Monte Pradella


Publiziert von Alpingio , 6. Januar 2019 um 21:06.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 6 Januar 2019
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: ZS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 8:00
Aufstieg: 1550 m
Abstieg: 1550 m
Strecke:13km

A distanza di un mesetto, eccoci di nuovo a Valgoglio, questa volta vogliamo vedere se è fattibile il Pradella visto che in Svizzera danno ancora brutto e ventoso. Partiamo dunque alle 8 da Bortolotti e come al solito il sentiero sale subito ripido, facciamo anche un pezzettino di condotta :).. Verso i 1500 MT incominciamo a beccare un po' di neve dura e ghiacciata sul sentiero che cerchiamo di evitare stando ai bordi.. saliamo per il sentiero fino ad arrivare alla capanna lago nero. Qui mettiamo i ramponi, in certi punti la neve è davvero durissima ed in altri c'è proprio il ghiaccio vivo che esce fuori! Arriviamo all'incrocio con il sentiero 267 che va in direzione della baita gianpace e del Pradella, qui il sentiero pianeggiante in certi punti è privo di neve e per non togliere i ramponi, camminiamo sul cemento facendo dei rumori non certo belli da sentire! Arriviamo alla deviazione per il Pradella, saliamo dapprima seguendo delle vecchie tracce, poi quando il sentiero attraversa una valletta, vediamo un bel canale sulla sinistra, lo prendiamo, e saliamo per neve bella dura. La pendenza qui non supera i 35 gradi credo. Usciamo nei pressi del sentiero ma molto più in alto, seguiamo gli ometti e delle vecchie tracce per neve dura, a tratti un po' sfondosa ma sono solo brevi tratti. Ogni tanto il vento si fa sentire con delle folate potenti ma tutto sommato sopportabili se sono così poche. Arriviamo quindi al costone pianeggiante, qui tiriamo fuori tutti la picca, proseguiamo su diritti verso l'anticima per neve bella dura, molte volte nella neve entrano solo le punte dei ramponi! Proseguiamo per pendenze via via più sostenute ed arriviamo al traverso (erboso) che conduce all'ultima rampa prima della vetta. Qui facciamo un primo traverso usando la corda che esce dalla neve, subito dopo un altro traverso bello esposto sempre usando dov'è possibile la corda e tenendo anche delle provvidenziali rocce. All'uscita del traverso riprendiamo a salire nuovamente diritti,in certi punti siamo sui 40/45 gradi, sino ad un ultimo traverso verso destra, usando un'altra corda semi sepolta, fino ad un tratto di cresta con neve un po' inconsistente per 20/30 MT sino in vetta.
Dopo le foto di rito, torniamo sui nostri passi e torniamo indietro per lo stesso itinerario facendo molta attenzione a scendere con faccia a monte fino al costone.
Poi più facilmente ma facendo attenzione ai tratti ghiacciati fino al parcheggio.

Bella giornata oggi e bella neve, forse era meglio avere 2 picche ed in certi punti faceva comodo anche uno spezzone di corda a mio avviso.

Partecipanti Gio Paola Renato Claudio e Andrea

Tourengänger: Alpingio


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+ ZS I
12 Jan 19
Monte Pradella · Andrea!
T4-
30 Dez 18
Monte Cabianca 2601 m · cristina
T3+ WT3
25 Mär 17
Pizzo Farno Cima d'Aviasco · ser59
T3
T3+ L
21 Jun 15
Monte Pradella 2626 m · cristina

Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 6. Januar 2019 um 21:20
Bella cima....e non facile.....Complimenti...Daniele66

Alpingio hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. Januar 2019 um 21:31
Grazie, si più che altro l'ultimo pezzo è un po' esposto...quindi bisogna prestare attenzione.
Ciao Giovanni

Andrea! Pro hat gesagt:
Gesendet am 7. Januar 2019 um 15:53
Molto bello!
Vien subito voglia di prendere e seguire le vostre orme ...
Ciao.
A.

Alpingio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. Januar 2019 um 16:38
Grazie
visto il meteo le condizioni probabilmente rimarranno invariate almeno sino al prossimo weekend ;)


Kommentar hinzufügen»