Greenway del Lario


Published by morgan , 24 May 2021, 23h36.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:23 May 2021
Hiking grading: T1 - Valley hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:15
Height gain: 220 m 722 ft.
Height loss: 240 m 787 ft.
Route:13,3 km
Access to start point:Da Como sulla SS340 in direzione Menaggio, prima di entrare nell'abitato di Colonno svoltare a sx (cartello Greenway) su strada in salita dove è possibile parcheggiare negli spazi indicati lungo la via. Posteggi a pagamento nei weekend e nei mesi da aprile ad ottobre.

La "Greenway del Lago di Como" è un percorso pedonale lungo la sponda occidentale del Lario tra Colonno e Cadenabbia. Lungo 11,2km è una passeggiata adatta a tutti e percorribile in tutte le stagioni. Si svolge su tratti dell'Antica Via Regina con discese a lago e successive risalite. Molteplici sono aspetti interessanti: si va da quello panoramico a quello storico, culturale, artistico e naturalistico. E' percorribile in 3h30' di cammino ma, a seconda degli interessi, i tempi si dilatano con le deviazioni, le soste per le foto, le visite alle tante attrazioni. Per una volta abbandoniamo la montagna di cui, comunque, possiamo ammirarne le cime che contornano il Lario. La facilità di percorrenza e la popolarità hanno reso la Greenway uno dei percorsi più frequentati della Lombardia ed ora, in periodo di riaperture ma con le frontiere ancora chiuse, lo è ancor di più. La via è segnata, oltre che dalle frecce da piattelli metallici con il logo inseriti nelle piode che lastricano il percorso.
Pur conoscendone i vari tratti essendo io originario di Menaggio, non l'avevo mai percorsa per intero quindi mi organizzo per colmare questa lacuna. 
Arriviamo a Colonno ed affrontiamo la maggior difficoltà tecnica di giornata: trovare un parcheggio. Svoltiamo sulla strada in salita lungo la quale è possibile parcheggiare negli spazi blu ora esauriti. Dopo un tornante vediamo il punto di partenza della Greenway con la colonnina per i biglietti del parcheggio e numerosi escursionisti in coda. Proseguiamo sulla strada e finiti gli spazi blu e quelli gialli riservati ai residenti, trovo fortunosamente uno spazio bianco e mi ci piazzo. Ho contato circa 80 posti auto e, alle 9.30 sono tutti occupati. Scesi brevemente alla via di partenza iniziamo la Greenway sulla Via Civetta che è una strada residenziale. La via si restringe e diventa un viottolo lastricato che entra nel borgo storico di Colonno. Tutti i borghi storici che incontreremo oggi sono costituiti da abitazioni addossate l'una sull'altra in un dedalo di stretti vicoli lastricati o acciottolati, sottopassi, ponti ed erte scalinate che scendono alla riva del lago. Ognuno di essi meriterebbe una visita accurata per coglierne gli aspetti peculiari. Usciamo da Colonno in leggera salita sull'antica Via Regina, panoramica mulattiera a mezza costa. La via prosegue tra terrazzamenti e uliveti restando sopra l'abitato di Sala Comacina per scendere ad attraversare la statale e visitare l'antica chiesa dei Santi Giacomo e Filippo. Con breve deviazione scendiamo a vedere le rive del lago tra i vicoli di Spurano per poi risalire ad attraversare nuovamente la statale e prendere la scalinata verso il santuario del Soccorso. Il percorso devia sulla strada che porta ad Ossuccio ma qui lo abbandoniamo per scendere tra i vicoli di Ospedaletto alla chiesa di Santa Maria Maddalena famosa per la sua cella campanaria barocca costruita su campanile romanico. Dopo le doverose foto al campanile davanti all'Isola Comacina, immagine simbolo del Lario, scendiamo al parco pubblico e alla camminata sul lago che raggiunge l'attracco delle barche per l'isola. Torniamo sulla statale dove ritroviamo la Greenway che passa davanti a Villa Balbiano e, attraversato il ponte pedonale arriva all'antico borgo di Campo con sbocco al lago. Prima tra viottoli, poi su vie residenziali aggiriamo il dosso di Lavedo ritrovando il lago al Lido di Lenno. Percorriamo tutto il lungolago del golfo di Venere passando dalla piazza col battistero e dopo la spiaggetta prendiamo a salire per attraversare la statale e proseguire su scalinata acciottolata e poi su asfalto fino ad arrivare al tratto in piano. Su ampia strada panoramica arriviamo alla chiesa parrocchiale di Mezzegra dedicata a Sant'Abbondio. Scendiamo tra i vicoli del borgo storico di Bonzanigo per proseguire la discesa prima su strada e poi su vicoli acciottolati al nucleo storico di Bolvedro dove sbuchiamo sulla statale. Da qui in avanti il percorso è sul marciapiede sul lago lungo la strada. Passiamo davanti ai parchi di imponenti ville e deviamo nel parco pubblico Teresio Olivelli con la sontuosa fontana. Tornati sulla strada proseguiamo sul marciapiede passando davanti Villa Carlotta, gli alberghi e i ristoranti con tavoli all'aperto ora affollati. Dopo l'attracco del traghetto arriviamo al Lido di Cadenabbia e qui ci fermiamo anche se la Greenway finisce poco più avanti. Telefono a Menaggio e mi faccio riportare a Colonno a riprendere l'auto. 
Partecipanti: Dario e Rita.
Tempi di percorrenza: 4h20' compreso soste.
Meteo: bello, limpido, ventoso sul lago.

Hike partners: morgan


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T1
27 Jun 21
Greenway del Lago di Como. · Federico
T1
T1
T1
31 Jan 15
GreenWay "Lago di Como" · Francesco

Post a comment»