Dosso Bello


Publiziert von paolo aaeabe , 16. Dezember 2016 um 20:37. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:10 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1100 m
Abstieg: 1100 m
Strecke:Prennaro - Piaghedo - Dosso Bello
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Gravedona seguire per Dosso del Liro, superato il paese proseguire ancora per qualche tornante, poi, in direzione Caiasco, in prossimità di una cappelletta svoltare a destra per strada semisterrata. Posteggio (posti limitati) a pochi metri da Prennaro.


paolo aaeabe
Prennaro, così come indicato sulle carte, è il nome di un paese adagiato sulla lunghissima dorsale che scende verso sud, dal Duria fino a Dosso del Liro. La località è una manciata di minuscole baite, molto soleggiata, panoramica e dominata da un raggiante Legnone.
Qui ha inizio la nostra camminata.
Salendo bozziamo alcuni progetti per una variante di discesa, ma verranno ben presto accantonati quando scopriremo che quello che si vede durante i nostri primi passi non è il Dosso Bello, bensì un più generico Dosso di quota 1689 m. Il nostro obiettivo per il momento rimane nascosto e ben più in alto.
A monte invece, ben visibile e coperto da una spolverata di neve, si vede un altro dosso... insomma, abbiamo capito che l'escursione non ha come meta la classica vetta con un ben preciso punto di arrivo, piùttosto il senso di oggi è saper cogliere ogni dettaglio che questa montagna sa offrire negli ultimi giorni d'autunno. Già... infatti l'erba è ormai secca da tempo, le nostre ombre costantemente lunghe, eppure l'unico indumento a coprirci è... la maglietta a maniche corte! E' caldo e senza un filo di vento.
Il percorso prosegue regolare e scontato, sempre sulla dorsale, ogni tanto sono possibili alcuni tagli ai dossi minori al fine di evitare inutili "su e giù".
Piaghedo con  le sue fiabesche e minuscole baite rompe la sinuosità della montagna e ci avverte di quello che ci sta aspettando, cioè la parte più difficile: l'ultimo strappo che ci separa al Dosso. Ripido da togliere il fiato, interminabile e su paglia scivolosa, ma fortutamente senza alcuna difficoltà oggettiva.
Incontriamo le uniche due escursioniste della giornata e qui pranziamo in compagnia con una lunghissima sosta baciati dal sole.
Da un contesto simile non si vorrebbe più tornare, così ci inventiamo l'attesa del tramonto su di uno dei tanti dossi... mentre più tardi, la nostra componente femminile penserà di smarrirsi nel bosco proprio quando ormai il buio è alle porte... nulla di troppo preoccupante, qualche risata e birretta finale. Anche questa è montagna.

numbers
L’alto lago, con le sue vallate selvagge, solitarie, ma incredibilmente panoramiche, ci regala anche oggi uno spettacolo inimitabile. La magia di questi alpeggi, circondati da montagne imponenti, gia’ ben innevate, solivi e con una vista superba sul “lago piu’ bello del mondo”….. Basta questo quadro a giustificarne la visita.
Strade strette, lunghe e impervie percorrono queste vallate, ne abbiamo gia’ fatte diverse, ogni volta è una scoperta, nuova, avvincente. Che regala sensazioni che sembrano riemergere da un passato lontano, quasi dimenticato, eppure ti fanno sentire così vivo, presente….
L’inversione termica ci regala una giornata dal clima “primaverile”, il fatto di essere sempre al sole, sulla larga e ripida dorsale, completa il quadro: ci godiamo in pieno dicembre un clima incredibile, pare davvero primavera inoltrata. Maniche corte tutto il giorno, e un lungo relax sui comodi paglioni al Dosso Bello. Godersi lo spettacolo  non ha prezzo…..non vorremmo piu’ andarcene…..
Per oggi la cima, quella vera, puo’ aspettare.  
Grazie ai compagni di questa avventura.
Anche alle “donne”, che rischiamo di perdere…….. così immerse nel Loro chiacchiericcio da mancare il bivio per la macchina…..fortuna che qui oggi il cellulare prende…..
Soddisfattissimo.
Alla prossima.

massimo Il lac de Com l'è semper il lac de Com, non delude mai ........ Alto Lario montagne selvagge e impervie dove silenzio e solitudine la fanno da padrone sempre pronti ad ammirare panorami mozzafiato.
Oggi la scelta cade sul Dosso Bello con eventualità Motto Rotondo ma oggi si sta troppo bene a cazzeggiare  baciati da un caldo sole invernale, perciò l'escursione termina sul Dosso stravaccati  sul paglione a sonnecchiare e contarla su. In fase di rientro qualcuna resta talmente ammaliata dalla bellezza del lago che pensa di far rientro fino alla spiaggia a piedi ma fortunatamente viene fermata in tempo ......... sulle montagne di Dosso del Liro non si perde neanche un bambino!!!!!!
Grazie agli amici x la bella giornata trascorsa in ottima compagnia.

Tourengänger: Massimo, Lella, numbers, paolo aaeabe


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 16. Dezember 2016 um 22:58
Bella questa!
Auguri a tutti voi....

paolo aaeabe hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Dezember 2016 um 21:15
Grazie Daniele. Auguri da parte di tutti noi.

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 17. Dezember 2016 um 20:40
Complimenti, bella brigata ragazzi/e bel giro
Luciano


paolo aaeabe hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Dezember 2016 um 21:18
Grazie Luciano, abbiamo approfittato del bel tempo un po' anomalo... Ciao

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 18. Dezember 2016 um 10:34
Alto Lario sempre stupendo e Auguroni di Buone Feste a Tutti Voi...

paolo aaeabe hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Dezember 2016 um 14:00
Ricambiamo, tanti tanti auguroni!
Si sí, siamo tutti d'accordo sull'alto Lario...

Menek hat gesagt:
Gesendet am 18. Dezember 2016 um 11:15
Giornata spettacolare...gran bel giro. Ciaooo

paolo aaeabe hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Dezember 2016 um 14:02
Ciao Dome! grazie! Giornata da ricordare...

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 09:04
Bravi ragazzi, rivedo nelle belle foto e con immenso piacere i posti visti proprio lo scorso anno, veramente bello!
Devo riprogrammarla con giro diverso. Il sentiero sempre e tutto vista-lago ti riempie occhi e cuore.
Ul nos lac le semper ul puse bel

paolo aaeabe hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 21:25
Salendo facevamo un confronto fra il Lario occidentale e quello orientale. Sono ben diversi, il primo più per i solitari in cerca di avventure, il secondo più per le escursioni classiche e gettonate... certo è che il nostro lago si fa comunque ben apprezzare da tutti! ...ul pusè bel!
Ciao Giorgio, Paolo


Kommentar hinzufügen»