Pizzo del Becco 2507 m


Published by cristina , 7 August 2012, 08h59. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 4 August 2012
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Via ferrata grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Carona-lago del Becco-Lago Colombo-Pizzo del Becco-P.so d'Aviasco-Val dei Frati-Rif.Calvi-Carona
Access to start point:Autostrada A4 uscita Dalmine, seguire indicazioni per San Pellegrino-Val Brembana. Dopo Piazza Brembara continuare per Carona, posteggio nei pressi del laghetto.
Maps:Kompass 104 1: 50.000 Foppolo-Val Seriana

Temporali su tutto l’arco alpino, per forza con questo caldo…
 
Senza un’idea precisa su cosa fare andiamo a Carona e saliamo verso il rifugio Laghi Gemelli, tante auto al posteggio ma sul sentiero pochissime persone. Poco dopo il bivio dell’alta via, poiché è un po’ che la meno che vorrei tornarci, decidiamo di salire al Pizzo del Becco. Prendiamo quindi il sentiero a sx per i laghi, in modo di arrivare al Lago Colombo senza passare dal rifugio, dove sappiamo che se dovessimo andarci poi ci fermeremmo un sacco di tempo a chiacchierare. Al lago Colombo dove fervono i lavori sulla diga, prendiamo a sx la deviazione per il Pizzo del Becco. Numerosi stambecchi sono nascosti tra i sassi con i piccoli, ce n’è uno che sembra stia imparando a camminare, è veramente molto piccolo e buffo!
 
Arriviamo all’attacco della ferratina, aspettiamo un poco che si liberi il canale e riprendiamo quindi a salire. Facile, breve e divertente salita del canale attrezzato. Giunti all’uscita si svolta a sx su sentiero, si trovano ancora un paio di catene poco sotto la cima e si è in vetta. Siamo parecchio fortunati perché sembra proprio che questa sia l’unica cima fuori dalle nebbie. Arriva in cima anche il simpatico gruppetto di arzilli giovanotti e Marco scopre subito che hanno un amico in comune. Solito scambio di battute, suggerimenti su giri da fare qui attorno e visto l’andazzo so che se andiamo avanti così tra un’ora saremo ancora qui a parlare su chi ha fatto cosa e via dicendo e dopo un po’ mi stufo a sentir dire: ”Ieri abbiamo fatto questo…, l’altra settimana eravamo di là e abbiamo fatto quest’altro, settimana prossima pensiamo di fare il giro di…miiiii poi non si finisce più! Per questo leviamo le tende e cominciamo a scendere.
 
Invece di tornare nel canalino prendiamo la traccia segnata ad ometti che va verso il P.so d’Aviasco. Anni fa ci dissero che dal grosso omettone sopra il canale che scende al Lago di Sardegnana c’era un sentiero. Giunti all’omettone non vediamo né tracce né ometti e vista la natura del canale non ho molta voglia di ravanare là in mezzo, ho ancora i piedi che fumano dai 4 giorni in Val Gesso. Perciò scendiamo ad intercettare il sentiero che sale al P.so d’Aviasco, lo raggiungiamo e scendiamo per la Val dei Frati.
 
Visto che il tempo regge, anzi sembra proprio meglio di questa mattina, proseguiamo per il rifugio Calvi. Incrociamo per l’ennesima volta una coppia di amici lettori di hikr, non so i loro nomi ma ormai è la terza volta nel giro di poco che ci si incontra…il mondo è microscopico non piccolo! Due chiacchiere e ci separiamo. Al rifugio ci spaparanziamo all’esterno per gustarci il mega panone di Branzi, pensavo ci fosse più gente, invece…
 
Rientro a Carona per il sentiero estivo, un poco più lungo della strada ma almeno evitiamo le navette introdotte anche qui. Ma nessuno ha proprio più voglia di camminare? Di lasciare le comodità a casa almeno una volta ogni tanto? Al rifugio ci sono anche i gelati a quando hamburger e patatine fritte stile McDonald’s?

DATI GPS
Dislivello 1956 m
km 26,80

Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3 F
16 Oct 11
Pizzo del Becco m 2507 · grandemago
T3+ II F
28 Jun 15
Pizzo del Becco Monte Pradella · gabri83
T3
8 May 16
Monte Pradella · gabri83
T2
T3
7 Oct 17
Monte Cabianca · gabri83

Comments (2)


Post a comment

stefano58 says: Rifugio Calvi
Sent 7 August 2012, 14h34
Non sapevo delle navette, son 3 anni che non ci vado più; spero domani di non trovare più caos del solito, ma basta allontanarsi di poco!
In compenso non ho mai trovato molta gente a dormire.
Ciao
Stefano

Marco27 says: RE:Rifugio Calvi
Sent 7 August 2012, 15h47
Prima non c'erano le navette, ma bastava andare in comune a farsi lasciare un permesso e, disponendo di mezzo idoneo, si poteva salire dove si voleva (anche se poi si fermavano tutti al Lago del Prato); ora c'è una navetta che fa su e giù, ma tutto sommato mi pare una soluzione migliore della precedente.


Post a comment»