Contro l’uccisione dell’orsa Daniza....copio e incollo!


Publiziert von grandemago, 21. August 2014 um 20:51. Diese Seite wurde 743 mal angezeigt.

✔  Contro l’uccisione dell’orsa Daniza

Lettera aperta all’assessore del Trentino che ha ordinato l’uccisione di una mamma orsa con due cuccioli, perché ha aggredito un raccoglitore di funghi che stava con la sua curiosità importunando i suoi cuccioli:

“Buongiorno assessore Dellapiccola
Sono uno scrittore e giornalista e non le scriverò una lettera standard, non voglio intasare la sua casella di posta, né aggredirla verbalmente. Ma devo assolutamente scrivere per il tipo di rapporto che ho con la montagna, dove vivo, e l’informazione, che fa parte del mio lavoro di scrittore. Da decenni viaggio per il mondo e ho conosciuto situazioni simili a quelle relative al recente fatto di cronaca accaduto nella splendida Val Genova, che ora dovrebbe portare all’assassinio di un’orsa, madre di due cuccioli. E ho visto come, ad esempio in Canada, si affrontano certi problemi. Aggiungo anche che nella mia vita ho effettuato oltre 300 escursioni nel parco Adamello di Lombardia e anche Adamello-Brenta, a qualsiasi quota e in ogni stagione: non ho MAI incontrato orsi, se non alcune tracce di passaggio, certe volte. E si che ho seguito anche sentieri sperduti in foreste selvagge.

Chiunque ha approvato il progetto Life Ursus, doveva sapere che ogni animale sulla faccia del pianeta Terra ha un preciso compito affidatogli da madre natura, ovvero, garantire la vita, riprodursi, proteggere le creature fragili della propria specie. Dunque, anche gli orsi. Due zampate a un escursionista che, leggo, si ripara dietro un albero per vedere i cuccioli dell’orsa, sono davvero poca cosa e non sono il sintomo della pericolosità di un plantigrado… E si che la vostra provincia ha disseminato il territorio e il parco di avvisi sul comportamento da tenere in caso di incontri con l’orso. Daniza ha dimostrato una grande intelligenza e la consapevolezza di non dover fare male all’animale umano, che conosce benissimo, perché gli altri animali sono ben più intelligenti ed evoluti di quello che normalmente si tende a credere.

Scusate la provocazione: ma a quel comandante di crociere che ha ucciso 32 persone, cosa dovremmo fare? Un animale umano che porta una nave gigante a pochi metri dalla costa rocciosa di un’area marina protetta, sapendo i rischi ai quali va incontro, ancora a piede libero a fare lezione in università, e che ha fatto una cosa che nessun animale sul pianeta terra avrebbe mai fatto. Però lui cammina libero, mentre Daniza, madre di due cuccioli, rischia la fucilazione, il massacro barbaro: con due cuccioli il cui destino è incerto. Le faccio notare, ma sono certo che già lo sa, che muoiono più persone sulle piste da sci per incapacità, che per attacchi di orsi bruni in tutta Europa, in un anno solare (e non si scia tutto l’anno). Eppure, non mi pare si vogliano chiudere gli impianti di risalita, visto che anzi ne vengono continuamente realizzati. Come dire: io a mio figlio direi, vai in un bosco, dove trovi più saggezza e meno pericoli che su una pista da sci. È la matematica che lo dice, non l’irrazionalità che invece pervade queste scelte "politiche" che danno ascolto alla "pancia" dell’elettorato. Questo, in una provincia che in Italia è da sempre esempio di scelte intelligenti relative alla gestione del territorio montano.

Non rispondete emotivamente alle paure ataviche di una parte ignorante della popolazione: siete persone intelligenti, ricoprite ruoli determinanti per il futuro della natura madre. Dunque, per cortesia, dimostrate la vostra capacità di discernimento e trovate una soluzione: informare seriamente la gente e farle capire che si deve ritrovare un rapporto con la natura andato perduto. E ovviamente, guardate i numeri: quante persone sono state uccise da un orso negli ultimi 50 anni in Italia? Nessuno. Fatevi queste, di domande, non quelle della parte terminale dell’intestino popolare che risponde solo a principi egoistici e irrazionali.”

