Monte San Bernardo 1630 m e Roccerè 1831 m


Publiziert von cristina , 19. Mai 2014 um 14:34. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:14 Mai 2014
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Strecke:Villar San Costanzo-Monte San Bernardo-Passo di Valmala-Balmascura-Roccerè
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A7 fino all'incrocio con A21. A21 fino a Asti Est. A33 fino a Alba, poi Bra, Savigliano, Saluzzo, Costigliole Saluzzo, Busca, Dronero. A Dronero svoltare a dx per Villar San Costanzo seguendo le indicazioni per il Parco dei Ciciu di Villar. Ampio posteggio.

Lasciata Palent andiamo a Villar San Costanzo e lasciamo la macchina al posteggio del Parco dei Ciciu del Villar (funghi di terra).

Seguiamo il P.O. che ci porta all’inizio del sentiero per il Monte San Bernardo, sentiero che scopriamo essere utilizzato per una corsa KMV (kilometro verticale). Il sentiero è di fatto molto bello ma la cosa snervante sono i cartelli che indicano la quota ogni 100 m, impossibile ignorarli e a scadenza regolare ci dicono quanto manca…che palle!!!

Raggiunta la cima proseguiamo verso il Monte Roccerè che non sembra molto distante, niente di più falso. La prospettiva inganna!

Raggiunto il Roccerè è chiaro che non possiamo fare il giro che avevamo previsto per cui la cosa più salutare, poiché dobbiamo anche tornare a casa, ci sembra quella di tornare sui nostri passi evitando però il tratto di cresta tra il Colle di Balmascura e il Colle di Valmala percorrendo quindi la strada dei cannoni che aggira il tratto di cresta centrale.

Ritornati quindi sul San Bernardo non ci resta che andare a ricontare i cartelli che ci separano dalla partenza!

Dati GPS: Dislivello 1530 m; km 19,90

 


Tourengänger: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (11)


Kommentar hinzufügen

Sky hat gesagt:
Gesendet am 19. Mai 2014 um 15:06
i cartelli ogni 100 m di dislivello per voi saranno snervanti, ma in gara sono utilissimi ;-)
Ciao!
Luca

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 08:50
Posso immaginarlo, ma in ogni caso non ti passa più!!!

Marco27 hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 07:41
Però è bizzarro: ci si da un gran da fare per contestare croci, cappelle, cippi e quant'altro, le quali, aldilà che si sia religiosi o meno, sono vestigia della storia e della cultura di questo paese (oltre al fatto che qualcuno si spaccato la schiena per realizzarle), e poi si tollerano zozzerie come queste (al pari di adesivi, nastrini sulle piante, pubblicità varie), di conclamata inutilità per almeno 364 giorni l'anno.... Boh....

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:08
..premesso che, pur essendo tutt'altro che un fervente cattolico, ritengo che le croci siano dei simboli intimamente connessi alle montagne, al simbolo di "culmine" della vetta.. per un credente questo sarà legato alla bellezza del creato, per un non credente sarà semplicemente la meta delle sue fatiche..
..premesso che non conosco le dimensioni di questi cartelli, me ne ho visti di analoghi sul kilometro verticale Chiavenna-Lagunc e non mi sembrano particolarmente "invasivi".. anzi, alcuni di essi riportavano anche il luogo..
di cartelli, bolli e simili, lungo i sentieri, ce ne sono mille, spesso molto utili (anzi, generalmente ci lamentiamo quando sono pochi !)
In questo caso, poi, immagino che questo sia un "percorso permanente" (ce ne sono tanti, sparsi per le nostre montagne..), così che chi vuole lo può "provare" anche durante tutto il resto dell'anno, non solo in gara.. allenarsi e confrontarsi con i tempi di altri atleti su un percorso "ufficiale".
Ciao, Luca

Marco27 hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Mai 2014 um 10:43
Non posso sapere (ovviamente) come la pensi tu (e neanche mi importa) e infatti non era a te nello specifico che rivolgevo il mio discorso, come non lo rivolgevo ai cartelli delle gare in particolare.
Sottolineavo solo come in molti si tenda a usare due pesi e due misure a seconda del proprio tornaconto (e della moda del momento); se non sei uno di quelli, tanto meglio.

Menek hat gesagt:
Gesendet am 19. Mai 2014 um 19:29
Non ho la più pallida idea di dove siete andate a finire...però l'ambiente mi piace!
ciao
Dome

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 08:54
Cuneese, una delle valli più belle e varie che ci siano. In alta valle trovi montagne di 3000 metri accessibilissime, una rete di sentieri infiniti, molti manufatti della guerra. Nella media e bassa valle queste borgate più o meno abitate (più meno che più) ti danno prorio l'idea di quanto fosse difficile la vita una volta e quanto lo sia anche ora per chi vuole risollevare la situazione di abbandono. Ti piacerebbe ne sono sicura.

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 09:40
Mmmmmm sicuramente interessante sotto tutti i punti di vista. Avete scelto bene... io incamero...
Ciao
Dome

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 10:20
Peccato sia lunga la strada per arrivarci, ma mi sembra che tu su questo non abbia problemi.

Un week ti darebbe già un'idea del posto.

Ciao Cri

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 11:04
Anche qua serve compagnia, per dividere spese e risate. :)

cristina hat gesagt:
Gesendet am 20. Mai 2014 um 12:26
Ci capitasse di tornare si potrebbe organizzare una spedizione :-)


Kommentar hinzufügen»