COVID-19: Current situation

MTB: Monte San Giacomo, Parco Ticino & Laghi di Varese e Comabbio.


Published by GAQA , 11 April 2021, 18h18. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:10 April 2021
Mountain-bike grading: AD - Technically demanding
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:00
Height gain: 780 m 2558 ft.
Route:53 km: bosco, sterrato e strade provinciali/comunali.

Saliamo in Valle del Boia da Premezzo 300 mt e per boschi giungiamo ad Arsago Seprio (zona ex Fastcroos) entrando nel Parco Ticino. Visitiamo l'Oratorio San Damiano e Costa XIII secolo (vedi foto in report precedenti) e, raggiungiamo all'interno di un magnifico bosco l'area archeologica preistorica della Lagozza a Centenate, che oltre ad essere un luogo veramente mistico e suggestivo, dove è facile avvistare l'airone, racchiude in sé storie di "civiltà palafitticole" del passato. Tramite la Piana di Montonate e Piana di Vegonno in cui si evita in toto le strade asfaltate, transitando per aree rurali e agricole delle frazioni di Mornago e Crosio della Valle, si esce ad Azzate. Qui breve sosta al Belvedere per foratura, rimediata con "fast aggiusta e ripara". Dopodiché discesa al Lago di Varese e proseguimento sulla rilassante pista per bici concatenando la ciclabile del Lago di Comabbio. Dal punto di vista ambientale e faunistico da segnalare la Palude di Brabbia e i "Giazer" o ghiacciaie a Cazzago Brabbia: ovvero antiche costruzioni interamente costruite in pietra (diciottesimo secolo) nel quale al loro interno venivano riempite le mura con lastroni di ghiaccio utili alla conservazione del pesce pescato nel Lago di Varese (e pensare a come è oggi fa' molto riflettere). A metà della sponda orientale del Lago di Comabbio, si abbandona la ciclabile e si esce nella provinciale intercettando la Via Torino a Varano Borghi che consentirà l'accesso alla Riserva Forestale delle colline del Monte San Giacomo: punto più alto del Parco Ticino che offre una rete di sentieri camminabli e adatti a MTB (Xc, enduro e downhill). Seguendo le segnalazioni del Parco Ticino attraversiamo da ovest verso est le sue pendici ricchissime di fitti boschi. Vegetazione arborea che in molti frangenti ricorda ambienti boschivi presenti in fasce montane a quote superiori. La salita a fondo sassosa è faticosa e impegnativa, ma non impossibile anche con MTB classiche (e non per forza di altissima gamma). Raggiunta la "vetta" del Monte San Giacomo 427 mt ci apprestiamo sulla via del ritorno transitando per le frazioni di Cuirone e Cimbro rientrando nei boschi lambiti dalle acque del torrente Strona fino a Besnate e rientrando a casa da Jerago con Orago, ponendo fine ad un'altra soddisfacente esplorazione delle colline moreniche del territorio varesino.

Serzo
Bel giretto nelle colline moreniche del Varesotto, in piacevole compagnia, purtroppo per me "funestato" da un infortunio in discesa dal San Giacomo (dove avevo insistito proprio io per salire): nel contrastare uno sbilanciamento sui sassi, mi si è girato malamente il solito ginocchio sinistro. Arrivato comunque a casa, ma oggi il gonfiore (spero solo quello) mi impedisce il piegamento della gamba: mal che vada opererò il crociato per la terza volta!

Hike partners: Serzo, GAQA


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Poncione says:
Sent 12 April 2021, 11h48
Sergio... cosa mi combini? In bocca al lupo e speriamo nessuna operazione, se possibile.
Bel giro comunque ragazzi.

Serzo says: RE:
Sent 12 April 2021, 19h40
Emiliano, prima di tutto viva il lupo! Lo spero anche io. Torsione significativa, ma mi ricordo bene le sensazioni di quando l'avevo sfasciato completamente... Ora non sono certo a quel livello, quindi conto di tornare operativo "a breve". Grazie, Sergio


Post a comment»