Cascata della Val Boazzo


Published by irgi99 , 28 January 2019, 17h01.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:26 January 2019
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Ice climbing grading: WI2
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 500 m 1640 ft.
Height loss: 500 m 1640 ft.
Route:7.69 km
Access to start point:Dalla Milano-Lecco prendere l´uscita per la Valsassina e raggiungere il paese di Ballabio. Da qui seguire le indicazioni per Morterone. Lasciare l'auto in uno spiazzo lungo la strada (possibilità sia sulla destra che sulla sinistra della carreggiata) in corrispondenza delle indicazioni per la ferrata al Monte Due Mani.
Maps:KOMPASS N. 105 – Lecco Valle Brembana 1:50000

Quante volte mi hai raccontato delle tue avventure al buio alla Boazzo... quante volte mi hai parlato di questa piccola, ma allo stesso tempo meravigliosa perla di ghiaccio incastonata nella selvaggia valle che divide la strada che sale a Morterone dai Piani d'Erna... quante volte ho provato ad immaginarmela sulla base dei tuoi racconti... Chissà se è davvero così divertente e bella stà Boazzo...
Ed oggi finalmente è arrivato il grande giorno: pangolini all'assalto della Boazzo!!!
Ma soprattutto non è stato un assalto come ad una qualsiasi altra cascata: mannaggia, oggi tocca a me ad andare da prima... Prima di oggi ma l'avrei pensato e mai l'avrei voluto fare, ma quando hai al tuo fianco una persona che crede davvero in te... allora anche la paura per questo elemento così scivoloso va sconfitta!!


Dallo spiazzo lungo la strada per Morterone (q. 902 m), risalire per un breve tratto la strada asfaltata, per poi imboccare la strada sterrata che scende verso le Baite Boazzo, per abbandonarla praticamente subito in corrispondenza di una traccia di sentiero che scende ripida nella valle sottostante. Seguire il sentiero ben marcato e attrezzato con corde fisse nei punti più in piedi e sdrucciolevoli fino a raggiungere il torrente. Attraversarlo (fune), quindi aggirare a destra lo sperone roccioso e risalire il torrente Boazzo fino a guadagnare la base del primo saltino di ghiaccio (q. 800 m).

La Cascata della Val Boazzo presenta uno sviluppo notevole (circa 400 m) ed è costituita da una serie di saltini (max 75°/80°) interrotti e collegati da tratti quasi pianeggianti. Tutte le soste sono da attrezzare sui numerosi alberelli posti ai lati della cascata.

Vinto anche l'ultimo tiro caratterizzato dalla presenza di una breve ma divertente candelina (nel caso non fosse formata è possibile aggirarla a destra passando per il bosco), le difficoltà terminano. Proseguire per altri 50/70 metri circa fino alla q. 1140 m, dove si abbandona definitivamente il torrente per salire a sinistra nel bosco per tracce fino a raggiungere un bel sentiero marcato. Qui svoltare a destra e proseguire in piano fino alle baite sotto ai Piani d'Erna (q. 1180 m).
A questo punto occorre scendere lungo la carrareccia fino alla q. 1130 m, dove, in corrispondenza dell'ultima baita, si svolta a sinistra per entrare nel bosco sottostante. Inizialmente il sentiero è poco evidente, poi piano piano, la traccia diviene sempre più chiara e marcata. Giunti alle baite di Boazzo (q. 830 m), risalire la strada sterrata fino alla strada per Morterone, dalla quale, in breve, si è all'auto. 

con Peru

Hike partners: irgi99


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (10)


Post a comment

Sent 28 January 2019, 18h39
Non vi ferma più niente e nessuno...
Vi manca solo il "Bouldering" e poi fate tutto...!!!

Sempre BRAVI...

Salutoni...

Angelo

irgi99 says: RE:
Sent 28 January 2019, 22h51
nono boulder proprio non mi ispira per nulla...
E' che è bello variare e non concentrarsi solo su una cosa... è proprio il bello della montagna... :)
Grazie come sempre per le belle parole,
Irene

martynred says:
Sent 29 January 2019, 08h38
questa è proprio divertente! la feci 2 anni fa in notturna, trovai il sentierino per scendere più difficile di tutta la cascata hahahaha ;)
Grandi!

irgi99 says: RE:
Sent 29 January 2019, 09h16
Che bella di notte... !
Ma infatti anche il mio moroso mi ha detto che lui l'ha sempre fatta col buio perchè di giorno era troppo caldo... quest'anno invece ci è andata bene!
Ahahaha noi in quanto discesa abbiamo preferito allungarla un filo passando sotto ai Piani d'Erna, ma in compenso siam scesi per un bel sentiero comodo :)

GIBI says:
Sent 29 January 2019, 13h16
Gran belle immagini da brivido ... per la temperatura ovviamente perché per il resto sia tu che Peru mi sembrate decisamente a vostro agio !

... e restando in tema ( prima che mi dimentico ) ... una Cascata di Auguri per dopodomani !

ciao Giorgio

irgi99 says: RE:
Sent 29 January 2019, 13h45
Ciao Giorgio! Innanzitutto grazie mille per gli auguri... ti sei ricordato!!!
Per quanto riguarda le temperature in realtà quel giorno non faceva affatto freddo: quasi quasi si sudava!

Ciaoooo Irene

Angelo & Ele says: RE:
Sent 29 January 2019, 14h47
Azz... allora Irene sei un Acquario come me...??? :-))

Io li ho fatti il 23 Gennaio e quindi per te MILLE AUGURONI...!!!

irgi99 says: RE:
Sent 29 January 2019, 15h18
Eh già!!!!
Allora.... auguroni in ritardo!!! E... grazie in anticipo!!! :-)

GIBI says: RE:
Sent 29 January 2019, 16h35
... allora Auguroni " postumi " anche ad Angelo !

Angelo & Ele says: RE:
Sent 29 January 2019, 16h38
Grazie a tutti e due... :-)


Post a comment»