Pizzo Predelp (2586 m)


Publiziert von Laura. , 20. November 2012 um 23:03.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:18 November 2012
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT4 - Schneeschuhtour
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Zeitbedarf: 8:00
Aufstieg: 1000 m
Abstieg: 1000 m
Strecke:Parcheggio Casaccia, Stabbio Nuovo, lago dei Canali, Pizzo Predelp, Stabio, parcheggio Casaccia
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Seguire le indicazioni per il Passo del Lucomagno fino al parcheggio di Pian Casaccia

Salutandoci alla fine della discesa del Legnone ci eravamo ripromessi di organizzare un'uscita insieme e questo fine settimana si presenta l'occasione buona.
Volendo "iniziare" Marco alle bellezze ticinesi, gli propongo una gita in una zona che mi incuriosisce sempre ma che spesso non è praticabile: il Passo del Lucomagno.
Poco dopo le otto partiamo dal parcheggio di Pian Casaccia in direzione Pizzo Predèlp. Dopo aver attraversato un ponticello in legno, saliamo attraverso il bosco fino a Campo Solario, poi percorriamo la comoda strada che ci porta a Stabbio Nuovo, qui, seguendo i cartelli indicatori per il Passo Predèlp arriviamo ad una bocchetta e ci troviamo e ci troviamo catapultati in un mondo fatato. Davanti a noi un ampio pianoro innevato con il Parè di Scut che domina la scena e il Pizzo Colombe che incornicia il tutto. Il sentiero invernale prevede che si perda quota per poi risalire il canale che separa il Parè di Scout dal Pizzo Predèlp, ma noi siamo talmente incantati dal paesaggio che decidiamo di percorrere in parte il sentiero estivo ( che passa sotto le pareti del Parè) per poi raggiungere il canale percorrendo un bella duna che permette di tenersi lontani dalle pareti (scaricate ma comunque poco rassicuranti).
Il canale non è semplice da risalire e, a causa dei numerosi saliscendi creati dalla neve, si ha continuamente l'illusione di esserne alla fine!!! In prossimità del Passo Predelp ci fermiamo per un breve spuntino, la salita del canale ci è costata due ore e mezzo...a questo punto non abbiamo alternative: se vogliamo arrivare in vetta dobbiamo percorrere la via più ripida, ovvero la spalla NNE. Iniziamo a salire dopo aver valutato tutti i punti in cui passare, la neve sembra sicura...ma meglio fare attenzione.
Quando ormai ci viene il dubbio che l'omino di vetta si sia trasferito su un'altra cima, lo vediamo spuntare dalla neve...e siamo in vetta!!!
Ci concediamo una breve pausa eppoi cominciamo la discesa, il primo tratto è veramente impegnativo, ma la neve è morbida, per cui scendiamo con le ciaspole, arrivati alla fine dei pendii ci rilassiamo ed evitando il sentiero di salita, per accorgiare il percorso, arriviamo all'auto salutati dai colori del tramonto.

Un gita splendida in un ambiente davvero suggestivo!


Tourengänger: Laura.

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WS-
13 Mai 17
Pizzo Predelp solo x noi · Daniele66
WT3
19 Feb 17
Periplo del Pizzo Colombe. · paoloski
WT3
T2
10 Jul 16
Passo del Sole (2376 m) · saimon
WT2
3 Jan 15
Pizzo Predèlp Occidentale · Giaco

Kommentare (5)


Kommentar hinzufügen

Nevi Kibo Pro hat gesagt: Inarrestabile
Gesendet am 20. November 2012 um 23:18
Inarrestabile Laura, bella gita in un posto davvero fatato.

Poi ti chiudono la strada e ti lasciano lì in auto fino alle sette di sera; ma questa è un'altra storia e a te, per fortuna non è capitata.
Brava.
Ciao
Paolo

Laura. hat gesagt: RE:Inarrestabile
Gesendet am 21. November 2012 um 08:14
Se ti va bene fino alle sette di sera...!

veget hat gesagt:
Gesendet am 21. November 2012 um 16:31
Chi ti ferma più?????
Complimenti .....
ciao
Eugenio

massimo61 hat gesagt:
Gesendet am 22. November 2012 um 11:34
Stakanovista della montagna
Complimenti
Ciao Massimo61

gbal hat gesagt:
Gesendet am 22. November 2012 um 14:24
Ho avuto il piacere di percorrere un po' idealmente il vostro tragitto analizzandone il tracciato. Parte di esso l'ho percorso in estate e ne ho ottimi ricordi ma credo che la neve abbia aggiunto una magia particolare (oltre alla maggior fatica) a questi posti.
Brava Laura e saggia la scelta di deviare dal percorso estivo per salire al Predelp.
Ciao


Kommentar hinzufügen»