Davide S. Sapienza 




Kommentare (36)


Kommentar hinzufügen

Amedeo hat gesagt: Ultimi svilluppi
Gesendet am 22. August 2014 um 10:19
La posizione della Regione Trentino sembra, per fortuna, cambiata come rilevabile dal post:
http://www.uffstampa.provincia.tn.it/csw/c_stampa.nsf/rssview/B72CCD78518BACD5C1257D3A0056153F?opendocument

Propongo però di portare in"......una vasta area naturale attrezzata ...." anche Berlusconi, Monti, Letta e Renzi visti i gravi danni arrecati a tutta la popolazione e non solo delle unghiate ad un cercatore di funghi poco rispettoso delle regole di convivenza......poi se la vedranno loro con i poveri orsi!!

grandemago hat gesagt: RE:Ultimi svilluppi
Gesendet am 22. August 2014 um 20:54
Sarà una bella lotta tra predatori, incantatori di serpenti.....e serpenti!

Menek hat gesagt:
Gesendet am 22. August 2014 um 23:37
Bella Aldo,
io stò dalla parte dell'orsa e di tutti gli animali non umani a cui viene sottratto territorio vivibile...
Grazie per aver postato questo articolo che mette in risalto una certa sensibilità, la tua e di Sapienza.
Più che i miei saluti, mi verrebbe da scrivere: ALF!

andrea62 hat gesagt:
Gesendet am 23. August 2014 um 09:16
IL raccoglitore di funghi ha tenuto un comportamento sbagliato, sono sempre stato favorevole al ritorno dell'orso sulle Alpi italiane e che l'uomo re-impari a convivere con l'orso. Solo mi sarebbe piaciuto che si fosse cominciato dal Friuli, ben più spopolato del Trentino, per esempio dalla Foresta Demaniale di Tarvisio con la scusa che da 40 anni alcuni orsi vanno e vengono dalla Slovenia. Questo per riportare l'orso sulle Alpi italiane riducendo al minimo i contatti con l'uomo, il più delle volte dannosi per l'animale,

micaela hat gesagt:
Gesendet am 31. August 2014 um 09:59
gran bella lettera !
grazie , Aldo , per la condivisione
Micaela

gio1938 hat gesagt: gio1938
Gesendet am 6. September 2014 um 10:25
Se mi capiti sotto mano ti faccio capire quanto sei imbecille.
Non è meglio che ti tiri un colpo,sai quanta gente sarebbe felice.
Sveglia Banba

grandemago hat gesagt: RE:gio1938
Gesendet am 6. September 2014 um 22:53
Bamba si scrive con la "m".......gnurant!

Massimo hat gesagt: RE:gio1938
Gesendet am 8. September 2014 um 23:27
Aldo sei un signore con la "S" maiuscola.
A volte mi chiedo se non sia il caso di iniziare a pensare di abbattere esseri prepotenti, arroganti e "gnurant" a due zampe e non tutto il resto della fauna che ci circonda che da troppo tempo è costretta a stare alle indiscriminate regole imposte dagli "umani".

Massimo

gbal hat gesagt: RE:gio1938
Gesendet am 9. September 2014 um 19:14
E questo qui che sa scrivere bene iMbecille, con la EMME, forse per il troppo esercizio da dove spunta?

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 9. September 2014 um 08:57
...Anche io in ritardo leggo qs. righe, molto interessanti.
Io come penso tanti di Voi, amici, non facciam parte di qs. mondo, a volte la prepotenza,l'ignoranza e l'avidità offuscano la mente.Certo, abbattere Daniza è molto facile,rendersi protagonisti e potenti agli occhi dell'imbecillità !!!
Bravo assessore Dallapiccola !!!

