Monte Adamello


Published by Andrea! Pro , 3 May 2018, 21h45.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:28 April 2018
Ski grading: PD-
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1830 m 6002 ft.
Height loss: 2950 m 9676 ft.
Route:33,5 km a/r
Access to start point:Passo Presena, raggiungibile con gli impianti dal Passo del Tonale.
Access to end point:Passo del Tonale.

Siamo tra i primi a risalire con gli impianti al Passo Presena e quando usciamo dalla stazione di arrivo capiamo immediatamente che oggi non affronteremo il tipico itinerario scialpinistico: davanti a noi si svela tutto il fascino del bellissimo ... e lunghissimo ... Pian di Neve che dovremo completamente attraversare per raggiungere la vetta.

E che l'Adamello non sia proprio il classico itinerario lo si capisce anche dal fatto che si parte "all'ingiù", dovendo affrontare subito quasi 600 metri di discesa che con la neve ancora gelata danno subito una gran bella scossa alle gambe.

Superato questo primo ostacolo ci prepariamo per la traversata iniziando a dirigerci verso il primo risalto che bisogna superare per metter piede sul Pian di Neve. Siamo praticamente soli quando percorriamo il lungo ghiacciaio pianeggiante e la vastità dell'ambiente ti "avvolge" completamente.

Lungo i fianchi del ghiacciaio si impennano pendii più o meno ripidi che conducono a numerose cime molte delle quali sciisticamente valide: Lobbia Alta, Corno di Bedole, Monte Venezia, Cima del Cannone solo per citarne alcune ... poi davanti a noi appare una cima che sembra essere l'Adamello ... ma è solo un'illusione, è il Corno Bianco ... l'Adamello si nega alla vista, ancora lontano per i nostri sci.

Superato un breve pendio che diparte dalle pendici del Corno Bianco finalmente possiamo iniziare a mettere a fuoco il nostro obiettivo ... appunto iniziare ... perchè bisogna affrontare un altro tratto pianeggiante che mette a dura prova la volontà di giungere in vetta. Poi finalmente il pendio sotto gli sci inizia ad inclinarsi per permetterci di giungere ad un colletto. Seguiamo il pendio verso la vetta ed è qui che facciamo la prima inversione con gli sci in salita ... incredibile ... la prima inversione dopo quasi quattro ore di salita o forse sarebbe meglio chiamarlo "avvicinamento"  ... quasi come fare un sentiero di montagna senza tornanti o curve secche per quattro ore consecutive ... esiste?

Ma chi affronta l'Adamello lungo il Pian della Neve sa bene che non si tratta solo di giungere su una vetta ... per quanto "importante" possa essere, si tratta per lo più di compiere un piccolo ma grande viaggio in un ambiente straordinario, ben consapevoli di cosa accadde durante la guerra tra queste montagne ... ed è con questo spirito che giungiamo finalmente a toccare la vetta di questa famosa montagna.

E stranamente siamo soli ... il piccolo gruppetto che ci precedeva è già sceso da un po' ... tutto intorno solo ghiaccio ... e neve ... e monti ... e nuvole.

Ci apprestiamo a scendere, il pendio dalla cima finisce in fretta ... troppo in fretta ... siamo di nuovo in piano, c'è da spingere parecchio per andare avanti e appena si giunge sui tratti con un minimo di pendenza le numerose gobbette del ghiacciaio smorzano subito qualsiasi tentativo di prendere velocità ... ma il rientro fa parte del viaggio di oggi ... ne siamo consapevoli.

Così tra "uno spingi e uno scia" torniamo nei pressi del Rifugio Mandrone dove bisogna ripellare per affrontare i 600 metri di salita che ci separano dal Passo Presena ... mentalmente una bella botta di vita! Ognuno parte al suo passo, su una buona traccia morbida e con un clima tutto sommato piacevole, non fa neanche caldo nonostante l'ora. Quando arrivo al Passo, nell'attesa dei miei due compagni, faccio una breve capatina a piedi sulla soprastante Cima Presena ... dopodichè ci buttiamo contenti lungo le piste da sci per rientare stanchi ma soddisfatti al Passo del Tonale ... che viaggio!!!

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (17)


Post a comment

Laura. says:
Sent 3 May 2018, 21h53
"Ma chi affronta l'Adamello lungo il Pian della Neve sa bene che non si tratta solo di giungere su una vetta ... per quanto "importante" possa essere, si tratta per lo più di compiere un piccolo ma grande viaggio in un ambiente straordinario, ben consapevoli di cosa accadde durante la guerra tra queste montagne ... ed è con questo spirito che giungiamo finalmente a toccare la vetta di questa famosa montagna."

Concordo pienamente: non solo una cima ma parte della nostra storia.

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h11
Esatto.
Anche se poi di fatto lungo il nostro percorso non si vede nulla al riguardo ... però lo si conosce bene.
Ciao.

danicomo says:
Sent 3 May 2018, 23h19
Che "viaggio"......!!
Congratulazioni!

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h12
Grazie ... e meno male che il giorno prima ci eravamo detti di fare un giro breve per scendere presto visto il caldo ...
A presto!

Poncione says:
Sent 3 May 2018, 23h46
Spettacolo.

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h12
Ambiente straordinario e vasto ... da "perderci" la testa ...

blepori Pro says:
Sent 4 May 2018, 07h40
bellissimo, c'ero stato anni fa', i ricordi della guerra sono veramente commoventi

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h13
Si, anche se durante la nostra salita poi non si nota nulla ...
A.

blepori Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h16
si io ero salito d'estate dalla normale e uscivano resti un po' dappertutto, terribile davvero pensare la stupidità umana di combattere una guerra in quel posto - la guerra è sempre stupida, ma qui lo è ancora di più se possibile purtroppo. Ciao Benedetto

Sent 4 May 2018, 12h45
Che mix di emozioni..soddisfazioni....ricordi...giornata super, Andrea. Bravissimo!!!!
Graziano

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 16h14
Grazie ... è stato un bellissimo viaggio anche perchè nato quasi "al volo" la sera prima ... ancora indecisi sul dove andare.
A.

Menek says: bravo!
Sent 4 May 2018, 14h22
che viaggio, si...

Andrea! Pro says: RE:bravo!
Sent 4 May 2018, 16h15
E meno male che il giorno prima ci eravamo detti di fare un giro breve e scendere presto per evitare il caldo ... alla fine abbiamo fatto proprio il contrario!!!
A.

Daniele66 says:
Sent 4 May 2018, 21h08
Luogo magico e commovente.....Bravi Daniele66

Andrea! Pro says: RE:
Sent 4 May 2018, 21h19
Hai ragione ... ma non proprio sciistico ...
A.

irgi99 says:
Sent 7 May 2018, 15h18
Proprio un vero e proprio viaggio in un ambiente da favola... bravi!!!
Irene

Andrea! Pro says: RE:
Sent 7 May 2018, 17h01
Grazie.
Parecchio lungo ma ambiente stupendo.
A.


Post a comment»