Pizzo Coca 3050 m


Published by cristina , 27 September 2011, 08h53.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:25 September 2011
Hiking grading: T5- - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD-
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Valbondione-rifugio Coca-lago di Coca-Bocchetta dei Camosci-Pizzo Coca-Bocchetta dei Camosci.-lago di Valmorta-diga del Barbellino-Rifugio Curò-sentiero dello scarico-Valbondione
Access to start point:Autostrada A4 uscita Bergamo, seguire indicazioni per Clusone a Ponte Nossa proseguire diritti per Ardesio/Valbondione. Posteggio nei pressi del centro sportivo a pagamento solo quando ci sono le cascate aperte.
Maps:Kompass 104 1:50.000 Foppolo - Val Seriana

Bello…bellissimo! Ci siamo tolti un’altra soddisfazione, una bella soddisfazione condivisa con un caro amico!
 
Alle 7,00 siamo a Valbondione e per gli standard bergamaschi non è sicuramente presto visto che i bar sono già aperti e frequentati sia da escursionisti che da paesani belli svegli!
 
La salita al rifugio Coca non ha bisogno di essere descritta, 900 m di salita ripidi, in ogni caso meglio in salita che in discesa al termine di una lunga giornata. Al rifugio sostiamo un po’ cercando di far asciugare le magliette già completamente fradice.
Dal rifugio saliamo velocemente al laghetto di Coca che visto dall’alto è proprio un piccolo gioiellino. Senza arrivare al laghetto voltiamo a dx, come da indicazioni su un sasso e risaliamo una ripida pietraia, e un facile canalino. Proseguiamo ora su cresta erbosa prima, poi su sentiero a mezza costa che un poco si perde tra le miriade di tracce, le nebbie vaganti e la chiacchiera ogni tanto ci fanno perdere i radi bolli. Si raggiunge così la conca dove rimane ancora un poco di neve e i bolli tornano ad essere evidenti. Su pietraia raggiungiamo la ben visibile Bocchetta dei Camosci. Qui partono i 300 m più impegnativi. Da percorre con la massima concentrazione soprattutto in discesa. La via da seguire è sempre indicata con bolli rossi e ometti ed è abbastanza facile da seguire. Si inizia con un canalino di buona roccia che insieme ad un altro breve tratto più in alto è il punto che ho trovato più impegnativo in discesa. Dopo il canalino c’è il bivio FACILE a sx/DIFFICILE a dx, noi seguiamo il più facile. Il difficile sembra consistere nel superare un paretina di II°, poi si ricongiunge con il facile. Si prosegue sempre su sfasciumi, tratti di cresta esposta e altri canalini fino in vetta, dove purtroppo il panorama è minimo e a tratti nullo, ma la soddisfazione tantissima! Facciamo pausa fino a che l’umidità comincia a farsi sentire poi con moltissima calma torniamo alla Bocchetta dei Camosci. Breve consulto su come proseguire. Potremmo tornare facilmente al rifugio Coca ma poi affrontare la discesa spacca ginocchia per Valbondione oppure scendere al rifugio Curò e prendere poi la comoda strada. Optiamo per la seconda possibilità, faremo così un giro ad anello. Tra l’altro dalla carta sembra che, anche se di poco, siamo più vicino al rifugio Curò. Non abbiamo fatto i conti però con il tipo di sentiero, se di sentiero si può chiamare, per cui i tempi si sono allungati! Su un sasso l’indicazione DIFFICILE è evidente. Scendiamo ripidamente su sfasciumi, e tratti di facile disarrampicata,  circa 300 m, da percorrere con moltissima attenzione, fino a raggiungere la conca pietrosa, da qui per ghiaie più comode si raggiunge il laghetto di Valmorta che sembra vicino ma se guardate i bolli sembrano non finire mai! Quei 300m sono bruttarelli e non consigliabili a gruppi numerosi, finchè si è in due o tre è una cosa in più persone si rischierebbe di farsi del male, frana veramente tutto! Giunti al lago  proseguiamo su sentiero a mezza costa, poi a tornanti (qualche tratto attrezzato) e scendiamo ai piedi della diga del Barbellino (la tentazione di scavalcare i cancelli per eviare la risalita c'è stata, ma poi...troppo ligi!). Risaliamo alla casa del guardiano e poi a sx fino a raggiungere il rifugio Curò. I piedi fumano, e la sosta purtroppo non possiamo farla lunga quanto vorremmo. Troviamo la stessa situazione del rifugio Coca, stanno lavando il pavimento, stamattina perché era presto ora perché è tardi! Per abbreviare un poco la discesa, tagliamo il primo tornantone percorrendo il sentiero dello scarico che parte dalla teleferica e poi su comoda strada, torniamo a Valbondione. L’orologio di Daniele segna 11,57 h di escursione, soste comprese! Nonostante sia tardi riusciamo a trovare comunque un poco di coda, niente di tragico ma sempre coda è!