Rosa hat gesagt:
Gesendet am 10. September 2014 um 18:14
Ma vi siete mai chiesti cosa vuol dire convivere con gli orsi? e non è uno, ma una cinquantina in un terreno molto limitato. Stamattina ero per funghi a 200 metri da casa quando un amica mi ha chiamato per dirmi che l' orso era in zona visto che la notte aveva sbranato qualche pecora a due passi dal paese....Vado da sempre nei boschi, ma da quando ci sono gli orsi un pò meno e sempre con molta paura...fino a quando smetterò e gli orsi ce li troveremo nel giardino di casa...
Daniza è un grosso problema...Catturarla o abbatterla non serve a niente, ma vorrei che i responsabili del progetto "LIFE URSUS" si prendessero le loro responsabilità e proponessero qualche soluzione

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. September 2014 um 19:51
Onestamente Rosa....hai più paura ad entrare nel bosco o a circolare per strada?

Rosa hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. September 2014 um 22:40
Non si può fare un paragone del genere....ma se quello che dicono è vero ho molta più paura dei nostri politici !!!

io non sono una giornalista e mi limito a fare un "copia- incolla"

In un documento diffuso in questi giorni la Confédération paysanne accusa la politca a favore della diffusione dei grandi predatori e della loro ingiustificata super-protezione di volere la cancellazione del pastoralismo e degli allevamenti di piccola scala per favorire le fabbriche zootecniche senza terra. Ma anche dal Trentino, Silvano Rauzi, presidente della para-istituzionale Federazione Allevatori della provincia di Trento denuncia come il progetto Life Ursus (con 60 orsi presenti nel Trentino occidentale) stia provocando non solo l'abbandono dlele malghe ma anche la chiusura delle aziende zootecniche che nei centri più piccoli delle valli laterali ne garantiscono la vitalità sociale prevenendo l'abbandono. Quello che Ruralpini dice dalla sua fondazione nel 2008 è che orsi e lupi hanno lo scopo di favorire la "pulizia etnica" della montagna e delle aree rurali di alta collina in sintonia con i disegni di "land grabbing" del capitalismo globale.

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 09:42
Dopo le giuste osservazioni di Rosa penso che ci sia bisogno di maggiori informazioni e più completezza, sentendo anche chi vive sul territorio, lo abita e lo rende fruibile ai molti e meno soggetto ai dissesti. Mi chiedo se l'orso fosse introdotto nella nostra zona e succedessero le stesse cose registrate con l'orso Daniza non assisteremmo alla NIMBY (acronimo inglese per Not In My Back Yard, lett. "Non nel mio cortile")?? Sicuramente con giornalisti maggiormente professionali, che facciano approfondimenti e non solo pronti alla notizia che fa clamore, avremmo un quadro più completo della situazione e maggiori conoscenze per esprimere un parere. Anche perchè il "land grabbing" rappresenta una grave forma di accaparramento del territorio.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 10:31
Se mi parli di paura il paragone si "deve" fare. In Italia ci sono orsi, lupi, vipere e.......api: io conosco solo di gente finita all'ospedale per queste ultime, per non parlare delle aggressioni dei cani, ma questi sono domestici e la colpa è sempre del loro capobranco, l'homo sapiens. Se pensiamo poi a tutti gli psicopatici che ci sono in circolazione, vedi su questo forum, la paura per gli animali è l'ultima che mi prende.

Se la metti in politica il discorso è diverso e diventa paludoso. L'unico pensiero del politico è quello di essere rieletto, di tutto il resto non capisce e non gli frega niente. Ce n'è qualcuno in gamba, onesto e volenteroso, ma dentro la palude conta come il due di picche. Di quello che dicono, tutto e il contrario di tutto, io non credo a una parola.

Amedeo hat gesagt: La conclusione.
Gesendet am 11. September 2014 um 11:43
http://www.corriere.it/cronache/14_settembre_11/orsa-daniza-catturata-muore-seguito-narcosi-d4c7892c-3989-11e4-99d9-a50cd0173d5f.shtml
La storia di Daniza è finita, il problema della convivenza uomo-animale no. Adesso parleranno tutti in televisione o sui giornali senza essere competenti, sulla base delle emozioni e senza una quadro oggettivo dei fatti. Succede anche nel mio settore, appena accade un dissesto e muore qualcuno parlano tutti, da quel "tuttologo" Tozzi ai produttori di vini, mai chi veramente conosce l'argomento e ne ha competenza ma soprattutto, "passata la festa, gabbato lu santu", non si fa mai nulla per affrontare seriamente i problemi, mai. Sono 4 anni che ci dicono che il peggio della crisi è passato......e non è vero!

