COVID-19: Current situation

Monte Arpone 1602


Published by cristina , 21 January 2020, 15h38. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:18 January 2020
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Access to start point:Milano-Torino uscita Avigliana Est. Seguire per Almese e località Rivera. Posteggio nei pressi del rifugio escursionistico.

Durante una delle ultime volte che siamo stati in zona mi era tornata la voglia di ripercorrere la cresta del Musinè e soprattutto di portarla a termine. Ora però ho visto che è possibile fare un bell’anello…non è stagione al momento, vedremo più avanti…

Fino al Santuario Madonna della Bassa il percorso ricalca quanto fatto nel 2015 https://www.hikr.org/tour/post93290.html. Il tempo però è infinitamente migliore e la spolverata di neve trovata sul Monte Curto rende tutto più suggestivo…

L’obiettivo oggi però è il Monte Arpone. Dal Santuario proseguiamo quindi in ripida salita per un altro centinaio di metri dopo di che il percorso si addolcisce. Verso i 1300 incominciamo a trovare neve ma poca cosa.

Raggiunta la quota della cima usciamo dal bosco ma continuiamo ancora per un lungo tratto. La neve fresca raggiunge poco più di 5 cm ora però sotto ne è rimasta di vecchia che in alcuni punti cede in altri è ghiacciata.

La cima vera e propria la vediamo solo all’ultimo momento, spostata tutta a dx e con un panorama eccezionale sulle alti Valli di Lanzo. Un local ci fa qualche nome, purtroppo però conosciamo molto poco e anche il Gran Paradiso da qui non è facilmente riconoscibile…

Tornati al Santuario saliamo al Truc del Faro e giunti nuovamente alla Bassa della Val proseguiamo lungo la sterrata che seguiamo fino al panoramico Pilone della Costa.

Scendiamo ora lungo un ripidissimo sentiero fino a incrociare la sterrata. Continuando nella discesa ci riagganciamo a quanto fatto nel 2015 ma evidentemente nel tempo qualcosa è cambiato. I sentieri non esistono più. Al momento seguendo la traccia GPS ancora si passa agevolmente ma non so ancora per quanto… Il rientro a Rivera si può comunque fare tramite sterrata, i cartelli indicano 1,40 h.

CURIOSITA’

Del Monte Musinè si narra sia la montagna più misteriosa di Italia, un vulcano ormai a riposo da millenni al centro di miti, leggende e dicerie di vario tipo. Da sempre ritenuta un sito esoterico. Storie e leggende su avvistamenti UFO, presenza di fuochi fatui notturni, rigagnoli con l’acqua che scorrerebbe al contraro rispetto alla forza di gravità e luogo di raccolta di erbe magiche delle streghe e probabilmente altre storie di cui non ho letto…così una piccola montagna di 1150 m a picco su Torino, fa parlare di sé!


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (5)


Post a comment

Angelo & Ele says: CRESTA
Sent 21 January 2020, 16h18
Che coincidenza... (o quasi...)
Proprio in questi giorni ho messo nel cassetto delle "cose da fare a breve" la bella Cresta Est del Monte Arpon, poco a Sud-Ovest del Monte Arpone da voi salito...
La Cabala e i suoi presagi giocano a favore... :-))
Salutoni...

Angelo

cristina says: RE:CRESTA
Sent 22 January 2020, 09h26
"A breve" mi piace....quindi stai recuperando bene mi par di capire?

Angelo & Ele says: RE:CRESTA
Sent 22 January 2020, 11h03
Rispetto a settembre/ottobre ora va meglio...
Il dolore forte ormai lo sento solo la sera dopo la camminata e al massimo il giorno successivo...
Ci dovrò convivere per un pò mi sa, ma l'importante è essere ritornato per sentieri... :-)

GIBI says:
Sent 22 January 2020, 08h52
Zone irraggiungibili ai miei orari ma comunque bellissime ... e poi ogni volta che vedo nelle foto il Rocciamelone mi viene la nostalgia di tornarci su !

ciao Giorgio

cristina says: RE:
Sent 22 January 2020, 09h24
Mi piace questa nostalgia perchè vorremmo farlo in traversata come avremmo dovuto farlo nel trekking...magari si organizza un week la prossima stagione che dici?


Post a comment»