COVID-19: Current situation

Pista di fondo di San Michele - Val Formazza


Published by peter86 , 20 February 2014, 18h09.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:20 February 2014
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Pista di fondo Verde + pista di fondo Rossa
Access to start point:SS 33 del Sempione uscita Crodo/Baceno - proseguire sulla strada principale fino a San Michele, dove c'è un ampio parcheggio sulla destra prima del ponte sul Toce

Per un giorno lascio ai box (anzi, in cantina) le ciaspole e mi dedico allo sci di fondo.
Disciplina che era diventata una mia grandissima passione tre-quattro anni fa, ma che nelle ultime stagioni ho abbandonato quasi del tutto.

Per l'occasione non potevo che tornare sulla pista di San Michele, la mia pista preferita insieme a quella di Campra (escludendo ovviamente paradisi come l'Engadina e l'Alta Pusteria che sono hors catégorie).

Dal centro del fondo (http://www.centrofondoformazza.it/) partono due anelli (in realtà è tutto un anello unico, diviso in due settori) entrambi molto divertenti: la pista verde, di 8 km e quella rossa di 4 km.

La pista verde da San Michele scende dolcemente verso la parte bassa della valle, sfiorando i paesini di Chiesa e Fondovalle, per poi tornare a San Michele con un percorso un pò più mosso ai margini del bosco.
E' una pista adattissima ai principianti, ma che trovo comunque molto divertente anche per chi sa sciare. Sui lunghi rettilinei in piano o leggera discesa infatti si riesce a tenere un buon ritmo, andando spesso di passo spinta o di scivolata spinta.
Il ritorno invece è un continuo alternarsi di morbide salitelle e discesine, mai impegnative ma comunque stancanti.

La pista rossa invece dal centro fondo risale verso i paesi di Ponte e Valdo, per poi riscendere a San Michele.
Paesaggisticamente è stupenda: ci si allontana dai tralicci che deturpano un pò il fondovalle e si ha una bella visuale sui paesini circostanti e, in un breve tratto, sulla vallata del Vannino. 
E' una pista ben più impegnativa e faticosa, i tratti pianeggianti sono pochi e ci sono un paio di discesine abbastanza ripide. Nulla di terribile comunque, se anche un "pippone" come me riesce a farla senza problemi (scendendo a spazzaneve ovviamente)!!

Visto che il mio allenamento degli ultimi due anni sono 10 km fatti quasi un mese fa a San Candido, decido inizialmente di cimentarmi solo nella pista verde.
Fatto un giro, in tutta tranquillità e con diverse soste foto, decido di ripeterne un altro, cercando ora di tenere un passo leggermente più sostenuto.
Devo fare lo slalom tra i ragazzini di una enorme scolaresca ma tutto sommato le gambe rispondono bene. La pista è ora tutta al sole e la neve inizia a cedere di colpo: dal "marmo" della mattina si passa in pochi minuti ad una specie di poltiglia che comunque ha il grosso vantaggio di far tenere molto di più i miei sci squamati, permettendomi di faticare molto meno in salita, e di non farmi prendere troppa velocità in discesa (odio la velocità!!)

Tornato al centro fondo mangio un panino e decido di racimolare le ultime energie per fare la pista rossa (è anche un modo per sfuggire all'orda di ragazzini che si è riversata sulla pista verde).
Senza grosse difficoltà nè tecniche nè di stanchezza porto a termine anche questo breve anello, tanto che mi viene quasi l'idea di effettuare un altro giro.

Meglio non esagerare però, già così credo che domani le mie gambe saranno ben indolenzite. Torno quindi alla macchina, per una volta senza nessuna cima conquistata, ma con 20 km di grande soddisfazione nelle gambe.

