Palone del Badile (mt 2675) dalla Val Moriana


Publiziert von ciolly , 17. Februar 2013 um 12:39. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:16 Februar 2013
Ski Schwierigkeit: S
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1600 m
Abstieg: 1600 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Gravellona Toce-Piedimulera-Valle Anzasca-Pestarena (Fraz. Macugnaga)
Kartennummer:Kompass 88 -Monte Rosa- 1:50000

Odissea del Badile é il titolo giusto... una vera sofferenza (per me) ma, in un modo o nell'altro, portata a termine... ora andiamo ai fatti.

Ore 8,30 Pestarena: la C.G., oggi composta da ciolly, alexsky, Antonio e Giusy, si avvia alla ricerca di un avventuroso percorso nella impervia selvaggia Valle Moriana...
dove arriveremo... e chi lo sa?

La prima mezz'ora è una diretta scarpinata, su tracce di sentiero completamente dismesso da opere idriche in corso, con qualche passaggio tra tubi e condotti vari che consente di raggiungere la conca alla base della bastionata al di sotto dei vasti pascoli dell' Alpe Moriana.

Usciti dal bosco calziamo gli sci e ci spingiamo ai piedi delle imponenti colate di ghiaccio che sovrastano tutto il settore, ma man mano che ci avviciniamo i lamenti si fanno sempre più atroci...

"di lì non si passa, c'è solo ghiaccio, viene giù tutto, ci vanno ramponi e viti speciali, non voglio morire(esagero un po'?), prima faccio l'ultimo saluto alla mamma..."

In men che non si dica la C.G. si era già dimezzata (indice di grande affiatamento) ma, imperterrita, proseguiva la sua missione  verso questa muraglia assassina.

Senza alcun problema, in meno di un ora sbuchiamo oltre al canale 2 Larici (voglio chiamarlo così) a gustarci il tè caldo (e un grappino) seduti dentro al Bivacco Moriana... adesso può anche venir giù tutto (meteoriti comprese) tanto qua c'è scorta di viveri, beveraggio e legname per sopravvivere comodamente fino al disgelo estivo,.. roba da far impallidire anche i fornitissimi Bivacchi Ticinesi.

Ma l'Odissea non finisce qua, dobbiamo ancora raggiungere, o almeno provarci, il Badile dal Canale Nord, che sembra li vicino, ma in realtà nasconde ancora 900mt di dislivello con un finale tutt'altro che banale.

Ciolly e Ale riprendono la marcia, ma la giornata oggi vuole andare storta e si accanisce in tutti i modi sui componenti della C.G. , così dopo alcuni dietrofront sopra le baite "track" che si stacca una pelle (Ciolly), ma anche l'altra non che sia tanto ben messa... Quanto mai ho deciso di sciolinare gli sky ieri sera...
Che fare ora? La tirata è ancora parecchio lunga, ma quando ci torneremo?

Stacco la pelle, me la infilo sotto la maglia, carico sullo zaino gli sky e riparto...

La rampa che doveva concludersi al massimo in un paio d'ore ne ha impegnate almeno il doppio... e che fatica, un passo sì, e tre pure, dentro fino al ginocchio (ahimè andiamo sempre a cercare la polvere), e in un paio di occasioni si sono anche aperte delle voragini sotto di me che mi hanno totalmente inghiottito, comunque in qualche modo sono arrivato anch'io al ripido traverso finale sotto la cima del Badile.

Anche questo che sembrava più agevole in realtà nascondeva, oltre a grossi cumuli di neve ventata, lisce placche di rocce e ghiaccio che grattavano sotto i ramponi ma, con dovuta cautela, passando il più in alto possibile radenti alla parete, siamo riusciti a superare anche questa insidia (più di un ora per fare 100mt)  arrivando finalmente alla crestina conclusiva.

Breve ma affilata ed esposta su entrambi i versanti, al quanto delicata, ormai, dopo tutte queste peripezie, non può certo più fermarci... ancora venti minuti di passetti brevi su neve inconsistente con tratti anche a cavalcioni e ci siamo... sono quasi le 15 ma al Badile ci siamo arrivati... la 1\2 C.G. ce l'ha fatta!... quasi fatta perchè c'è ancora anche da scendere...
Stretta di mano, foto di rito e via che si riparte.

