27/1 Giorno della Memoria


Publiziert von numbers, 27. Januar 2015 um 23:46. Diese Seite wurde 329 mal angezeigt.

Continuano a ripeterci che la "memoria" è fondamentale,
soprattutto oggi, che i testimoni diretti cominciano ad essere davvero pochi.

Ricordare quello che è successo, parlarne ancora, non stancarsi mai......
Per far si che non succeda di nuovo, da nessuna parte, mai piu'.....

Sarebbe bello fosse solo passato......

In questo giorno particolare, Vi ripropongo la mia piccola esperienza, le mie piccole grandi emozioni...

http://www.hikr.org/tour/post78891.html

 



Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

Winterbaer Pro hat gesagt: Incredibile orribile
Gesendet am 28. Januar 2015 um 01:16
> sono convinto siano luoghi che tutti debbano vedere, almeno una volta nella vita.

E ci sono i film di cui credo che tutti li debbano vedere, almeno una volta nella vita, per non dimenticare mai e per evitare per sempre la nascità di qualsiasi idee simili. Spero tanto per tutta l'umanità in tutte le parti del mondo!
Per essere sincera io appena sono riuscita a guardare, siccome ciò che si vede è così orribile e insopportabile: „Night will fall“ (German Concentration Camps Factual Survey)

Menek hat gesagt:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 01:32
Non c'è futuro senza memoria.
Io non dimentico...

Mapuche hat gesagt:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 08:02
Vent'anni fa, in Polonia, la zia della mia ex-compagna era fermamente convinta che fossi ebreo. Certe cose, davvero, non si dimenticano.

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 08:03
Belle parole Mario.....

Il fratello più caro di mia nonna è morto nel famigerato campo di sterminio di Birkenau e ho ancora vivo in me le terribili parole di mia nonna su ciò che le aveva detto un sopravvissuto e amico del suo sfortunato fratello.....

La STORIA ritorna sempre e solo per chi non ha memoria...

Stupidi e immorali revisionisti storici... aprite il vostro cuore, aprite la vostra coscienza, aprite la vostra grettezza e falsa saccenza alle ultime.. ultimissime testimonianze di questi sopravvissuti all' orrore, che sono ancora in vita...
Tra 10-20 anni non ci saranno più e voi immorali mentori di generazioni di tanti, troppi.. giovani persi negli estremismi più vuoti e più aberranti, ritornete a declamare con forza le vostre assurde teorie storiche...

Rimarrà sempre la vera Memoria...
Rimarrà sempre la vera saggeza di chi vuole ricordare...
Rimarrà sempre la vera moralità della testimonianza...

L' Uomo non si evolverà e questi orrori ritorneranno, purtroppo... anche se in forme e modalità "metaforicamente" diverse...

Spesso, troppo spesso ci indebitiamo con il Futuro per pagare i debiti del nostro Passato... ma oggi teniamo alta e viva la sacra Memoria...

Angelo


Winterbaer Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 11:22
> L' Uomo non si evolverà e questi orrori ritorneranno, purtroppo... anche se in forme e modalità "metaforicamente" diverse...

Purtroppo, Angelo, hai ragione! Ogni giorno leggo cose che succedono adesso, oggi, nel presente qui sul mondo, che sono anche incredibili orribili. Rubano, ammazzano, maltrattano bambini, donne, uomini, solo per il divertimento di pochi bruti. Solo perché pensano che gli altri abbianno la credenza o l`origine falsa. Orrore sempre incredibile, si resta insonne.

Io non posso capire di che cosa è stata e sarà sempre capace l`essere umano sul mondo. Io prego all`universo, a Dio, ad Allah, a tutti i dio degli Hindu, a Buddha, a tutti i dio degli Indiani e a tutti i dio che ci sono sul mondo e nel cielo CHE FINISCA!!!!!! Mi fa tanta compassione la gente chi ha dovuto e chi vive con queste crudeltà.

Mi dispiace di non poter esprimere bene cosa vorrei dire in italiano, è molto difficile. Ma desidero tanto la pace e l`armonia per tutti gli uomini sul mondo! È veramente impossibile??????

Angelo & Ele hat gesagt: RE:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 18:29
Cara Uschi,

l' orrore non si è fermato con la morte di 6 milioni di ebrei nella Shoah, ma purtroppo è continuato e gli esempi accaduti negli ultimi 50 anni sono tanti e tutti raccapricciantI:

Cina / rivoluzione culturale dal 1949 al 1976 ha causato dalle 20 alle 80 milioni di vittime.

Russia / i famigerati gulag hanno causato la morte di milioni di persone.

Cambogia / Dal 1975 al 1979 circa 2 milioni di cambogiani sono stati torturati e poi uccisi.

Ruanda / Un milione di Tutsi barbaramente uccisi nel 1994

Bosnia / Circa 120000 mussulmani bosniaci uccisi tra il 1992 e il 1995

Cecenia / in 10 anni il governo russo ha perpetrato ogni genere di brutalità e orrore... e la verità completa non la sapremo mai...

Occorre sapere ascoltare la Memoria dei sopravvissuti e la Memoria degli accadimenti storici...

I Saggi e i Giusti ascoltano con il cuore e con l' anima...
Il popolo ascolta con le orecchie...
I sensibili e gli oppressi ascoltano con lo stomaco...
I mercenari e gli avidi ascoltano con le tasche...
..... e poi, purtroppo, ci sono tanti che non ascoltano affatto!

Chi non sa o non vuole ascoltare la Memoria è come uno specchio che riflette oggetti che non vede.. è come una grande caverna che restituisce l' eco di voci che mai sentirà........

Angelo


gbal hat gesagt:
Gesendet am 28. Januar 2015 um 17:07
Così avevo commentato a suo tempo e non vedo altro da aggiungere salvo costatare che la serie continua......ISIS, ecc.:
E' vero Mario. Non c'entra con la montagna ma con l'anima di chi ricerca in montagna serenità e buoni sentimenti sì. E purtroppo ognuno dovrebbe ricevere queste informazioni come parte della educazione scolastica e civica. E' doveroso che i nostri figli e nipoti sappiano tutto ciò che il bieco odio, scientificamente organizzato, è in grado di fare contro gli "altri". Che siano Pellirosse, che siano Neri d'Africa ma indipendentemente dal colore della pelle.....basta che siano dall'altra parte, quella che si odia.
Curiosamente sì.....c'è chi è convinto che non sia mai accaduto tutto ciò. Ma forse i più pericolosi sono quelli che lo giustificano e che domani sarebbero pronti a ripetere questi massacri nei confronti di nuovi "altri".

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 2. Februar 2015 um 18:08
Chi non conosce la storia è condannato a ripeterla......
conoscere ....PER NON DIMENTICARE....


Kommentar hinzufügen»