COVID-19: Current situation

Capanna Alva Q1570 - prima ciaspolata dell' inverno 2011


Published by giorgio59m (Girovagando) , 19 December 2011, 16h19. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:18 December 2011
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Poncione Rosso   CH-TI 
Access to start point:Autostrada per Gottardo, uscire a Bellinzona nord e prendere il direzione del Gottardo (cantonale). Passare oltre Claro, e Cresciano, prendere a sinistra per Lodrino, alla rotonda a Lodrino prendere a destra (verso nord) e proseguire. Si passa dalle cave, raggiunto il bordo di Rodaglio, si trova a sinistra una chiesetta, pochi metri oltre sul lato opposto sale una strada stretta ed asfaltata senza nessuna indicazione specifica. Seguirla fino ad un bivio, la strada diritta porta a Legri, prendere a destra (nessuna indicazione). Senza neve si sale fino ad un parcheggio a fine strada, a 950mt, di inverno ... fino a dove si può. Dal parcheggio a 960mt indicazioni per Capanna d'Alva 2h

Una bella ciaspolata, in una valle selvaggia e non molto conosciuta.

 

E’ arrivata la neve, tanto attesa da chi pratica lo sci e che tanto divide gli escursionisti tra i pro-ciapole e quelle che non le amano molto.

E’ arrivata in sordina scendendo da nord, le previsioni per il weekend sono discrete, ma non è molto chiara la situazione neve, quanta e dove.

Partiamo con varie proposte, passiamo la galleria del Ceneri e … vediamo la situazione.

Ma non facciamo i conti con il solstizio d’ inverno (nel nostro emisfero nord è il 23 dicembre, il giorno dell’ anno con meno luce), alle 7:40 quando sbuchiamo dalla galleria buio pesto.

Che si fa? Il lato Brogoldone/Claro mostra neve fino a 1300-1400mt.

Tra le due proposte un giro nelle belle e selvagge vallette sul lato Ovest della Leventina (Iragna, Ambra, …) oppure se c’e’ molta neve, una classica ciaspolatona a Carì.

A Lodrino impocchiamo la stretta forestale che porta a Pon, punto di partenza per la capanna Alva e la Cima di Negros.

Iniziamo a salire, troviamo il bivio a 590mt che porta a Pon invece che a Lègri (proseguendo diritti),  troviamo la strada ghiacciata a da 800mt in su anche 10-15cm di neve fresca.

Ma ho anche il piacere di provare le quattro ruote motrici, e la vettura si comporta magnificamente, arriviamo a fine strada, Pon di Sopra 950mt, e faccio anche manovra in una ventina di centimetri di neve intatta.

L’ obiettivo minimo è la capanna Alva, la speranza di poter allungare fino al rifugio Alpe Negros.

L’ obiettivo certo ed indiscusso è quello di fare una bella camminata, una bella ciaspolata, una bella sudata, di godersi la montagna nella simpatica compagnia di amici che condividono tutto questo.
Alpe Alva 1570mt  - la baita che erroneamente abbiamo scambiato per la capanna
 

Alle 8:20 siamo in cammino, ciaspole subito ai piedi, le indicazioni sono precise, la prima palina indica 2h alla Capanna Alva, consideriamone anche 3, camminare con le ciaspole non è proprio la stessa cosa ….

Una cosa va detta subito, il sentiero è segnalato bene, ma per un percorso estivo, i bolli di vernice sulle piante ci sono ma sono molto distanziati, sicuramente ce ne sono sulle pietre, ma sono nascosti.

Nessuno di noi c’è già stato, raramente ritorniamo nello stesso posto, al limite con e senza neve, ma la gran maggioranza delle nostre scorribande è alla ricerca di posti nuovi da vedere.

Partire senza sapere cosa trovare (a parte le molte letture delle relazioni di c’è già stato), ha il sapore della scoperta, l’ infantile curiosità che diventa piacere di conoscere il mondo che ti circonda. La pace ed il silenzio che i paesaggi innevati ti infondono, rendono l’ atmosfera ancora più “magica”.

Questo per spiegare due cose, che chi conosce già il percorso, sale più diretto, e non come noi che abbiamo sbagliato sentiero in almeno due occasioni.