Menek hat gesagt:
Gesendet am 11. September 2014 um 00:36
A leggere certi commenti mi cascano le braccia... per non dire altro...

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 10:12
A me son già cascate da tanto tempo e mi sono rassegnato, ma non m'importa più nulla, tanto quando il mondo sarà completamente "sterilizzato" io non ci sarò più!

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 11:45
Che tu sia rassegnato posso capirlo e ci può stare, il problema è che rassegnata è ormai una buona parte della popolazione!!

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 12:05
Ciao Amedeo... purtroppo la storia di Dazica è finita,sì... e a me duole il cuore! Quello che dice Aldo io lo apprezzo, e anche le sue osservazioni sulla "pericolosità" degli animali. A luglio, un mio amico è morto per 5 punture di api... Cheffamo? La convivenza sulla Terra c'è sempre stata ed è necessaria, è la Natura, è l'uomo che ha esteso le sue "radici" laddove il "selvaggio" dominava, e questo mi fa rodere i coglioni. Per quanto riguarda gli Orsi, adesso sono stati ri-immessi, ri-immessi, ri-immessi, vuol dire che sulle nostre montagne esisteva da sempre ma sono stati sterminati! Attenzione a fare tabula rasa di tutto ciò che impedisce la nostra supremazia animale... potrebbe torcerci contro.
Un abbraccio
Menek

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 12:10
Un abbraccio Menek

Aldo

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 11. September 2014 um 13:11
Anche a te Aldo...

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. September 2014 um 14:15
Parole sante le tue.
Max

tapio hat gesagt:
Gesendet am 12. September 2014 um 15:45
A parte il fatto che noi umani sulla Terra siamo troppi e abbiamo invaso anche spazi che non ci appartengono, e oltre al buonismo e al politically correct vorrei vedere ciascuno di noi alle prese con un bell'orsone che si aggira per il nostro salotto di casa (finchè l'orso è a 200 km da noi siamo tutti bravi a sentenziare...), a parte questo, dicevo (attualmente ogni commento, compreso il mio, è già superato dagli eventi) a poca distanza da quanto successo (perchè gli animali non guardano la bandierina che c'è appesa - se c'è - sulla cresta di confine) esce ora questa notizia:

"Chiesta l'uccisione del lupo dell'Alto Vallese"

a questo link:

http://www.tio.ch/News/Svizzera/809512/Chiesta-l-uccisione-del-lupo-dell-Alto-Vallese/

Tutto il mondo è paese...

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. September 2014 um 17:36
Premetto che per quanto mi riguarda non emetto sentenze ma la mia opinione.
Vorrei semplicemente sapere da qualcuno quante persone in Europa sono state sbranate da orsi e lupi a memoria d'uomo.
Poi, sul fatto che tutto il mondo è paese non ho dubbi.

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. September 2014 um 18:53
Certo, certo: la statistica è senz'altro bassa se non nulla. E non solo qui, anche in Finlandia (Paese che conosco e che ha qualche orso in giro per le sue foreste). Solo che lì, quando un orso si avvicina troppo ai centri abitati, semplicemente lo addormentano (professionalmente, senza incidenti di percorso) e lo spostano in una zona meno antropizzata, dove può continuare a vivere.
Come si sa, le soluzioni ci sarebbero. È la volontà troppo spesso a mancare.
Con questo non tolgo che se liberassero un centinaio di orsi in centro a Milano (ho detto Milano ma vale dovunque...) molti di quelli che hanno un'idea un po' troppo fiabesca degli orsi, magari cambierebbero opinione...

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. September 2014 um 19:43
Cento orsi nel centro di Milano morirebbero terrorizzati, cento sciami d'api nel centro di Milano farebbero una strage di milanesi, se mai ce ne fosse ancora qualcuno!

