Passo del San Bernardino


Published by GIBI , 14 February 2018, 13h15.

Region: World » Switzerland » Grisons » Misox
Date of the hike:11 February 2018
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Zapporthorn   CH-GR   Gruppo Uccello-Lumbreida 
Time: 3:00
Height gain: 564 m 1850 ft.
Height loss: 535 m 1755 ft.
Route:Km. 9,7 > San Bernardino Campeggio, Ponte Nef, Cà da Mucia, La Smita, Ospizio e Passo del San Bernardino, Sass de la Golp, Gareida Sura, Gareida Sot, Villaggio di San Bernardino, Capanna Genziana, Campeggio di San Bernardino.
Access to start point:Autostrada A13, Uscita San Bernardino, Parcheggio in centro o sul bordo della strada di fianco al campeggio
Accommodation:vari Alberghi a San Bernardino
Maps:CNS n*267 1:50000 San Bernardino

Per questa domenica nonostante non sia la nostra massima aspirazione con Claudio ( e il fido Warry ) decidiamo finalmente di calzare le ciaspole … una prima assoluta per il 2018 ! … decidiamo anche di fare una cosa tranquilla e visto che ci sono giustamente precluse le possibilità in territorio Lombardo-Piemontese per mancanza di Arva, pala e sonda la scelta ricade sulla stra-conosciuta salita al Passo del San Bernardino partendo dal villaggio omonimo zona campeggio poco prima delle 10 da dove sfruttando la comoda strada battuta e segnata che sale al passo e alcuni tagli “ autorizzati “ poco dopo le 11 raggiungiamo la nostra meta odierna.

Nonostante il sole come sempre quassù tira un bel venticello gelido e così poco prima di mezzogiorno abbiamo già consumato le nostre cibarie e ci rimettiamo in viaggio, seguiamo in parte i paletti rosa che ci indicano il tracciato inizialmente in leggera salita per poi gettarsi verso valle passando dal Sass de la Golp per poi raggiungere Gareida e il Villaggio di San Bernardino da dove in breve risaliamo al campeggio dove ritroviamo l’auto chiudendo alle 13.30 questa breve ma pur sempre piacevole ciaspolata !

Giorgio

 

Escursione odierna di Km 9,7

San Bernardino Campeggio - Cà da Mucia - Passo del San Bernardino > 1h 20'
Passo San Bernardino - Sass de la Golp - San Bernardino - San Bernardino Campeggio > 1h 36'

Hike partners: GIBI


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (11)


Post a comment

danicomo says:
Sent 14 February 2018, 14h07
Dal tuo testo sembrerebbe dedurre che in Lombardia e Piemonte sia necessario il set da skialp per usare le ciaspole.
Sicuro?
Sapevo in Piemonte, pure in Lombardia?

GIBI says: RE:
Sent 14 February 2018, 14h39
Mi pare di si però forse sarebbe meglio chiedere a Chiara o Francesco che dovrebbero saperne di più ... è il dubbio che abbiamo sempre anche io e Claudio che vediamo tante relazioni in Lombardia ma dalle foto sembra che nessuno ( o pochi ) siano attrezzati ... mi dicono anche che a Madesimo l'obbligo di essere attrezzati di Arva, pala e sonda sia anche evidenziato da cartelli ... bo ! ... qualche buon anima vedrai che comunque ci illuminerà meglio !

ciao Giorgio

Andrea! Pro says: RE:
Sent 14 February 2018, 14h59
Dalle foto non si può capire se uno abbia la giusta attrezzatura con sè. Noi abbiamo sempre artva addosso (quindi quella nelle foto non è la pancetta ma il mio artva :)))) e poi pala+sonda nello zaino, non certo visibili dalle foto.

Poi da una breve indagine su internet sembra che:

LOMBARDIA:
"Gli utenti delle superfici innevate diverse dalle aree sciabili attrezzate che praticano sport sulla neve devono rispettare le regole di comportamento di cui al comma 2, in quanto applicabili. Gli sciatori fuori pista, gli escursionisti d'alta quota e gli sci-alpinisti devono inoltre munirsi di appositi attrezzi e sistemi elettronici per consentire un più facile tracciamento e il conseguente intervento di soccorso."

