Dal Rigugio Miryam


Publiziert von caco , 9. Januar 2017 um 12:15.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum: 8 Januar 2017
Ski Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:00

Due giorni a disposizione con rifugio aperto e tempo buono. Andiamo in Val Formazza alla ricerca della neve.
Troviamo la neve il rifugio accogliente il tempo freddo e tanto tanto tanto vento.
La prima gita dell'anno gli sci nuovi la prima volta al Rifugio Miryam la prima attraversata del lago vannino ghiacciato a dovere ed la prima volta sulla pista Sagersboden ..... buona la prima.
Saliamo al rifugio con la seggiovia sabato 7 dove pelliamo e risaliamo fino al Rifugio Miryam.... breve sosta e via nella valle verso il Vannino. Il tempo e bello e gelido con tanto vento .... giungiamo alla diga e discutiamo sul da farsi ...  attraversiamo ? andiamo verso la Punta D'Arbola ? ci incamminiamo e giunti al bivio decidiamo di risalire verso il passo di Nefelgiu tenedoci alla sinistra del canale .... ma giunti al primo risalto uno sci si sgancia e si infila nel ripido canalino percorrendolo quasi per intero ... per me la gita finisce qui ... devo ridiscendere fino all'imbocco del canale e risalirlo per intero fino a recuperare lo sci... . Enorme dispendio di energia e di tempo quindi si decide di scendere in neve ventata rigelata e crostosa.
Giungiamo al rifugio che troviamo molto accogliente con ottima cena e camere riscaldate. Professionalità e simpatia di Stefano con la passione del giornalismo di montagna e Ceci guida alpina e cuoca.
Siamo talmente disidratati che a tavola un litrozzo evapora in in baleno mentre la CECI ci propone un risotto mantecato alla toma e scorze d'arancia , prosciutto crudo ossolano con patate e verdura fresca ....
e non la solita Pasta al pomodoro con fetta di tacchino come avviene di norma nei rifugi che ho visitato nella lunga carriera alpinistica.... complimenti !!!!
Al mattino seguente dopo abbondante colazione e su consiglio della guida ripercorriamo l'itinerario del giorno precedente e attraversiamo il lago ghiacciato puntando il passo del Busin per poi puntare a quello senza nome che ho ribattezzato Busin Gemello . Il vento è insopportabile e per la prima volta uso passamontagna e maschera ..... un breve sguardo alla valle e al lago omonimo e si ritoprna. La neve solo a breve tratti è sciabile per il resto è pura sopravvivenza. Breve sosta al Vannino e quindi al rifugio.
Recuperiamo indumenti depositati e a malincuore si scende fino alla pista di discesa.
La pista è veramente bella ma impegnativa per ottimi sciatori con pendenze notevoli a tratti ghiacciata.
due giorni intensi con Maurizio e Corrado.

Tourengänger: caco

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WT2
T2 WT1
27 Feb 11
Vannino (Val Formazza) · adrimiglio
WT3
T2
T3+

Kommentar hinzufügen»