Sulle creste del Monte Pizzoccolo m.1580


Publiziert von patripoli , 19. Mai 2013 um 20:50.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:18 Mai 2013
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 958 m
Abstieg: 934 m
Strecke:Percorso circolare di 10,5 km: Case Ortello m.666 - M. Pizzoccolo m.1581 - Bivacco Due Aceri m.1566 - Case Ortello m.666
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Seguire l'A4 ed uscire a Brescia Est. Imboccare poi la Tangenziale Est e continuare sulla Gardesana occidentale. A Toscolano Maderno, poco prima di un ponte, svoltare a sinistra seguendo l'indicazione per Sanico e, giunti in paese, svoltare ancora a sinistra e proseguire per Sant'Urbano. Parcheggiare nei pressi di un bivio dove c'è un cartello che indica la Via delle Creste.

Anche per questo week end, ahimè, è prevista pioggia sulle nostre montagne.....
Per tutta la settimana non faccio che tenere d'occhio il meteo sperando nel miracolo e mi accorgo che.....l'unica zona graziata dal bel tempo sembra essere l'est.
Perchè non andare allora in esplorazione sulle montagne attorno al Lago di Garda?
E' una zona che non conosco per niente e non mi dispiacerebbe farci una capatina....

Inizialmente mi viene a mente il Baldo, ma più cerco notizie sulle salite che solcano i suoi versanti e meno mi convinco di andarci.
Troppi sentieri, troppa folla.....
Ci sarebbe però il Pizzoccolo.....è un po' che mi intriga.....e ora sembra essere arrivato il momento giusto!
Propongo ad Esilde di salire la via delle creste sud-est, visto che questa settimana saremo solo noi due ad andare in montagna, e lei accetta di buon grado.
Ma poi Mauro decide di accompagnarci, e alla fine siamo in tre!

Partiamo presto sabato mattina, perchè sappiamo che il bel tempo non durerà a lungo, già dal pomeriggio sono previste piogge.
Seguiamo le indicazioni degli hikriani che sono stati in questa zona prima di noi, e arriviamo senza difficoltà all'imbocco del sentiero, sempre ben segnalato.
Dopo un breve tratto a mezzacosta iniziamo la salita della cresta su un percorso vario e divertente.
La roccia, il bel calcare del Garda, è caratterizzata da suggestive formazioni a canne d'organo e ogni tanto ci impegna su facili passaggi che danno "sapore" alla salita.
Quando siamo stanchi prendiamo la scusa di fermarci ad ammirare il lago sotto di noi, che sembra lì....a due passi....

Non so se capita solo a me, ma questi sentieri così erti mi piegano le ginocchia.
A parità di dislivello mi stanca molto di più un sentiero che sale diretto sul ripido piuttosto che un sentiero con maggior sviluppo, ma con pendenza graduale.
Quando percorriamo l'ultimo tratto di cresta il sole scompare dietro le nuvole e un venticello gelido inizia a prendersi gioco di noi....
Ci fermiamo un attimo sulle panchine nei pressi della Chiesetta che si trova giusto sotto la cima e devo mettere i guanti perchè ho le mani gelide.....
E dire che siamo a metà maggio!

Il freddo e la possibilità di prendere acqua durante il ritorno ci fanno allontanare in fretta dalla cima percorrendo un sentiero più lungo di quello di salita, e sicuramente meno vario, ma che attraversa boschi di faggi dove possiamo goderci le bellissime fioriture primaverili.
Arriviamo all'auto appagati e soddisfatti da questa nuova escursione che ci ha portati a scoprire un nuovo "mondo" dove, prima o poi, torneremo......

Con me hanno camminato: Esilde e Mauro




Tourengänger: patripoli

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

heliS hat gesagt: Freddo
Gesendet am 19. Mai 2013 um 20:55
Vedo che avete patito il freddo anche voi ... l'importante è non lasciarlo vincere ... anche se il tempo non ci è amico, noi andiamo lo stesso :)
Bel percorso, bellissimi panorami, direi scelta azzeccata ;)
Ciao

patripoli hat gesagt: RE:Freddo
Gesendet am 19. Mai 2013 um 20:58
Ci sono sempre più motivi per andare che per restare a casa....

cristina hat gesagt:
Gesendet am 20. Mai 2013 um 08:50
Noi eravamo su una cima sopra Limone del Garda e anche qui a mezzogiorno si gelava. Pensavamo di soffrire il caldo e invece...a un certo punto ho pensato che se avessi avuto il thermos del te non mi avrebbe fatto schifo!

Peccato non siate andate fino al rifugio Pirlo. Il percorso per raggiungerlo ha dei tratti molto panoramici e in questo periodo dovrebbe essere pieno di fiori.

Ciao. Cri

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2013 um 09:18
Peccato davvero, ma eravamo un po' di fretta.....
Da una parte....volevamo sfuggire alla pioggia e dall'altra....avevamo un impegno per la serata!
Sono proprio curiosa di vedere dove siete andati voi questa volta!
Ciao

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2013 um 09:47
Eravamo quasi sulla punta del lago, ci sono un'infinità di sentieri tra Limone e Riva e se vi interessano anche facili ferratine.

Ciao ciao.

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Mai 2013 um 13:37
Interessante......
Ogni tanto cambiare zona non fa male!


stefano58 hat gesagt: Sentieri ripidi ...
Gesendet am 20. Mai 2013 um 13:32
... a me stancano in discesa, forse perché devo andare con cautela per non scassarmi completamente le ginocchia.
In salita, invece, nonostante la maggior sensazione di fatica, mi stancano di meno i sentieri ripidi.
Ciao
Stefano

patripoli hat gesagt: RE:Sentieri ripidi ...
Gesendet am 20. Mai 2013 um 13:36
Che invidia......!!



Kommentar hinzufügen»