Adula/Rheinwaldhorn per la via normale


Publiziert von surlyswiss Pro , 14. September 2016 um 01:21.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:11 September 2016
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   CH-TI   Gruppo Rheinwaldhorn   Gruppo Cima di Pinadee 
Aufstieg: 2380 m
Abstieg: 2380 m
Strecke:Dangio -- Capanna Adula CAS (pernotto) -- Capanna Adula Utoe -- Adulajoch -- vetta dell'Adula (via normale)

Non mi piace collezionare salite e mettere le bandierine sulla mappa di dove sono o non sono stato. A me le montagne prima o poi (considerato che non arrampico più da dieci anni) piace  sciarle. E allora, per farsi un'idea e pianificare dove mettere i miei assi, talvolta ci butto il naso.
Così da tempo, essendoci stato solo ormai più di dieci anni fa e peraltro solo fino alla Capanna Utoe, ho avuto l'occasione di salire per la via normale la vetta maggiore di questo gruppo alpino che come tanti in Europa segna il confine tra culture e per secoli ha tracciato quello tra civiltà.
Purtroppo la nuvolaglia che ha infestato la vetta tutta la prima mattinata non mi ha concesso di rendermi conto delle potenzialità delle discese su versanti nord e nord est (dò per scontato che da sud sia comunque la sciata migliore, se non altro per le referenze degli amici che sino ad ora l'hanno sciata); peccato perché avrei "ambientato" volentieri l'onirico desiderio di compiere l'haute route dell'Adula con lo sfondo di uno di quei due "pendioini". Ho percepito però in ogni caso il senso di "centralità" che questa cima offre, quasi fosse l'ombelico delle Alpi Centrali, molto più del Pizzo Centrale al Gottardo ad esempio.
Quanto ai dati dell'ascensione ed alle (mie miserabili) performance ho poco da precisare.
Per evitare i disagi di una capanna affollata - ai quali sono oltremodo sensibile - son salito da Dangio ed ho pernottato alla Capanna CAS, che meglio si avvicina all'idea di rifugio storico che mi sta a cuore; poi all'indomani con calma ho risalito e ridisceso la via normale. Quello che resta del ghiacciaio è poca roba e non ho così incontrato le temute - considerato che ero da solo - difficoltà connesse ai rischi di un suo attraversamento. Parecchia gente (una trentina - ad occhio e croce - di persone) sulla montagna, quasi tutte per l'anello via Malvaglia in salita e normale in discesa.
Buono e ben curato l'accesso in Capanna; forse un poco monotona la carrozzabile della Val Soi ed  i lunghi diagonali lungo i settecento metri di dislivello che separano Soi dalla Capanna; di certo però meno affollata della gettonata ed addomesticata Val Carassino.
Tornerò con gli sci; lo spero.

Tourengänger: surlyswiss


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 14. September 2016 um 08:11
A Dangio in vespa come al solito?

surlyswiss Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. September 2016 um 10:03
no sta volta ero con con l'autista e macchinona gentilmente offerta.


Kommentar hinzufügen»