Mataruni Falls: welcome to the jungle


Publiziert von rochi , 12. Juli 2012 um 18:32.

Region: Welt » Tansania
Tour Datum: 9 Juli 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: EAT 
Zeitbedarf: 3:00
Aufstieg: 150 m
Abstieg: 150 m
Strecke:Moshi Mataruni Village Mataruni Falls
Unterkunftmöglichkeiten:Moshi

Di ritorno dal grande treck sul Kilimanjaro, avendo il lunedi libero, la nostra agenzia ci offre questa breve ma gratificante escursione verso le Mataruni falls, cascate poco conosciute ma, secondo alcuni testi (a ragione, direi) tra le più belle d'Africa.
Con un buon 4X4 ci si sposta dalla città di Moshi verso il villaggio di Mataruni su pista sterrata, alzandosi sino a circa 1600 metri. La pista è disseminata di poveri villaggi molto vivaci con colorati mercatini ai crocevia  e un gran via vai di uomini, donne e bambini (questi ultimi quasi tutti in divisa, verso la scuola). A seconda dello stato della strada ci si può avvicinare alla meta in macchina. Nel nostro caso, avendo piovuto nella notte, la pista d'argilla bagnata è più scivolosa del ghiaccio vivo e la nostra guida decide di scaricarci all'inizio del villaggio.
A gran fatica, un piede avanti e due indietro, continuiamo a salire costeggiando le baracche degli abitanti che, di volta in volta, si affacciano e ci salutano. Qualcuno ci segue pure, improvvisandosi co-guida, nella speranza di una mancia finale.
Superata la scuola gremita di bimbi vocianti, si entra in un sentiero più impervio che tra sali e scendi si addentra nella giungla. Sono visibili piante del caffè, di banana, di frutto della passione, di avocado e di ogni altro ben di dio che da noi si gusta come un tesoro a Natale, mentre lì, nel suo habitat naturale è letteralmente a portata di mano (e ne approfitto).
Procedendo ancora si comincia a sentire il tipico scroscio dell'acqua e, dopo essersi addentrati in un vallone, lo si scopre sbarrato da un alta parete percorsa appunto dalla Mataruni Falls, dell'altezza di 70 metri. Si può ammirare lo spettacolo da una capanna predisposta all'uopo (che noi usiamo per pranzare a base di uova, samosa e banane) oppure scendere sin sotto la cascata dove in una cristallina pozza d'acqua è anche possibile bagnarsi (tenuti presenti i rischi dei bagni in pozze naturali in Tanzania).
Rientro per la stessa via, in regime di umidità totale, ma con la pista un po' più asciutta e dunque percorribile in scioltezza.
Volendo, è possibile risalire di lato la cascata principale e raggiungerne una più a monte e più piccola (15 mt).
Assolutamente indispensabile una guida locale per affrontare questa breve escursione.
Nelle condizioni in cui l'abbiamo trovata noi, la pista è in grado di rovinare definitivamente le calzature, regolarsi di conseguenza ma non perdere l'occasione vista la meraviglia che queste cascate e, in generale il contesto, sanno regalare.

Tourengänger: rochi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4- II
T3+ L I
4 Mär 17
Kilimanjaro (Uhuru Peak 5895m) · Sebi4190
T3 L

Kommentar hinzufügen»