Pizzo Coca 3050 m


Published by cristina , 7 August 2019, 12h05. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 3 August 2019
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Access to start point:Milano-Bergamo uscita Bergamo. Seguire per Clusone. Giunti a Ponte Nossa continuare per Valbondione. Posteggi liberi in tutto il paese. A pagamento solo nei giorni di apertura della cascate del Serio.

Finalmente un po’ di calma e, complice questo bel week end, decidiamo di sfruttarlo al massimo andando in bergamasca.

Sabato mattina lasciamo l’auto a Valbondione e saliamo al Rifugio Coca. Sulla salita c’è poco da dire…sale e, quando finalmente si scorge il rifugio e sembra a portata di mano, si sale ancora e ancora…

Sosta al rifugio dove due giovani skyrunner cercano di calcolare, con il teorema di Pitagora, la pendenza media della salita…mi vien mal di testa ad ascoltarli…Il sentiero sale e bene, 20-25% cosa cambia? Si fa fatica e basta!!!!

Con minor pendenza raggiungiamo il misero lago di Coca dove svoltiamo a dx in direzione Bocchetta del Camoscio. Qualche breve passaggio su roccia poi si torna sui prati fino all’ultimo tratto su ghiaie e massi.

Altra sosta alla Bocchetta e, chiusi i bastoncini, ci accodiamo, a debita distanza, a tre ragazzi. La salita non particolarmente difficile, alterna tratti di arrampicata a tratti di sentiero. Come sempre una delle difficoltà delle Orobie e non far cadere sassi! Poco dopo aver risalito un canalino, divertenti passaggi su roccia, il percorso si sdoppia, noi rimaniamo sul facile. Raggiungiamo i tre in un punto di difficile interpretazione della salita. Rintracciamo il percorso corretto ma un ometto ci confonde e finiamo su una variante un po’ più esposta e mossa riprendendo la via corretta poco sopra. Siamo al punto più impegnativo della salita. Un breve traversino esposto dove più che altro a dare fastidio è lo zaino e una ripida gradinata sempre esposta. Fatto questo, sbuchiamo su un’ampia cresta che porta all’ultimo tratto di salita e quindi alla cima! Oggi panorama strepitoso e vogliamo godercelo in pieno.

Foto, spuntino e quindi purtroppo discesa con un po’ di apprensione per il passaggio intermedio. Passaggio che risulterà, stranamente, più semplice in discesa.

Tornati alla Bocchetta del Camoscio, volendo compiere un anello, proseguiamo per il rifugio Curò. Riporto quanto scritto sul sito del Cai di Bergamo: “Dalla bocchetta si scende con attenzione il versante sinistro del canalino che si affaccia sulla Valmorta procedendo su traccia di sentiero esposta e su terreno con sfasciumi prima, e con roccette poi. La discesa prevede alcuni tratti di arrampicata e, soprattutto fino a tarda stagione, è presente neve che deve essere affrontata con attrezzatura adeguata (piccozza e ramponi). La discesa va affrontata solo da escursionisti/alpinisti esperti. Dopo circa 300 m di dislivello si esce dalle difficoltà e si arriva alla conca sottostante chiusa da una vecchia morena frontale ancora ben distinguibile.”

Raggiunta la Valmorta deviamo a dx e dopo una breve risalita riprendiamo a scendere lungo i resti di una mulattiera ancora visibile a tratti. Qualche breve passaggio attrezzato con catene. Purtroppo la diga non è possibile attraversarla, bisogna per cui scendere fino in fondo per risalire alla casa dei guardiani ENEL

Al rifugio Curò finalmente sosta pranzo…lunga sosta tanto non dobbiamo tornare a casa e quindi discesa per il sentiero panoramico.

Proprio oggi, alcuni volontari del Cai di Bergamo hanno ribollato la salita al Pizzo Coca, incontrati mentre scedevamo dalla cima.

La valutazione del percorso vale sia per la salita al Pizzo Coca, non difficile ma da fare con un po' di esperienza su percorsi simili ma anche per la discesa in Valmorta. Il resto del percorso si può valutare in un T2/T3. Questa la valutazione di Vie Normali EE - A - II- - PD-.