La prima dopo circa 10min di cammino, ci ha portato su un bel terrazzo, a picco sopra il parcheggio e Pon, il tablet di Paolo ci “invita” a ritornare indietro e salire seguendo il costone.

Diciamo che fino a 1400mt circa si sale sul profilo sud della Val Iragna, poi inizia un lungo traverso verso sud, 3km circa.

Il secondo errore di percorso lo commettiamo in corrispondenza di un tratto improvvisamente aperto, sicuramente prato, la curiosità è tanta e risaliamo 70mt per trovarci in un balcone stupendo, che ospita alcune baite, siamo all’ Alpe Cauri a 1480mt, sono le 10:00.

La vista è notevole e cinque minuti di pausa non ce li toglie nessuno.

Ritorniamo sui nostri passi, e realizziamo il “trucco” i segnavia sulle piante sono distanti fra loro, bisogna aguzzare la vista e puntare al prossimo.

Il percorso fa qualche saliscendi, la salita è leggera, guadagnando 200mt di dislivello in 3km circa.

Passiamo dall’ alpe di Larecc a 1445mt (10:45) e sempre per magnifici boschi,  raggiungiamo infine lo spiazzo innevato che ospita le baite dell’ Alpe d’Alva.

Alle 11:38 siamo davanti alla Capanna Alva, sappiamo che è chiusa (capanneti.ch), in tutto il percorso fino a qui le uniche tracce oltre alle nostre sono quelle di lepri e caprioli, la neve è immacolata.

Piccolo briefing per decidere se proseguire o meno, se risalire i ripidi 250mt di dislivello e 900mt in distanza verso il rifugio Negros, che invece è sempre aperto.

Pranzo più corto e rifugio più alto, o sosta qui senza capanna ?

C’e’ un timido e tiepido sole, il posto è talmente bello che quasi all’ unanimità decidiamo di pranzare all’ Alpe d’ Alva, le giornate sono troppo corte, un 700-800mt di dislivello e 4Km li abbiamo percorsi, consideriamoci soddisfatti. Avremo sicuramente modo di tornarci al “disgelo” salendo al rifugio e magari anche alla Cima di Negros.

Ripuliamo un tavolo e panche da 40cm di neve fresca, e ci mettiamo tranquilli a pranzare, chiacchierando, fotografando, ammirando il gran panorama.

Di fronte a noi domina il Pizzo Claro scendendo vediamo la Brogoldone, ed il rifugio Alpe Motto, una meta recente. Verso SE le belle cime della Val Morobbia e Val Cavargna, con il Gesero, il Camoghè, il Pizzo di Gino, il Marmontana, un gran bel vedere.

Alle 13:45 decidiamo che è ora di smantellare e dopo le pulizie e foto di rito, prendiamo la via del ritorno.

Visto che la neve non è proprio tantissima, e che la pista è segnata, decidiamo di scendere con le racchette in spalla, ed in effetti senza piedoni e senza errori di percorso la discesa è molto rapida.

Abbiamo, forse, tenuto un buon passo, con qualche simpatica scivolata senza conseguenze se non le risate della compagnia, alle 15:10 siamo al parcheggio, ovviamente non ripetiamo le deviazioni della salita.

Tutti soddisfatti, obiettivi raggiunti, soprattutto la bella ciaspolata ed i panorami, non ultimo un posto nuovo dove poter ritornare in estate per approfondire la conoscenza …

 

Come ben sapete non sono un'amante delle ciaspole, avendo praticato sci preferisco scendere con i due "legni" ai piedi, ma questa volta devo dire che e' stata una bella escursione che mi ha divertito, posto immacolato, prima neve calpestata dell'inverno 2011-2012 per cui tutto positivo.
Arriva Natale, ...a rischio di apparire banale, ma lo penso sinceramente, cerchiamo ( non solo in questo peridodo...) ma in particolare in queste festivita' di essere maggiormente disponibili e aperti verso gli altri, piu' sinceri e aperti, ne abbiamo tutti una gran necessita', noi come individui certo, ma tutta l'umanita' il mondo penso potrebbe essere piu' felice per tutti, amiamo la montagna e la rispettiamo, perfetto, cerchiamo di farlo anche con il nostro prossimo.
Ciao ad ognuno di voi, sinceri e amichevoli auguri ....Buon Natale
Roberto

