Torrione Palma - Via Cassin


Published by irgi99 , 1 July 2019, 14h11.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:29 June 2019
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: D+
Climbing grading: V+ (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 9:00
Height gain: 700 m 2296 ft.
Height loss: 700 m 2296 ft.
Route:8.21 km
Access to start point:Dalla Milano-Lecco prendere l´uscita per la Valsassina e raggiungere il paese di Ballabio. Da qui seguire le indicazioni per i Piani Resinelli. Raggiunto il grande parcheggio, oltrepassarlo e svoltare subito a destra. Risalire la ripida strada sino al suo termine (acquedotto).
Maps:KOMPASS N. 105 – Lecco Valle Brembana 1:50000

E alla fine, dopo una sudatissima campagna di convincimento, son riuscita a scampare (per questa volta...) il Torrione Costanza... ahahaha
E anche oggi la sempre bella Grignetta, con le sue guglie rocciose che si rincorrono e creano atmosfere di magia, ci ha regalato emozioni che solo lei è in grado di farci provare...


Dal piccolo posteggio dell'acquedotto seguire il sentiero sulla sinistra che, ripido, conduce alla base del Canalone Caimi (q. 1450 m), ricongiungendosi con il sentiero proveniente dal Rifugio Porta.
Proseguire lungo il panoramico sentiero, fino ad incontrare le prime catene che precedono le due scale del caratteristico Caminetto Pagani (q. 1600 m). Oltrepassato questo primo ostacolo e lasciata sulla destra la deviazione per il Colle Valsecchi, proseguire lungo il Sentiero Giorgio in direzione del Rifugio Rosalba.
In corrispondenza del cartello con le indicazioni "TORRIONE PALMA - LA CIVETTA", abbandonare definitivamente il sentiero segnato per risalire il soprastante canalone con passaggi fino al III. Raggiunta una diramazione quasi al termine del canale, in vista di una compatta paretina, uscire a destra su terreno un po' più facile (in alternativa è possibile percorrere anche la paretina con passi fino al IV).
Proseguire lungo il facile pendio erboso fino alla base della parete. La Via Cassin attacca nella parte più bassa della parete, in corrispondenza della scritta blu e un po' sbiadita "CASSIN".

L1:
seguire la placca articolata per poi piegare verso destra ed entrare in un diedro verticale al termine del quale si trova la sosta  -    IV, III    40m 
L2:
vincere la difficile e compatta placca al di sopra della sosta sfruttando delle piccole fessurine per le mani. Proseguire per rocce sempre verticali fino ad uno strapiombo, che si vince più facilmente spostandosi leggermente a sinistra. Poi per rocce via via più facili traversare a destra fino alla comoda sosta  -    V, IV    25m
L3:
dalla sosta spostarsi verso destra di qualche metro, quindi risalire il vago diedrino un po' disturbato dalla vegetazione. Al termine del diedro proseguire per rocce verticali ma ben appigliate fino ad un terrazzino. Vincere il piccolo e divertente strapiombino sopra al terrazzino (resinato + chiodo), quindi per rocce più semplici obliquare verso destra fino a raggiungere la sosta  -    IV, IV+    35m
L4:
traversare leggermente a sinistra ed imboccare il bel diedro che sale via via sempre più verticale. Raggiunto un vecchio chiodo, piegare a sinistra e raggiungere una cengia con pino mugo dove si trova la sosta  -    IV+, V+    30m
L5:
seguire la cengia detritica verso sinistra (faccia a monte) fino alla fine del pino mugo, quindi vincere delle rocce un po' strapiombanti ed entrare nel breve diedro, oltre il quale si trova un resinato (visibile anche dalla cengia alla base del diedrino). A questo punto obliquare verso sinistra e, per rocce facili ma esposte, raggiungere l'aerea sosta posta sotto ad uno strapiombo   -    IV+, III     30m
L6:
spostarsi leggermente a destra quindi risalire la bella e lavorata placca con uscita leggermente strapiombante per poi piegare a sinistra. Raggiunto lo spigolo con bellissima arrampicata su roccia articolatissima raggiungere il comodo terrazzo di sosta (sosta da attrezzare su due resinati)  -    V+, IV+    35m
L7:
traversare a sinistra fino a raggiungere la base di una bella fessura leggermente strapiombante (chiodo). Vincere la fessura quindi proseguire per rocce rotte via via più semplici fino alla vetta. Sosta su spuntone in cima al Torrione Palma  -    IV+, III+    20m

Dalla vetta del Torrione Palma (q. 1853 m), seguire le due frecce arancio che portano alla sosta con anello di calata. Effettuare una doppia di 30 metri e raggiungere il sottostante pendio detritico. Facendo attenzione alla roccia instabile, raggiungere con qualche passo di semplice disarrampicata, il colletto che divide la Piramide Casati dal Torrione Palma, quindi scendere nel canalone detritico fino a ricongiungersi con il sentiero n° 10 che collega il Colle Garibaldi al Colle Valsecchi. Raggiungere il Colle Valsecchi (q. 1853 m) e scendere nel canalone detritico (qualche catena) fino a ricongiungersi con il sentiero percorso all'andata.

Bellissima via di stampo classico e molto ripetuta, la Cassin percorre una serie di logici diedri e fessure che si snodano lungo la parete SW del Torrione Palma.
La via è ben attrezzata a resinati e qualche vecchio chiodo. Portare cordini per le numerose fessure, mentre i friends non sono indispensabili (al massimo qualche friend medio-piccolo per sicurezza); le soste (a parte una) son tutte attrezzate con resinati e anello di calata.


con Peru

Hike partners: irgi99


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3+
T4+ F I
13 Oct 19
Grignetta.... ancora. · danicomo
T3+ AD IV
T3+ AD IV
T3+ AD III
11 Oct 20
Grignetta - Cresta Segantini · irgi99

Comments (4)


Post a comment

danicomo says:
Sent 1 July 2019, 15h11
Ciao Irene, bravi e belle foto.
Gli amici non mi credono ma Sabato si stava proprio bene lì...

irgi99 says: RE:
Sent 1 July 2019, 16h42
Si decisamente! Soprattutto al rientro c'era su una bell'arietta!

Irene

GIBI says:
Sent 3 July 2019, 08h22
Già di per se l'ambiente della Grignetta è meraviglioso ... sentirsi un tutt'uno con la roccia come fate voi deve essere una cosa spettacolare ... bravi !

Giorgio

irgi99 says: RE:
Sent 3 July 2019, 14h29
per me la grignetta è una montagna a cui sono molto affezionata e legata... e ogni volta mi sembra sempre un mondo nuovo e diverso!
Grazie,
Irene


Post a comment»