Dati GPS:
Dislivello salita 2217 m
Km 19,41
 
 

Hike partners: cristina


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T5 PD II
23 Aug 16
Pizzo Coca - 3050 m · irgi99
T3+
T5- PD- II
2 Oct 13
Pizzo Coca · Andrea!
T4- F I
3 Aug 19
Pizzo Coca 3050 m · cristina
T5- PD III
11 Jul 15
Pizzo Coca, Cresta Est · ser59

Comments (17)


Post a comment

Barbacan says: Bravi
Sent 27 September 2011, 09h54
Il Pizzo Coca non è da tutti, io per il momento l'ho escluso finchè non avrò abbastanza esperienza (e anche un pochino di imprudenza) per farlo. Quindi complimenti vivissimi, peccato solo che il meteo non era il massimo!!

cristina says: RE:Bravi
Sent 27 September 2011, 10h59
Purtroppo la Valbondione già non è famosa per avere giornate terse e il caldo di questo week end ci dava poche speranze, ma il periodo buono per queste salite sta finendo per cui ogni lasciata è persa...torneremo. Ciao

Daniele says: RE:Bravi
Sent 27 September 2011, 13h41
Torneremo?... mah.
Io sicuramente prima devo dimenticarmi il dolore di questi due giorni!

cristina says: RE:Bravi
Sent 27 September 2011, 14h39
Perchè le hai prese?!?!

Daniele says: RE:Bravi
Sent 27 September 2011, 18h08
No. Però mi sembra di essere entrato in collisione con uno stambecco...

patripoli says:
Sent 27 September 2011, 10h00
Certo che non è da tutti fare il Pizzo Coca in giornata......
Complimentissimi!

Patrizia

cristina says: RE:
Sent 27 September 2011, 11h01
E' stata faticosa non tanto la salita quanto la discesa, meno male che abbiamo evitato la discesa dal rifugio Coca, quella ci avrebbe finito del tutto! Ciao

ADI says:
Sent 27 September 2011, 10h15
che meraviglia!
Complimento!
Tanti Saluti.... ADI

cristina says: RE:
Sent 27 September 2011, 11h02
Grazie mille!

Ciao Cri

heliS says: Complimenti!
Sent 28 September 2011, 08h31
Ora tocca a me farveli :) Il Coca è nellla mia lista già da un po' ... prima o poi vi emulo!
S.

cristina says: RE:Complimenti!
Sent 28 September 2011, 09h09
Spero ti capiti una giornata meteorologicamente migliore, se accetti un consiglio fai il giro ad anello. Il sentiero che scende al Curò non è messo granchè bene ma l'ambiente, per quel che abbiamo visto è motlo bello.

Ciao. Cri

heliS says: RE:Complimenti!
Sent 28 September 2011, 09h49
Certo che l'accetto il consiglio! Per la giornata, che ci vuoi fare ... per me cmq è la via che porta alla vetta piuttosto che i panorami :)
Ciao
S.

cristina says: RE:Complimenti!
Sent 28 September 2011, 11h37
Mi ricordo questa tua frase e quando sono immersa nella nebbia o il tempo fa schifio mi viene sempre in mente. La montagna è così bisogna prendere quel che viene, se stiamo ad aspettare le giornate ottimali non si va più! Però sperare va sempre bene!
Ciao. Cri

grandemago says: RE:Complimenti!
Sent 28 September 2011, 14h25
Basta complimenti.....questo per voi è la norma. Ormai mi aspetto che lo facciate bendati o saltellando su una gamba sola.
Scherzo......bravi ragazzi!

Ciao
Aldo

cristina says: RE:Complimenti!
Sent 29 September 2011, 08h18
Questo è stato un ottimo anno. Dopo che abbiamo preso la decisione che dopo anni dedicati ad accompagnare era giunto il momento di pensare un poco a noi ci abbiamo dato dentro, e qualcosa di buono ne è venuto fuori.

Ciao Cri

Luca_P says: Bravissimi
Sent 28 September 2011, 17h44
Ciao Cristina e tanti complimenti a voi tutti!!
Anni fa ho fatto anch'io esattamente questa escursione in giornata e me la ricordo ancora adesso come veramente "massacrante" nonchè comunque molto bella ed appagante (io ero stato molto più fortunato con la meteo!).
Complimenti ancora, un grosso ciao Luca.

cristina says: RE:Bravissimi
Sent 29 September 2011, 08h23
E' stata faticosa, soprattutto la discesa e sì il tempo purtroppo non era dei migliori, pazienza. Prendiamo per buono quello che dice Silvia, quello che conta è il percorso...
Salutoni. Cri


Post a comment»