 

Finalmente un po' di neve...Le racchette  ormai  stavano ammuffendo appese in garage da questa primavera.
Bellissima ciaspolata ,una zona poco conosciuta ma ricca di bellissimi paesaggi .Purtroppo con la neve abbiamo trovato qualche difficolta' ad individuare il percorso giusto,abbiamo seguito orme di caprioli, trovato scavi di cinghiali ,orme di lepre un po' ovunque e abbiamo sentito il soffio inconfondibile del gallo forcello.La meta doveva essere piu' alta ,al rifugio Negros,ma la capanna Alva ci ha regalato un posto unico dove goderci la "pausa pranzo" per poi  rientrare per la stessa via senza avere problemi di trovarci nel bosco senza piu' luce.
Durante il rientro abbiamo gia' impostato nuovi percorsi che sicuramente proveremo .
Alla prossima e buone festivita' a tutti
Paolo
 
 

Giornata favolosa,con una fantastica ciaspolata fino all'alpe Alva, c'era un panorama stupendo ed anche un bel caminetto esterno,su cui abbiamo fatto li le nostre salamelle alla griglia, inaffiate di Bonarda e Tocai (non miei) ed altre leccornie.

 Alla fine abbiamo sistemato tutto come abbiamo trovato,e siamo ripartiti per la discesa contenti di aver raggiunto il nostro (Guinness) purtroppo del gentil sesso neanche l'ombra,loro hanno altre mete,alla prossima.
 

Auguro a tutti i Hikriniani un Buon Natale ed un felice 2012
Gimmy
ciao

 

 

 

 

Il solito riassuntino:

Andata: Pon di Sopra 950mt  – Alpe Cauri  1480mt – Alpe di Larecc 1445mt – Alpe e Capanna d’ Alva 1570mt

               4.6Km con due errori di percorso, 3:15 m di orologio, 2:55 nette

Ritorno: stessa via, diretta senza errori

                3.6Km, 1:25m di orologio

Dislivello: 620mt assoluto, 900 relativo

 

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito (a breve)

Girovagando

www.girovagando.net    escursione # 116

 

 

 

                

 

 




Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (25)


Post a comment

pm1996 says:
Sent 19 December 2011, 19h57
un piacere leggere il racconto.
Ciao a tutti..

Sent 20 December 2011, 14h30
Grazie Paolo, tu eri quasi di fronte sabato ....
Bravo per il grande impegno ! peccato per la meta, ma ... ci sono sempre nuove occasioni.
Ciao

Sent 20 December 2011, 15h16
Ciao Paolo,
grazie auguri ........quando vuoi.......

gonzo says:
Sent 19 December 2011, 22h23
bravi ragazzi

Sent 21 December 2011, 08h51
Grazie Andrea, e tanti auguri!

Sent 21 December 2011, 09h37
ciao Gonzo,........
grz non ci vedremo per uffici.......ti faccio gli auguri via web......ciao

Francesco says: Saluti.
Sent 20 December 2011, 08h47
Anche Voi avete trionfato sul candore della neve immacolata.
Gran bel spettacolo, Compliment.

giorgio59m (Girovagando) says: RE:Saluti.
Sent 20 December 2011, 09h01
Grazie Francesco, so che ci sei stato (c'e' la relazione di Alberto con te). Il posto è proprio bello, con la neve è diventato magico ....

roberto59 (Girovagando), says: RE:Saluti.
Sent 20 December 2011, 15h19
Ciao Francesco,
si la prima della stagione sempre bello e emozionante, ho letto della vs. voi non scherzate in fatto di dislivello bravi ciao e auguri


turistalpi says: capanna Alva
Sent 20 December 2011, 09h57
Complimenti per la bella "pistata" di neve in un posto bellissimo. Avete fatto bene a non proseguire per il rifugio dell'alpe Negros perchè lo stesso è proprio in non buone condizioni. In pratica è una piccola e vecchia baita e non molto pulita anche se aperta.....Ciao Enrico

giorgio59m (Girovagando) says: RE:capanna Alva
Sent 20 December 2011, 10h40
E' stato proprio divertente, non faticosissimo, boschi belli, posto mai visto, neve intatta e questo è una "goduria".
Avevo visto le foto del rifugio in alcune relazioni, non mi aspettavo niente di speciale, non è certo come altre belle capanne.
Ma va bene tutto, con un pò di sole si sta bene anche fuori, e poi si sta bene ............ in compagnia !

