COVID-19: Current situation

Due chiese romaniche del Malcantone


Published by paoloski Pro , 5 December 2015, 12h08.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:22 November 2015
Hiking grading: T1 - Valley hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI 
Time: 2:00
Access to start point:Autostrada A2, uscita di Lugano Nord, prendere la direzione per Ponte Tresa, alla rotonda si trovano già le indicazioni per Cademario, da Cademario a Miglieglia: proseguire sulla cantonale poi scendere sul fondovalle e risalire il versante opposto.

Oggi abbiamo voglia di una domenica tranquilla per cui stamane siamo saliti semplicemente da Oronco al Sacro Monte di Varese per visitare la cripta del Santuario, nel pomeriggio invece andremo a vedere una mostra alla Pinacoteca Züst di Rancate. Prima però vogliamo approfittare della splendida giornata per visitare due significative chiese romaniche del Malcantone.
La prima meta è Cademario dove si trova la chiesa cimiteriale di Sant'Ambrogio, usciamo dall'autostrada a Lugano Nord e seguiamo le indicazioni per raggiungere il paese, poco prima della chiesa, all'ingresso del villaggio, vi è uno spiazzo dove è possibile parcheggiare e da dove, oltre alla chiesa, si vede un panorama sul sottostante lago e sulla piana di Agno veramente notevole.
Scendiamo alla chiesa caratterizzata da un'imponente torre campanaria con due ordini di aperture: monofore e bifore, nella parte superiore. È un piccolo edificio con una navata ed un'unica abside risalente al XII - XIII secolo ma senza dubbio sorta sulle vestigia di una cappella o di una chiesa antecedente.
La chiesa fu ingrandita dapprima nel XV secolo, quindi nel XVII secolo quando fu addirittura cambiato l'asse dell'edificio. Nella chiesa l'antica abside orientata si è conservata pressochè intatta, anche perchè venne a suo tempo tamponata e quindi nascosta, con la sua decorazione ad affresco originaria della fine del XII secolo o dell'inizio del XIII secolo che ci presenta un magnifico Cristo in Maestà  fra i simboli dei quattro Evangelisti, Sotto invece la Madonna orante è circondata dagli Apostoli e appare ancora molto bizantineggiante. Sulle altre pareti vi sono affreschi del XV secolo: una Crucifissione ed un Giudizio Universale di grande potenza espressiva.
Da Cademario ci trasferiamo a Miglieglia, parcheggiamo nei pressi della stazione di partenza della funivia per il Monte Lema, chiusa fino alla prossima primavera, e saliamo per le strette vie del paese fino alla ben visibile chiesa di Santo Stefano in Colle, che domina dall'alto il nucleo.
Anche Santo Stefano, che fu l'antica parrocchiale del villaggio, è circondata dal cimitero ed è perfettamente orientata, la chiesa è stata ricostruita nel XIV secolo, la facciata presenta elementi tardo romanici come le piccole finestre ad arco tondo e la finestra circolare mentre la porta è a sesto acuto gotico, sulla parete meridionale si vedono anche i resti di un portico che un tempo doveva esservi accostato. Il coro è stato ampliato nel XV secolo e gli affreschi datano al 1511, nella navata si trovano degli affreschi del XV secolo, dovuti probabilmente ad un pittore della cerchia di Antonio da Tradate. Nella navata sono esposti due frammenti di affresco rinvenuti sotto il pavimento nel corso dei restauri del 1959, uno è risalente al XI - XII secolo, l'altro al XIV secolo.
La torre campanaria è accostata alla parete meridionale e presenta due ordini di bifore, dovrebbe risalire ai primi decenni dell'XI secolo.
Particolarità di questa chiesa è la sopravvivenza, un tempo accertata anche in altre località, del rito dell'apostolare consistente nell'implorazione della grazia da parte di spose e gestanti imploranti una gravidanza ed il suo buon esito. Prima della celebrazione della messa la donna accende una candela davanti all'immagine di ogni apostolo, le candele si spegneranno ed al nascituro verrà imposto come primo o secondo nome qurello dell'apostolo davanti alla cui immagine si è spenta l'ultima candela.
Concludiamo la visita scendendo verso il paese, lungo il percorso si trova una cappella adibita un tempo ad ossario che conserva ancora tracce di affreschi e decorazioni, purtroppo molto rovinati visto che nel tempo l'edificio fu adibito a deposito agricolo e la volta a crociera crollò.

Hike partners: paoloski, annna


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T1
23 Apr 16
Monte Cervello mt 971 da Cademario · turistalpi
T2
T2
T2
T2

Post a comment»