Quindi: sci-alpinisti ARTVA obbligatorio mentre per "appositi attrezzi" non specifica PALA e SONDA. Ma cosa si intenda per escursionisti d'alta quota non è chiaro ... quanto alta? Se faccio una cascata di ghiaccio sono un'escursionista, un alpinista?

VAL D'AOSTA:
(Legge Regionale 15 novembre 2004 , n. 27): Art. 7 comma 2:
"I soggetti che praticano lo sci-alpinismo devono sempre munirsi di appositi sistemi elettronici per garantire un idoneo e tempestivo intervento di soccorso."

Quindi: ARTVA obbligatorio SEMPRE, ma solo per lo sci-alpinismo.

PIEMONTE:
(Legge Regionale 26 gennaio 2009, n. 2 e successive modifiche): Art. 30 comma 2:
"I soggetti che praticano lo sci alpinismo, lo sci fuori pista e le attività escursionistiche, in ambienti innevati, anche mediante le racchette da neve, al di fuori dell'area sciabile e dei percorsi individuati e segnalati dai Comuni, sono tenuti a munirsi di
appositi sistemi elettronici di segnalazione e ricerca, pala e sonda da neve per garantire un idoneo intervento di soccorso."

Quindi: ARTVA + PALA + SONDA obbligatori SEMPRE, per TUTTI

Andrea

GIBI says: RE:
Sent 14 February 2018, 15h08
devo dire Andrea che di te e degli altri che praticano lo sci -alpinismo non avevo dubbi sul fatto che eravate regolarmente attrezzati ... e da anni ... sono piuttosto i ciaspolatori che mi lasciano tanti dubbi !
molto più chiara la normativa Piemontese rispetto a quella Lombarda e comunque grazie per le delucidazioni !

ciao Giorgio ... e buone sciate !

Francesco says:
Sent 14 February 2018, 15h09
...Boh...dico la mia merito ai ciapolatori: per i cani sciolti( gite non istituzionali) nessun obbligo a parte il buon senso- La musica cambia s'è una gita Cai o organizzata da associazioni o guide: obbligo in ambiente innevato-
Per skialper, penso non ci sia bisogno di alcun suggerimento, è uno strumento necessario e indispensabile-

Andrea! Pro says: RE:
Sent 14 February 2018, 15h28
Penso che l'utilizzo o meno dell'ARTVA non dovrebbe dipendere da COME ti muovi sulla neve ma piuttosto dal DOVE vai.
Tantissimi itinerari possono essere affrontati sia dagli sciatori che dai ciaspolatori e quindi mi risulta difficile comprendere perchè per alcuni l'artva dovrebbe essere obbligatorio e per altri no.

La normativa poi non parla di gite sociali o meno ...quello non dovrebbe fare differenza se non obbligare (e controllare) che tutti siano in regolare con l'attrezzatura.
A.

Francesco says: RE:
Sent 14 February 2018, 16h44
..Rileggo la normativa appena possibile-
Nel frattempo le gite organizzate dal cai,in ambiente innevato,senza attrezzatura: artva,pala e sonda non si puo partecipare e nessuno si assume la responsabilità di contraddire qs obbligo-

gbal says:
Sent 15 February 2018, 19h38
In attesa di lumi ed eventuale salasso al portafoglio....l'importante è una bella gita in buona compagnia!

GIBI says: RE:
Sent 16 February 2018, 13h22
è vero Giulio per andare quelle 2 ... 3 volta l'anno si può benissimo andare nei nostri monti o nei vostri restando a quote più basse che tanto ci si diverte comunque se la compagnia è quella buona !

Menek says:
Sent 16 February 2018, 11h17
Io sapevo che in Lombardia, per gli escursionisti/ciaspolatori che si avventurano fuori dai tracciati sicuri, è obbligatorio avere con se tutto l'armamentario descritto da Andrea.....

GIBI says: RE:
Sent 16 February 2018, 13h19
.... il problema secondo me nel dubbio ... è proprio distinguere tra tracciati sicuri e no ... forse a questo punto è meglio il Piemonte che generalizza il tutto e non crea dubbi ... o sei attrezzato e vai ... o non sei attrezzata e non vai ... o vai in Svizzera !!!


Post a comment»