rododendro e con tanti fiori fino al Mot Ciarin, 2278 metri, il quale si raggiunge tramite un pendio terminale abbastanza ripido. Dopo una breve pausa scendiamo dal versante SE finché si ritrova una traccia di sentiero che, tagliando orizzontalmente il pendio erboso sopra delle fasce di roccia, porta fino alla diramazione di quota 2270 metri. 
Dopo aver scattato un paio di foto a una marmotta curiosa, riprendiamo il sentiero pianeggiante arrivando ad un'altra diramazione a quota 2280 metri. Da qui in avanti la salita diventa più faticosa e il sentiero, comunque visibile e ben marcato, entra in una piccola valle. Superato un fiumiciattolo a quota 2360 metri circa, il sentiero comincia a piegare verso sinistra e, risalendo una pietraia, porta a un enorme masso piatto sul quale è stato costruito un'ometto di pietre. Dopo una pausa riprendiamo a salire seguendo il sentiero che corre sopra alcune fasce di roccia. Verso quota 2560 metri circa il sentiero piega verso destra e porta a risalire un pendio erboso con qualche roccia. Dopodiché si arriva in prossimità della cresta e seguendo il sentiero a sinistra di tale cresta si arriva in vetta. Finalmente, dopo 3 h di cammino, siamo arrivati in cima al Pizzo di Claro, 2720 metri!! Da qui il panorama è molto esteso e comprende sia le montagne grigionesi sia quelle ticinesi. Dopo aver mangiato e firmato il libro di vetta scendiamo lungo lo stesso percorso della salita fino alla diramazione di quota 2270 metri, la quale funge anche da bocchetta. Qui decidiamo di seguire il sentiero, visibile grazie a segni bianco-rosso-bianco sui sassi, in direzione dell'Alp di Stabveder, 1948 metri. Dopo una pausa alla fontana per rinfrescarci prendiamo la strada sterrata in direzione della quota 1849 metri dove abbiamo lasciato l'auto e dove questa bella escursione si conclude.

Tourengänger: pelle9360


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»