Pista Verde
lunghezza: 8 km
difficoltà: Facile
tempo di percorrenza: 1 h 15 il primo giro, 1 h il secondo (fattibile comunque in molto meno tempo, quando ero allenato la facevo in 45 minuti)

Pista Rossa
lunghezza: 4 km
difficoltà: Media
tempo di percorrenza: 35 minuti (idem come sopra, quando ero allenato la facevo in 27-28 minuti)

Hike partners: peter86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3
15 Jul 14
Traversata Devero Formazza · coral54
T2
11 Jun 17
Breve anello in Val Formazza · tignoelino
T4+ II
25 Jul 18
Hireli e Pizzo Cazzola · Andrea!
T2
T3+
20 Aug 18
Bivacco Busin e Monte Giove · Alpingio

Comments (8)


Post a comment

Sent 20 February 2014, 21h38
Grande, Pietro, anche fondista: complimenti!

peter86 says: RE:
Sent 21 February 2014, 16h57
Grazie Roby! Grazie proprio al fondo ho "scoperto" anni fa la Val Formazza!!
Anche se nelle ultime stagioni sto andando pochissimo rimane uno sport che mi diverte molto e mi da soddisfazione!

gbal says:
Sent 21 February 2014, 15h15
Complimenti Pietro. Per essere che manchi da tanto dagli sci stretti un bel 20 km te li sei macinati. Bravo!
Io quest'anno neanche una volta....vergogna. E sì che ero arrivato persino a metterci sotto delle mezze pelli (una da skialper divisa in due longitudinalmente) per provare ebbrezze che in pista non si provano.
Ho visitato il link suggerito ma neanche lì ho trovato info sull'esistenza o meno di pista da skating a fianco di quella per il passo alternato. Tu lo saprai.....

peter86 says: RE:
Sent 21 February 2014, 16h55
Ciao Giulio,
grazie dei complimenti!! Il sito è ancora in costruzione (fino all'anno scorso non esisteva neanche).
Sì di fianco ai binari c'è anche la parte per lo skating, è anche bella larga rispetto a molte altre piste e la battitura sempre ottima.
Io invece, come avrai capito, sono un alternista puro, anche se mi piacerebbe imparare un pò di pattinato, giusto per quando devo uscire dai binari per sorpassare!!
Ciao
Pietro

bigblue says: alternato? doppia fatica!
Sent 22 February 2014, 09h38
Ciao Pietro,
anch' io ho fatto sci da fondo, soprattutto quando pagaiavo con la squadra, nel periodo invernale, la domenica lo si praticava come allenamento alternativo. Poi, per anni, dopo essere stata investita due volte sulle piste di discesa, facevo solo fondo....e che fondo....è tanto faticoso, soprattutto se non si ha la tecnica perfetta, io vado di pattinato. S. Michele piace molto anche a me, anche il tipo di percorso, tutti quei su e giù molto allenanti e poi non ho l' incubo della discesa con gli sci stretti che su a Riale era sempre presente.....avrai capito di quale discesa parlo.....quando è ghiacciata.....pauraaaa:))! Complimenti a te, ora ti scopro anche fondista e fondista di alternato, ach doppi complimenti e doppio faticoso.....superPietro! Mi sa che eravamo a pochi metri di distanza.......Formazza anch' io!
Un saluto a te e a Sara
Pia

peter86 says: RE:alternato? doppia fatica!
Sent 22 February 2014, 21h51
Ciao Pia!
Avevo il sospetto che anche tu fossi una fondista, non c'è attività di montagna che non ti piaccia o sbaglio??
Anche a me la pista di Riale non fa impazzire, è davvero troppo tecnica per i miei gusti: su 10 km giusto nei due-tre nella piana riesco a fare un alternato decente, il resto è tutto salitacce che devo fare a spina di pesce o discese che devo fare a spazzaneve!!
Mi ricordo in particolare la discesa dopo la diga ed altre due belle ripide!!
Un saluto
Pietro

gebre says:
Sent 22 February 2014, 22h30
Ciao Pietro,
bella la pista di S. Michele, anche a me piacciono i saliscendi!
Quella di Riale è bella tecnica...però conservo un bel ricordo, avevo incontrato la campionessa olimpica Julia Tchepalova che si allenava...gran-bell'atleta!!!
Complimenti, poi il passo alternato è veramente tosto.
Ciao
Alberto

peter86 says: RE:
Sent 23 February 2014, 19h32
Ciao Alberto,
caspita che incontro!! In effetti a Riale ogni tanto si allenano atleti importanti, ma io purtroppo non ho mai incontrato nessuno!
Grazie per i complimenti!!
Pietro


Post a comment»