Panarea: Punta Corvo - Cala Junco


Published by grandemago , 13 October 2016, 17h08. Photos by the participants

Region: World » Italy » Sicilia
Date of the hike: 2 October 2016
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Height gain: 600 m 1968 ft.
Height loss: 600 m 1968 ft.
Route:Ad anello come da waypoints: lunghezza km 9
Maps:Arbatus Guide: Panarea

Ho appena saputo del Nobel a Bob Dylan e della scomparsa di Dario Fo, due miti della mia giovinezza, e non solo di quella. Ho avuto il piacere d’incontrare Fo per le strade di Milano qualche anno fa. Eravamo soli entrambi, quasi ci scontravamo. Ci siamo guardati, ci siamo scambiati un sorriso e ci siamo stretti la mano, poi quattro parole ed infine ognuno per la sua strada …..
La “Teppaglia” alla quale appartengo ti porterà sempre nel cuore!

 

Sbarchiamo a Panarea e l’isola ci piace da subito!

Certo, è un’isola che se la tira, qui gira la grana e si vede, ma non ci lasciamo suggestionare negativamente e c’incamminiamo per il nostro giro.

Ci dirigiamo verso Est seguendo l’ottima segnaletica per Ditella e la spiaggia della Calcara, schivando qualche silenzioso taxi elettrico e qualche rumoroso e puzzolente Ape Piaggio carozzato Pininfarina. Ci mettiamo anche una breve divagazione che ci porta involontariamente in casa di qualcuno, ma alla fine arriviamo al bivio dove sulla destra scende il sentiero per le Fumarole (Spiaggia della Calcara). Diamo un’occhiata in basso e decidiamo di non scendere ma di proseguire per la nostra meta, Punta Corvo, sommità dell’isola.

Saliamo lungo la strada, superiamo un’eliporto privato e prima di raggiungere la vecchia discarica, dove la strada finisce, troviamo sulla destra l’indicazione e il ripido sentiero che porta in cima.

Il percorso diventa subito interessante e raggiunge presto il crinale, con bellissimi scorci sulla scogliera a picco sul mare. Raggiunta Punta Corvo non ci fermiamo, fa troppo caldo e non c’è un albero sotto cui potersi riparare al fresco … solo gariga!

Superata Punta Cardoso, proseguiamo in discesa lungo la ripida e panoramica Costa del Capraio, dove incrociamo una coppia di Siciliani che sta facendo il nostro stesso giro in senso opposto: saranno le uniche persone che incontreremo sul sentiero.

Poco prima di raggiungere Piano Milazzese siamo ormai cotti, assetati e affamati al punto giusto e vorremmo fermarci all’ombra per una sosta, ma gli arbusti più grandi sul nostro cammino sono fichi d’india che, seppure giganteschi, non fanno al caso nostro! Quando la speranza ormai ci sta per abbandonare, un provvidenziale enorme masso ci si para davanti …… ombra, ombra … giusto per due persone!

 

Dopo la provvidenziale sosta ripartiamo con un altro spirito: il caldo non ci fa più paura, si va verso il mare. Scendiamo a Cala Junco, una spiaggia di ciotoloni neri … deserta, è tutta nostra! Ci buttiamo “ammare” nudi (lo so, non è uno spettacolo edificante, almeno per quanto mi riguarda), tanto siamo soli ……….. Eravamo soli …. chissà com’è, appena in acqua arriva gente, per mare e per terra!

Bé .. alla fine il bagno ce lo siamo goduto, anzi, una volta ripartiti e raggiunta la spiaggia di Cala Zimmari ce ne faremo un altro, poi, lentamente, c’incamminiamo verso il Porto.

Qui ritroviamo la civiltà, sotto forma di un numeroso gruppo di gente tirata a lucido. Ma da dove sono saltate fuori? Dicono da un convegno!

Molto soddisfatti del bel giro, ammazziamo la stanchezza seduti al bar con davanti due favolose granite!

                                                                  Continua................


Hike partners: grandemago, Lella


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (14)


Post a comment

Sent 13 October 2016, 17h42
Complimenti a tutti e due sempre gran belle foto!

Dario Fo e Franca Rame che irripetibile binomio di cristallino talento, genialità, reale modestia e vero impegno sociale contro tutti gli orrori e le tentazioni del potere politico...

Insostituibili... purtroppo!

Salutoni...

grandemago says: RE:
Sent 13 October 2016, 20h38
Grazie Angelo,
una vacanza inventata all'ultimo momento e ben riuscita!
Ciao

Daniele66 says:
Sent 13 October 2016, 20h14
Panarea tanta blasonata ma altrettanto solitaria appena giri l'angolo. .......Isola meravigliosa. ........bella li complimenti. ..Daniele 66

grandemago says: RE:
Sent 13 October 2016, 20h40
Non so se lo faremo, ma ci piacerebbe tornare in inverno su tutte le isole. Dicono che è meraviglioso (per i bagni c'è sempre tempo).
Ciao

Menek says:
Sent 13 October 2016, 21h13
E anche Panarea è in saccoccia......foto bellissime.
Per quanto riguarda Fo, negli anni 70 era intellettualmente più impegnato, producendo cose egregie. Negli ultimi anni ha strambato un attimino... ne rispecchia i tempi.
Stessa cosa dicasi x Dylan.... cmq tutte e due entreranno nell'olimpo della Cultura, ognuno nel proprio spazio!
Ciaooo

grandemago says: RE:
Sent 13 October 2016, 21h45
Con le dovute proporzioni, anch'io negli anni 70 ero più impegnato.....e più giovane! Ora sono disilluso, o forse vecchio e rincoglionito, ma sicuramente più saggio, anche se qualche cazzata mi piace ancora farla. Comunque due Grandi!
Ciao ... e cerca di riprenderti presto!

grandemago says: RE:
Sent 13 October 2016, 21h53
Panarea è in saccoccia ... ma non finisce qui!

numbers says: Grandi!
Sent 13 October 2016, 21h52
Sempre belle le Vostre avventure "isolane"...

Mario

grandemago says: RE:Grandi!
Sent 13 October 2016, 22h36
Dopo un anno di montagne.......

Ciao e grazie!

Amadeus says:
Sent 14 October 2016, 08h05
Bello, bellissimo giro "autunnale", vero dopo tanta bella montagna quel mare merita.
Fo e Dylan, bel binomio, anche x me miti della giovinezza. A presto per leggervi.

grandemago says: RE:
Sent 14 October 2016, 10h54
Una volta all'anno ci vuole anche il mare ... anche due potendo, fatto in quel modo!
Ciao

Andrea! Pro says:
Sent 21 October 2016, 11h49
Ma quindi secondo te sono zone che meritano anche in inverno?
Non c'è il rischio di perdersi qualche "colore" importante?

Poi magari anche d'inverno ci sono dei fiori bellissimi ... non so.
Andrea

grandemago says: RE:
Sent 21 October 2016, 14h51
Sicuramente la stagione migliore per la fioritura, quindi i colori, è la primavera, ma essendo gariga e macchia mediterranea, le isole sono verdi tutto l'anno. L'inverno mi attrae perche immagino giornate ventose e terse, con panorami vastissimi e con nessuno in giro. Per esempio ad Alicudi in inverno stazionano solo 20 persone.
Poi dipende dall'annata: noi di gennaio abbiamo camminato con i pantaloni corti all'isola del Giglio e abbiamo trovato anche cisti fioriti.

Ciao

Andrea! Pro says: RE:
Sent 21 October 2016, 16h40
Ok, grazie.
A.


Post a comment»