Traversata Monte Vaso-Cima Lavaggio... da Varallo a Bettola


Publiziert von ciolly , 28. November 2016 um 22:15.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:27 November 2016
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 7:30
Aufstieg: 2000 m
Abstieg: 1940 m
Kartennummer:Kompass 97 Omegna-Varallo-Lago d'Orta

Non ancora del tutto intenzionato a cambiare i materiali per voltare dall'escursione allo skialp il programma odierno rimane quello di una traversata di medio-bassa quota partendo direttamente da Varallo Sesia con finale da decidere... fin che la voglia regge vado avanti...
La Guida Monte Rosa... (1957) non aiuta molto a definire questa cresta limitandosi ad indicare il Monte Vaso come ultimo rilievo tra Sesia e Mastellone e Cima Lavaggio o Larsei come cima minore del Tracciora di Cervatto, separate dalla vicine Bocchetta di Vocca e Sassiglioni... per il resto è tutto da scoprire.

Varallo ore 7,15: Prevedendo un rientro in Autostop dalla Val Sesia o dalla Val Mastellone parto direttamente da Varallo seguendo la strada sino al bivio per Dovesio-Arboerio, piccole frazioni da cui partono due differenti sentieri segnalati diretti al Monte Vaso (cartello).

Monte Vaso ore 8,50: Fin qui... e anche sino alla Cima Grignano... tutto tranquillo... il sentiero c'è... ma oltre questo è tutto un incognita...
Una volta inquadrata la Cima Lavaggio, e la "mezzana" Bocchetta di Vocca, non c'è altro da fare che avanzare per un interminabile saliscendi, senza mai troppo scoraggiarsi, restando per la maggiore fedeli alla cresta.
Nonostante la forte pioggia dei giorni scorsi abbia reso il sottobosco fracido e le rocce al quanto scivolose i tratti esposti a possibili cadute si riducono ad alcune ripide rampe per lo più poste sul versante N della Val Mastellone... comunque sia mai nulla di difficoltoso.
Una volta raggiunta la Bocchetta di Vocca  si è grossomodo a metà traversata e una qualche traccia in più  di percorso  appare, anche per la presenza di una stazione di ripetitori posizionata posizionata sul dosso che separa dalla Bocchetta di Sassiglioni.
Oltre il secondo Passo rimangono un paio di brevi saliscendi prima della finale cresta (facile) che termina sulla Cima Lavaggio segnalata giusto da alcuni sassi ammucchiati.

Cima Lavaggio ore 13,15: La limpida giornata permette di ammirare le imbiancate alte cime cime che circondano la vallata valutando grossomodo a 2000 la quota neve, escluso Alagna, ancora troppo alta per iniziare... almeno in questa valle... la stagione Skialp.

Dalla selletta sotto la cima si stacca un ampio canale, per lo più erboso, che collega facilmente al sentiero segnalato del ben visibile Alpe Lavaggio dal quale in breve si scende prima alla frazione Mogliani e poi, con mulattiera, in fondovalle alla frazione Bettola.

Bettola ore 14,45: La gita termina qua... con tutta la gente che torna da Alagna almeno uno si fermerà...
...e anche questa è andata!

Tourengänger: ciolly


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (9)


Kommentar hinzufügen

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 29. November 2016 um 13:40
Tempo fa',a Varallo,mi ero accorto di un cartello escursionistico per la Cima Vaso,più o meno nei pressi del parcheggio /silos,se non ricordo male.Dopo alcune ricerche in web,devo dire che c'era ben poco.Ora leggendo il tuo report,sciolti i dubbi e le curiosità.
Grande come sempre !! Dalla alte quote alle cosiddette "cime minori",sempre belli i tuoi giri esplorativi !! Complimenti.
Ciao Alessandro

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. November 2016 um 18:47
Ciao Alessandro,
sì, tutto sommato un bel giro questa traversata Vaso-Lavaggio e la stagione pre-invernale è perfetta per questo tipo di percorsi per lo più invasi da rami e sterpaglie...
Ciao
Adriano


igor hat gesagt:
Gesendet am 29. November 2016 um 18:58
Grande ciolly bel giro Ciaooo

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. November 2016 um 18:49
Ciao Igor,
Grazie e complimenti anche alla vostra nevosa conquista...
Bravi
Ciao
Adry


Poncione hat gesagt:
Gesendet am 30. November 2016 um 23:16
Anche a quota basse l'emozione resta alta... bravo come sempre.

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 21:41
E' questo il periodo migliore per fare questo tipo di percorsi...
...una volta e mai più...
adry

veget hat gesagt:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 20:29
Le tue esplorazioni....sono sempre ad alto livello, compresi grandi dislivelli.La meteo ti ha regalato panorami , i quali seppure straconosciuti sono comunque sempre "unici".
Buona continuazione
Ciao
Eugenio

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 21:47
Ciao Eugenio,
ho approfittato della bella giornata per concedermi questa variante "facile" ma del tutto priva di segnali...
si vede la cima la in fondo ma bisogna arrivarci... e senza una buona visibilità è facile anche smarrirsi...
Ciao
Adriano

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 1. Dezember 2016 um 23:03
Quanto wilderness in queste zone, effettivamente una geomorfologia di tutto rispetto nonostante le quote, complimenti!


Kommentar hinzufügen»