Anello ai laghi Devero e Piamboglio


Published by rochi , 16 September 2018, 20h45.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:16 September 2018
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:15
Height gain: 500 m 1640 ft.
Height loss: 500 m 1640 ft.

Il giovane Stefano, figlio di una cara amica che vive in Canada da anni, in questo periodo in Italia, mi chiede di poter dare uno sguardo alle Alpi. Con pochi pensieri, decido per una gita all'Alpe Devero che conosco benissimo e che rappresenta il meglio che le montagne Ossolane possano offrire.
Sono talmente convinto dalla scelta, che poco mi curo delle previsioni meteo, forse assuefatto da tanti giorni di sole e caldo.
Infatti da Ornavasso un incessante acquazzone accompagna la marcia di avvicinamento e ancora al parcheggio dell'Alpe pioviggina.
Il ragazzo tuttavia vive nella British Columbia e a questi climi è abituato; in quanto a me, non son certo venuto fin qui per bere una cioccolata calda dal Fattorini.
Rivedo comunque i miei faronici progetti che prevedevano un anello tra la bocchetta di Scarpia e i laghi di Pojala e punto a Crampiolo sullo splendido sentiero che transita da Corte d'Ardui. Arrivati a Crampiolo scopro che oggi è il giorno dello Scarghè, me lo comunica un indigeno con il muso lungo perchè la festa sarà notevolmente ridotta causa pioggia.
Però adesso ha smesso di piovere, quindi saliamo alla diga grande del lago dove ci accoglie un ambiente ovattato di rara bellezza. Proseguiamo fiduciosi lungo la sponda sinistra del lago, qualche scroscio non ci scoraggia e in fondo al bacino quasi schiarisce, pertanto la scelta di salire al Piamboglio è d'obbligo.
Sempre eccezzionale è questo tratto che costeggia il torrente tra i rododendri e ogni volta che ci si gira il sottostante lago regala visioni mozzafiato, pur senza il contorno delle montagne circostanti celate da nuvole che si abbassano sempre più.
Escludo ogni velleità di proseguio verso il passo d'Arbola o l'Alpe Forno e decido per un ritorno ad anello passando dal Canaleccio. Ci alziamo ancora un po' prima di affrontare la discesa e proprio a metà itinerario ricomincia copiosamente a piovere.
Da qui all'auto non smetterà più: arriviamo a Crampiolo fradici dopo aver percorso la sponda destra del lago e aver tansitato dalla diga piccola. Sotto ai tendoni della festa dove nel frattempo si sono radunati una cinquantina di irriducibili proviamo a mangiar qualcosa e indossare i pochi capi asciutti rimasti che subito dopo saranno di nuovo inzuppati perchè sul sentiero estivo verso l'Alpe Devero la pioggia è copiosa.
Senza indugi e ulteriori soste raggiungiamo l'auto che ci attende da quattro ore abbondanti: io, un po' ingrugnito, il giovane felice come non mai.
Bravo, se è vero (ed è vero) che la montagna è un test per verificare la qualità delle persone, questo ragazzo di qualità ne ha da vendere.
Sviluppo: 13 km circa; SE: 18 km circa.

Hike partners: rochi


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»