Sent 20 December 2011, 10h19
Saper condividere le emozioni con gli altri sembra facile ma non lo è.....riuscirci dà comunque una grande soddisfazione: siete un bel gruppo!
Buone camminate per il 2012

Ciao
Aldo

Sent 20 December 2011, 10h36
Grazie Aldo, auguri ricambiati.
Chissà che un giorno non si possa condividre una "fettina" di emozioni .................
Tante buone camminate a te ed al tuo harem :-)

Sent 20 December 2011, 15h17
Ciao Aldo,

si grz hai perfettamente ragione non e' facile, ma a noi viene spontaneo, ci divertiamo a condividere la passione comune che ci fa stare insieme.
Anche tu cmq non scherzi in fatto di gruppo......e poi hai anche compagnia femminile.......ci stiamo lavorando........ciao e auguri

grandemago says: RE:
Sent 20 December 2011, 17h57
Non sono ancora riuscito a capire come succede questa cosa di essere molto spesso l'unico uomo del gruppo......ma non voglio approfondire, mi và benissimo così.....ah ah ah!
Magari qualche volta ci si potrebbe "mischiare"
Ciao

Sent 21 December 2011, 10h23
GRANDE...... come si suol dire..."beato fra le donne"....

Sky says:
Sent 20 December 2011, 11h49
Ora che il bianco manto di neve ha coperto un po' tutto.. e tarpato le mie ali di camminatore senza sosta.. :) magari una qualche domenica posso unirmi a voi..?
Domenica ero anch'io in alta Leventina a schiacciare neve !
Ciao !
Luca

Sent 20 December 2011, 15h20
Ciao Sky,

ma tu sei e resti un camminatore cmq senza sosta con o senza neve, quando vuoi ma ricorda che noi siamo "lumache" rispetto a te e non solo per l'eta'
Ciao auguri

Sky says: RE:
Sent 20 December 2011, 15h53
Ciao !
Quando sono da solo, vado col mio passo.. Quando vado in giro in gruppo mi adeguo a quello degli altri, ovviamente.. Se sei in compagnia, sei lì per stare insieme, mica per correre !
Auguri a te e ai tuoi cari,
ciao Luca

Sent 21 December 2011, 09h40
Giusto.........allora fatti sentire quando vuoi.......auguri a te e alla tua famiglia

gbal says: Avete riempito tutto!
Sent 20 December 2011, 19h51
Avete riempito gli occhi di immagini bellissime, le pancie di leccornie sapientemente cucinate, il cuore di bei propositi e del calore della bella compagnia: che si può volere di più?
Tanti auguri a tutto il bel gruppo e pazientate....arriveranno anche le simpatiche donzelle. Questione di tempo!

Barba43 (Girovagando) says: RE:Avete riempito tutto!
Sent 21 December 2011, 08h40
Speriamo ci mancano ah ah
ciao

roberto59 (Girovagando), says: RE:Avete riempito tutto!
Sent 21 December 2011, 10h25
Ciao Giulio,
ma sara' poi cosi' ?
Non e' meglio un gruppo di "maschietti?"....
Solo per queste gite in montagna intendo.......of course
Buon Natale

gonzo says:
Sent 21 December 2011, 22h03
auguri anche a voi, magari nn c vedremo x lavoro.....ma x hobby!

Alberto says:
Sent 29 December 2011, 10h49
Complimenti a tutto il gruppo: giungere alla Alva è già un impresa non da poco (con neve "normale" ci sono rischi per alcuni canali scoscesi ma proseguire per la Negros lo è ancor di più. ottima scelta a non proseguire. Auguri di buon anno,ciao!


Post a comment»