La crestina, visti i passaggi in precedenza, non spaventa più e in un batter di ciglio siamo già pronti a calzare gli sky direttamente sulla dorsale e con un paio di curve calibrate e un po' di derapage riusciamo a passare in tempo minimo il difficile traverso... ora ci rimane solo la grandiosa sciata.. ,  tutta la Valle Moriana solo per noi... noi, 1/2 C.G.!

Ore 17,15 Pestarena: attraversiamo nuovamente il ponte sull'Anza e anche questa è andata!

alexsky

Tourengänger: ciolly, alexsky


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (13)


Kommentar hinzufügen

pm1996 hat gesagt: Che bella
Gesendet am 17. Februar 2013 um 13:34
... selvaggia...e avventurosa.
Bravi.
Ciao
Paolo

ciolly hat gesagt: RE:Che bella
Gesendet am 17. Februar 2013 um 14:51
Davvero molto bella e ingaggiosa... il posto merita parecchio, poco conosciuto e frequentato anche nel periodo escursinistico...
tanti camosci = poche persone.

Ciao, ciolly

veget hat gesagt:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 16:21
Hai ragione,le gite in Val Quarazza anche nella stagione estiva,sono poco conosciute e/o frequentate,immaginiamoci in inverno.(forse a torto).Per cui solo i fortissimi come voi,possono affrontare questi itinerari.Complimenti .....non conosco altri superlativi.
Bravi !!!!!
Eugenio

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 18:09
Sembrerà strano, ma queste zone laterali della media Valle Anzasca, sono meno difficoltose da girare in inverno con la neve, almeno per chi si arrangia un po' con gli sci ma anche con le ciaspole, che d' estate quando tocca camminare alla ricerca di sentieri scomparsi tra rovi, sterpi e sfasciumi.

Ciao, Adriano


tapio hat gesagt: Pallone
Gesendet am 17. Februar 2013 um 17:29
Complimenti, un osso duro per uomini veri (forse non è solo questione di affiatamento...). Se eri in forma cosa facevi, la Nord dell'Eiger con gli sci ai piedi?
Ciao, Fabio

ciolly hat gesagt: RE:Pallone
Gesendet am 17. Februar 2013 um 18:01
Sai come vanno le cose, quando hai dolori e acciacchi vari che ti affliggono da tempo se stai a casa a piangerci sopra invece di passare ti aumentano soltanto. Poi visto le prev x Domenica non potevo saltare l'uscita settimanale,infatti qua adesso sta nevicando, almeno un qualcosa di bianco sta cadendo.
Aspetto la vostra rel.

Ciao, Adriano

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 21:21
Bravo, Ciolly, luoghi veramente tosti.
roby

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 22:22
Grazie Tigno,
Diciamo che più che tosti sono poco o per nulla battuti.
Ambiente magico.

Ciao, Ciolly

gbal hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 09:35
Con forze uomo ridotte per evidenti difficoltà quelli con le p...e hanno proseguito imperterriti fino alla meta.
Bravi

ciolly hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 21:50
Quando si parte per una "Missione" bisogna ogni modo onorarla.

skiboy1969 hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 18:27
fare una classica?? pare brutto????????
ciao bravi x la tenacia!!!
M

ciolly hat gesagt: RE:Classica
Gesendet am 18. Februar 2013 um 21:45
.... Senti chi parla di fare una Classica...
Non mi pare che questa parola entri tanto neanche nel tuo Vocabolario... almeno nel campo Skialp.

Ho in programma una nuova Hard Non Classica.....ti farò sapere

ciao
Ciolly

ciolly hat gesagt: un altra volta
Gesendet am 18. Februar 2013 um 22:12
... E mo' chi risistema il minestrone...
Camminare, Sciare e Arrampicare tutto Ok!
ma a caricare le foto...No Comment!


Kommentar hinzufügen»