Via Saphir - Calanque d'En Vau


Published by irgi99 , 13 June 2019, 23h03.

Region: World » France » Côte d´Azur
Date of the hike: 4 June 2019
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Climbing grading: 5b (French Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: F 
Time: 6:00
Height gain: 550 m 1804 ft.
Height loss: 550 m 1804 ft.
Route:11.32 km
Access to start point:Da Marsiglia, raggiungere Cassis e lasciare l'auto nel posteggio di Port Miou (se possibile, lasciare la macchina all'inizio della discesa).

Dopo averne così tanto sentito parlare, non potevamo non fare una visita a questa bellissima perla delle Calanques: la Calanque d'En Vau...

Dopo una sudatissima camminata sotto il sole caldo, una rinfrescante brezza ci accoglie non appena tocchiamo la spiaggia di questo piccolo antro incastonato tra le rocce che cadono a picco sul mare... 
Che strana sensazione... Siamo in riva al mare imbragati e pronti per attaccare una via...

Ad aspettarci c'è una cresta divertentissima, tutta per noi e super panoramica sul sottostante mare verde smeraldo... che voglia di un bel tuffo... 
Ma... DETTO FATTO! Al termine della via ridiscendiamo il canalone spaccagambe (mannaggia, poi dovremo rifarlo in salita
)... ci incostumiamo e incremiamo (questa volta anche io...)... e PLUUUUFFF un bel tuffo in queste acque invitanti... ma GELIDEEEEEEE!!!
Ammetto che prima di tuffarmi ho dovuto fare qualche minuto di raccoglimento psicologico ahahaha


Dal posteggio (q. 40 m) seguire la strada asfaltata (chiusa al traffico) che scende alla Calanque di Port Miou. Da qui, seguire l'ampia strada sterrata che, con qualche sali e scendi, porta alla successiva Calanque de Port Pin (q. 0 m).
A questo punto, ignorare il sentiero blu (panoramico, ma decisamente più lungo), quindi svoltare a destra seguendo i segnavia verdi che si addentrano verso l'entroterra. Proseguire fino a guadagnare un ampio e panoramico altipiano (presso cui si ricongiunge anche la segnaletica blu), dove si seguono le indicazioni per En Vau.
Ridiscendere un ripido e un po' franoso canalone (sassi molto unti) fino ad intercettare una sterrata. Da qui, in breve e su terreno pressochè pianeggiante, si è alla suggestiva Calanque d'En Vau (q. 0 m).
Per raggiungere l'attacco della Via Saphir, portarsi alle spalle della spiaggia e raggiungere l'evidente intaglio che divide la Petit Aguille sulla sinistra dall'Arete Saphir sulla destra (faccia a monte).

L1: Dallo stretto intaglio, attaccare la Saphir su rocce articolate e un po' patinate fino a raggiungere un piccolo strapiombino, che si vince con passi non banali sfruttando la bella fessura sulla sinistra (ben chiodato)  -    5b    30m
L2:
Proseguire lungo il filo di cresta e, dopo un semplice ma esposto traverso, si raggiunge la comoda sosta su terrazzino  -    3a    20m
L3:
Sempre lungo il filo di cresta. Raggiunto e superato un breve e semplice muretto, si sosta alla base del soprastante compatto torrione  -    3a    35m
L4:
Dalla sosta spostarsi leggermente sulla sinistra per poi rientrare subito (una volta rinviato) sopra la verticale della sosta. Proseguire verticali, ignorando una prima sosta, fino a raggiungere la base di un compatto muro tecnico. Sfruttando cannellures e piccole fessure vincere la placca e portarsi sotto ad una bella fessura. Traversare leggermente a destra usando belle maniglie fino alla sosta  -    50m    5a
L5:
Risalire per qualche metro il diedro sopra la sosta, quindi spostarsi a destra e seguire lo spigolo fino a raggiungere un muretto. Qui traversare leggermente a destra e vincere il ben appigliato muretto, all'uscito del quale si trova la sosta  -    3b    30m

Al termine della via, seguendo tracce e qualche ometto, si ritorna al sentiero segnato. Seguendo tracce e segnavia si rientra all'ampio altipiano: da qui come per la salita.

Bella e divertente, la Saphir è una delle vie più semplici e più ripetute della splendida e selvaggia Calanque d'En Vau. L'itinerario si sviluppa quasi interamente lungo la cresta (a tratti esposta) di questa bella struttura; presenta una sviluppo di circa 160 metri e difficoltà massime di 5b. Nonostante qualche passaggio sia un po' patinato a causa dell'elevata frequentazione, la via rimane bella dall'inizio alla fine. 
Saphir è ben protetta a spit (anche se qualche friend, soprattutto lungo il primo tiro, può risultare utile) e le soste sono tutte a due resinati da collegare.


con Peru

Hike partners: irgi99


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

GIBI says:
Sent 14 June 2019, 08h14
Bello ! ... Bello ! ... Bello ! ... di sicuro tutto quello che sale verso l'alto è il vostro parco giochi ma con quell'acqua azzurra lì con il nuoto invece come ve la cavate ?

ciao Giorgio

irgi99 says: RE:
Sent 14 June 2019, 08h35
Anche se l'acqua non è molto il mio habitat... con un colore così la voglia di buttarsi era irresistibile e.... nuotare mi piace anche :)))

Grazie
Irene

Sent 14 June 2019, 22h11
Arrampicare a strapiombo sul mare (...e che mare!) non ha eguali in fatto di emozioni...

L' acqua gelida fa bene ai polpastrelli usurati dalla roccia... :-)

Salutoni agli abbronzati...

Angelo

irgi99 says: RE:
Sent 14 June 2019, 22h33
In effetti è stato un bagno super rigenerante!
Questo genere di arrampicata, anche se strano, mi è piaciuto un sacco E mi ha riempita di bellissime sensazioni!

Irene

grandemago says: Quanta nostalgia....
Sent 16 June 2019, 15h12
Ci abbiamo passato una notte sotto le stelle.....
Un posto magico anche per chi non arrampica:

http://www.hikr.org/tour/post62439.html

Bravi, siete sulla buona strada!
Ciao
Aldo

irgi99 says: RE:Quanta nostalgia....
Sent 20 June 2019, 08h56
Penso proprio sia stato bellissimo dormire sotto le stelle in un posto incredibile come questo!

Grazie di cuore,
Irene


Post a comment»