Winterbaer Pro hat gesagt: In caso di incontro con un orso
Gesendet am 12. September 2014 um 19:13
www.provincia.bz.it/foreste/fauna-caccia/2691.asp
"L’avvistamento di un orso è un’occasione rara e fortunosa"
"L'osservatore non deve lasciare la sua posizione o tentare di avvicinarsi all’animale per fotografarlo. Lo stesso vale anche per l’osservazione di giovani orsi."
"In Europa centrale in passato non è stato registrato un solo attacco d’orso ad un uomo." (La causa per l`attacco al raccoglitore di funghi, secondo me, è stata il falso comportamento dell`uomo verso gli cuccioli e la orsa.)

Quando da noi hanno "dovuto" uccidere l`orso JJ1 (Bruno), i specialisti hanno detto, che non è stata la colpa dell`invasione dell`orso, ma della gente qui che non è ancora affatto informata come comportarsi in caso di un incontro con un orso. La stessa cosa per me vale per il lupo e la lince. Nelle settimane, quando Bruno è passato attraverso le Alpi dell`Ammergau, siamo andati in gita lo stesso, ma abbiamo portato un campanello per gli orsi, affinchè ci possa sentire.

Nella versione tedesca nel link suddoto è scritto in più:
"Se si incontra un orso a distanza ravvicinata, è opportuno attirare l'attenzione su se stesso parlando ad alta voce e di allontanarsi lentamente. Se si incontra un cucciolo di un orso, è opportuno d`allontanarsi con cautela. L'orso madre con certezza sta nelle immediate vicinanze.
Se un orso si solleva, non esprime da aggressività e non deve essere interpretato come un segno di un attacco. Esso è destinato principalmente a identificare e controllare la situazione e di trovare la causa sconosciuta del rumore. Come risultato, l'osservatore si dovrebbe rimuovere lentamente e assicurarsi che all'orso rimane sempre un'alternativa per fuggire."

Il nostro povero Bruno ha incontrato l`uomo varie volte, ma non l`ha mai attaccato...

In riguardo agli incidenti con le mucche in pascolo di questa estate, hanno scritto, che una mucca - sopratutto con piccoli- è molto più pericolosa che un orso.

Quante volte da noi si legge degli incidenti, dove un cane ha morsicato la faccia di un uomo, sopratutto di un bambino? Non ho mai letto di un orso chi ha attaccato un bambino. Dai cani digrignanti, che corrono verso me e non si vede un padrone, ho molta più paura che d`incontrare un orso in montagna!

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 12. September 2014 um 23:03
Ma perchè qualcuno si ostina a dire che l'uomo è solo "ospite" di questa terra?
Siamo animali anche noi e facciamo parte della natura come tutti gli altri... possiamo essere carnefici o vittime, prede o predatori...
Chissà che un giorno nasca qualche "associazione umanista" a nostra tutela da parte di qualche razza animale.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. September 2014 um 11:56
I nostri guai dipendono solo da noi, non certo per colpa degli altri animali e noi dobbiamo risolverli.
I loro guai dipendono sempre da noi, perché abbiamo "squilibrato" il mondo.
Non essendo vegetariano ritengo naturale mangiare carne o essere mangiato ed ovviamente ritengo naturale uccidere per procurarmi il pasto o per difendermi. Ma fuori da questa logica non capisco che senso abbia recare sofferenze inutili o uccidere per divertimento un animale.
L'uomo ha invaso ogni angolo del pianeta, avanzando e sterminando foreste, animali e altri uomini, sarebbe il caso di fermarci un po a pensare, ma credo sia troppo tardi. Agli altri animali dobbiamo rispetto e a molti un'immensa gratitudine, pensa solo al contributo che ci hanno dato il cavallo, il cane e tutti gli animali usati nei laboratori per la ricerca.

Winterbaer Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. September 2014 um 13:34
Io sono del parere che noi esseri umani sulla terra benissimo siamo solo ospiti! Noi siamo qui comparativamente per un tempo molto breve, ma eppure distruggiamo irrecuperabilmente così tanto di ciò, che è stato creato naturalemente nel corso di un tempo molto, molto lungo. Nel momento lasciamo queste distruzioni "solo" agli nostri figli e nipoti. Ma ad un certo punto è probabile, che un giorno la terra si sbarazzerà di nuovo dell'uomo e il nostro soggiorno qui come ospite poi sarà finito. Ma la distruzione e la contaminazione che mai potrebbe causare un animale fino a questo alto grado, rimanerà. Io vedo una grande differenza tra gli esseri umani e gli animali! La creatura sofisticata dell`uomo che, secondo quel che si dice, si dinstingue perché ha una "coscienza", troppo spesso non ha affatto la coscienza o l`intelligenza per il suo ambiente naturale, gli animali compresi.

