COVID-19: Current situation

Gaggio (2267 m)


Published by siso , 25 August 2013, 23h00.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:25 August 2013
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Cima dell'Uomo   CH-TI 
Time: 5:15
Height gain: 958 m 3142 ft.
Route:Monti di Mornera (1347 m) – Capanna Albagno (1864 m) – Gaggio (2267 m)
Access to start point:Autostrada A2, uscita Bellinzona Sud – Sementina – Monte Carasso.
Accommodation:Capanna Albagno
Maps:C.N.S. No. 1313 – Bellinzona - 1:25000.

Dopo quattordici consecutive escursioni fuori cantone, ritorno in Ticino per rivedere il Gaggio, cima che ho già raggiunto due o tre volte e che mi era piaciuta molto. Il toponimo Gaggio deriva dal longobardo Gahagi e indica una bandita oppure un bosco protetto.

 

Inizio dell’escursione: ore 6:50

Fine dell’escursione: ore 12:00

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1012 hPa

Temperatura alla partenza da Monte Carasso: 17°C

Isoterma di 0°C, ore 9.00: 3100 m

Temperatura al rientro a Monte Carasso: 29°C

Sorgere del sole: 6:35

Tramonto del sole: 20:16

 

L’escursione ha inizio a Monte Carasso, comune del Bellinzonese. Parcheggio in prossimità della Funivia Monte Carasso – Mornera (4.- CHF per tutto il giorno). Acquisto il biglietto a/r al distributore automatico (18.- CHF) e alle 6:30 posso salire sulla prima cabina. L'impianto è dotato, infatti, del funzionamento in automatico per trasporti fuori dall’orario di presenza del personale di esercizio. Premo il pulsante “Mornera” e la funivia si avvia. Una soluzione che ritengo geniale. Il funzionamento in automatico è possibile tutto l’anno dalle 6:30 alle 21:30.

Lungo il tragitto scorgo numerosi rustici, contornati da vigneti fino a circa 580 m di quota, più in alto da castagneti.

 

A Mornera (1347 m) non c’è in giro ancora nessuno: il terrazzo naturale che ospita numerosi rustici perfettamente riattati e adibiti a case di vacanza è avvolto dall’assoluto silenzio.

Il buon Giacomo direbbe: “sovrumani silenzi e profondissima quiete”.

Dopo un quarto d’ora di cammino nella pineta raggiungo la radura che ospita uno stagno artificiale, il Bacino Pian di Nar, utilizzato come riserva idrica in caso di incendi per il pescaggio di acqua tramite elicotteri.

A 1620 m di quota si esce dal bosco fitto; il sentiero è disegnato sul versante sinistro della Valle di Sementina sotto la Costa della Pianca.

Sull’altro versante della valle noto l’Alpe di Mognone (1463 m) e l’Alpe di Morisciolo (1718 m): entrambe stupende sia per la posizione sia per le baite con muri a secco.

Raggiunta la cresta, il sentiero si sviluppa nell’alta Valle di Gorduno: è il tratto paesaggisticamente più bello. Ed eccomi alla Capanna Albagno (1864 m), che raggiungo in poco meno di un’ora e mezza.

Non mi fermo, proseguo fino al segnavia prospiciente l’alpeggio, quindi imbocco il sentierino che in direzione nord-est mi permette di arrivare in vetta superando un dislivello parziale di 400 m, senza dover sfoderare molte energie.

Alle 9:25 posso affermare “Gaggio (2267 m) geschafft!”
 

                                                         Gaggio (2267 m)

Non sono un nostalgico; tuttavia il pensiero torna a 41 anni fa, quando il 7.5.1972 raggiunsi questa cima sulla neve, con degli amici: qualcuno ci ha già lasciati.

Scrivo sul libro di vetta i consueti saluti agli amici di Hikr.org e incollo l’etichetta con la volpe. Registro la “solita” carrellata di montagne che il panorama mi offre. Sono gesti che ho ripetuto mille volte, ma che in ogni occasione mi danno soddisfazione e mi regalano nuove sensazioni: non sono “le solite montagnacce”, come afferma spesso un famigliare di sesso femminile…

Affronto la discesa con assoluta calma, osservando la natura e godendomi il bel tempo, prima del temporale previsto per le prime ore del pomeriggio.

 

Bella escursione con circa due ore e mezzo di salita, adatta a tutta la famiglia. Nelle condizioni odierne le attribuisco una difficoltà T2.

 

Tempo di salita: 2 h 35 min

Tempo totale: 5 h 10 min

Tempi parziali

Monti di Mornera (1347 m) – Capanna Albagno (1864 m): 1 h 25 min

Capanna Albagno (1864 m) – Gaggio (2267 m): 1 h 10 min

Gaggio (2267 m) – Monti di Mornera (1347 m): 2 h

Dislivello in salita: 958 m

Sviluppo complessivo: 10,4 km

Difficoltà: T2

Libro di vetta: sì

Copertura della rete cellulare: buona

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Laura. says:
Sent 26 August 2013, 13h47
le solite montagnacce...un escamotage al femminile per convincervi a fare qualche km in più fuori porta!!!
ciao e complimenti, per gita (ogni uscita ha un suo valore), foto e dettagliatissima e gradevolissima relazione.

siso says: RE:
Sent 26 August 2013, 18h04
Grazie Laura, forse hai ragione!
Dovrò trovare la giusta ispirazione per un mare & montagna, con una "leggera" priorità a quest'ultima...


Post a comment»