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5 PD II
23 Aug 16
Pizzo Coca - 3050 m · irgi99
T5- PD III
11 Jul 15
Pizzo Coca, Cresta Est · ser59
T3+
T5- PD- II
2 Oct 13
Pizzo Coca · Andrea!
T5 AD+ IV

Comments (21)


Post a comment

Aleale says:
Sent 7 August 2019, 12h50
complimenti, bella cima. per la storia del teorema...penso a trailer che fanno competizioni è importante dislivelli e pendenze per calcolare tempistiche e farsi un'idea sulla prestazione. saluti Ale

cristina says: RE:
Sent 7 August 2019, 13h16
Si può darsi, ma quando ti trovi in un bel posto con una giornata da urlo sentire parlare di prestazioni, pendenze e tempi beh, lasciamelo dire, mi mette molta tristezza! :-(

Aleale says: RE:
Sent 7 August 2019, 14h29
hai ragione...sono stato sportivo per molti anni e per fortuna sono uscito dal tunnel...xo dai considera che c'è chi si misura il bicipite quotidianamente in una stanza senza finestre

Deleted comment

Aleale says: RE:
Sent 7 August 2019, 14h32
scusa sportivo il termine sbagliato...agonistico

cristina says: RE:
Sent 7 August 2019, 14h31
Purtroppo hai ragione :-(((

Menek says:
Sent 7 August 2019, 14h39
bellissimo, devo farlo anch'io il Coca, ma che palle di dislivello!!!

cristina says: RE:
Sent 7 August 2019, 14h50
E' faticoso, dislivello o non dislivello...fanne un po' prima di buttarti sul Coca perchè dopo la Bocchetta ci vuole molta attenzione e se si è già stanchi....se scendi al Curò fai ancora più attenzione, più pericoloso quel canale che la salita al Coca...

Alpingio says:
Sent 7 August 2019, 18h59
Bella galoppata, complimenti!
Giovanni

cristina says: RE:
Sent 8 August 2019, 12h30
Beh niente in confronto alle vostre...:-)))

Poncione says:
Sent 7 August 2019, 19h45
Bravi, cima splendida che ricordo con grande piacere.
Ciao

cristina says: RE:
Sent 8 August 2019, 12h31
E' stato un bel week end....

Daniele66 says:
Sent 7 August 2019, 21h48
Gia' messo in agenda......x adesso Complimenti a voi.....Daniele66

cristina says: RE:
Sent 8 August 2019, 12h32
Grazie Daniele...

Camoscio says:
Sent 7 August 2019, 22h09
Quei giovani stambecchi vi rappresentano! Molto bravi! ;)

cristina says: RE:
Sent 8 August 2019, 12h35
Insomma...non siamo più giovani e ad agilità....

Comunque il piccolino era incrodato...alle prime armi con poca esperienza e tanta paura dei bipedi intorno...tutti a fari foto senza pensare a quanto lo stavamo spaventando...ci ho pensato solo dopo :-(

Camoscio says: RE:
Sent 8 August 2019, 14h33
Povero dolce cugino! :(

proralba says:
Sent 8 August 2019, 09h26
Splendida scelta !!
Per me un caro ricordo Bellissimo!
Bravi come sempre!

cristina says: RE:
Sent 8 August 2019, 12h36
Un bel week end, anche il Gleno merita e c'è molta ma molta meno gente :-)))

GIBI says:
Sent 9 August 2019, 12h42
Complimenti una gran bella cima e immagini assolutamente spettacolari che però mi creano un bel po di apprensione al solo pensiero di tentare di seguire le vostre traccie !

ciao Giorgio


cristina says: RE:
Sent 9 August 2019, 12h48
Il dislivello per te non è un problema, l'anello lo fai tranquillamente, con grande attenzione alla discesa verso il Curò dalla Bocchetta dei Camosci.

La salita al Coca non è difficile, c'è solo un punto un poco esposto e si devono usare le mani. E' comunque tutta ben segnata, ribollata proprio dopo che siamo passati noi :-).

Se parti con i tuoi orari potresti anche trovarti da solo... :-)


Post a comment»