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. September 2014 um 19:18
Beh, concordo con Poncione quando scrive che anche l'Uomo fa parte della Natura come tutti gli altri animali; con Grandemago "perché abbiamo squilibrato il Mondo" uscendo dallo spazio che la Natura ci ha assegnato; con Winterbaer perché l'uomo non ha coscenza per il suo ambiente naturale e che un giorno la Terra si sbarazzerà dell'uomo.
La Terra ha superato parecchi periodo di crisi nella sua storia, e la Natuta ha sempre recuperato un suo equilibrio; se ciò dovesse comportare la scomparsa dell'uomo, sarebbe sempre meglio della scomparsa della Natura, anche perché in ogni caso sarebbe sempre la fine della civiltà umana.
Per la colonizzazione di altri pianeti ne siamo ancora molto lontani, e chi ci dice che anche su un altro mondo non faremmo ancora gli stessi errori?
Ciao
Stefano

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. September 2014 um 00:27
Tutto questo è fuori discussione, ma resta sempre il problema che ogni evento singolo va affrontato con ponderatezza: la morte (accidentale?) di questo orso si poteva certo evitare, ma è comunque diritto-dovere dell'uomo potersi difendere da qualcuno o qualcosa (evento naturale, uomo o animale) se sente minacciata la propria incolumità e sicurezza... e di certo non con le "guerre preventive", che lasciamo volentieri a certi "nobel per la pace" con le mani lorde di sangue (umano).

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. September 2014 um 19:04
D'accordissimo con te, specialmente sulle false guerre preventive e d'accordo sul diritto-dovere di difenderci, ma torniamo all'inizio: il problema era reale o solo quello di politici pronti a fare la cosa più opportuna per loro in base all'emotività delle persone? Quante vittime hanno fatto in Europa gli orsi, i lupi e le vipere negli ultimi cinquant'anni?

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. September 2014 um 22:30
Purtroppo l'emotività delle persone è spesso causa di strumentalizzazioni politiche, e i politici non fanno che agire di conseguenza... anche se la maggior parte delle volte se ne sbattono bellamente.
La seconda domanda deve fare i conti col quasi totale abbandono da parte dell'uomo della montagna, che ha causato un forte calo degli "incidenti": oggi la maggior parte di noi ci passa il weekend e difficilmente convive con questi animali, i quali si comportano come sempre si sono comportati, attaccando soprattutto il bestiame da pascolo. Ciò rende la vita difficile a quei pochi che invece la montagna la vivono ancora come un tempo, i quali non vanno trattati (ne lo meritano) da cittadini di serie B e dunque andrebbero tutelati... ripeto, senza "guerre preventive", ma vanno tutelati.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. September 2014 um 10:26
Sulla tutela non si discute (non sono un cittadino, sono cresciuto tra le mucche e il bisnonno di mia moglie faceva ancora la transumanza Branzi-Lodi).
Non penso manchino i soldi per risarcire qualche pecora sbranata, visto che siamo talmente ricchi dall'aver decimato in passato le vacche da latte perché c'è l'ha detto l'Europa, che tra l'altro ci torna dei soldi che non siamo capaci di spendere.
Sull'abbandono della montagna secondo mè è successo il contrario: la presenza dell'uomo è penetrata ovunque ed in ogni stagione, togliendo spazi ai selvatici. Malgari e pastori ci rimanevano tre mesi l'anno, ora la montagna è frequentata sempre, estate e inverno, tutti i giorni, rumorosa, con moto, quad, motoslitte, la cagnara di noi escursionisti. In certi luoghi sembra di essere al mercato.
Comunque ci sarebbe da discutere molto su questi argomenti e attraverso un forum non si finisce mai.
Spesso ci si trova sulla stessa linea di principi ma con una valutazioni diverse dei fatti......per fortuna!


Kommentar hinzufügen»