L’importanza di chiamarsi….Waypoint


Publiziert von gbal, 30. Juni 2013 um 18:49. Diese Seite wurde 588 mal angezeigt.

Ho pubblicato recentemente una relazione (“Un anello alla Cima della Laurasca”) che oltre a raccogliere apprezzati commenti ha suscitato i dubbi di qualche Hikriano sulla legittimità di creare un Waypoint come in effetti ho fatto per il nuovo: La Crestina dell’Amicizia. Il dibattito si è svolto anche in forma privata ma visti gli sviluppi ho ritenuto opportuno dargli un palcoscenico pubblico, sia per informare la collettività che per dare ad altri la possibilità di intervenire sull’interessante argomento.

Sono stati addotti svariati motivi per rifiutare o limitare questo tipo di operazione ma proprio per questo volevo spendere qui qualche parola per fare chiarezza sull’argomento.

Premetto che tutto ciò di cui parlerò riguarda il solo mondo Hikr e che le regole sono dettate dagli Amministratori di Hikr attraverso le spiegazioni “Aiuto” come queste:

http://www.hikr.org/post12258.html

http://www.hikr.org/post12258.html#c

Lo scopo di citare un Waypoint in una relazione è solo quello di dire “sono passato di qui” ed il “qui” è un insieme di dati: un nome e una tipologia, latitudine, longitudine, altitudine. Di questi ne troviamo a iosa nel database (raccolta di dati) di Hikr grazie al lavoro di Anna, di Stani e di tutti noi contributori. Quando non trovi nel database di Hikr il punto dove sei passato…..sei invitato dallo stesso dialog del Waypoint Editor ad inserirne uno nuovo. I Waypoint oltre ad essere inseriti nel database vengono anche rappresentati da un apposito simbolo sulla Carta di Hikr che è una carta “dinamica” cioè non è cristallizzata e immutabile come può esserlo quella che abbiamo acquistato dal cartolaio. Quello che occorre per inserire un Waypoint è essere iscritti al sito e poi fornire per il Waypoint i seguenti dati:

·        Un nome (di fantasia, il più possibile univoco)

·        Tipologia (cima, capanna, rifugio, ecc.)

·        Latitudine

·        Longitudine

·        Altitudine

Per i primi due credo sia intuitivo come fare; i tre rimanenti sono forniti in forma esatta da un GPS (calibrato e funzionante) oppure in forma meno esatta ricavandoli ad esempio da Google Earth e individuando “ad occhio” il punto di cui si parla.

Addirittura è possibile correggere un Waypoint messo da altri, magari in forma inesatta, quando si verifichi col proprio GPS che qualcuno dei tre dati metrici non sia corretto.

Fatta la doverosa premessa aggiungo che non stiamo modificando la CNS o la carta edita da IGM, lavoro deputato solo ai rispettivi istituti, ma solo una carta “derivata” da fonti già esistenti come “satellite”, “rilievo”, ecc. che è di proprietà di Hikr e di chi ne fa parte. Se gli amministratori non vietano ma anzi, suggeriscono di contribuire ad arricchirla non credo che qualcun altro possa proibirlo in vece loro. Il lavoro di chi aggiunge Waypoint, se fatto con responsabilità e intelligenza, non va visto come un incontrollato proliferare di simboletti ma come un utile lavoro che chiunque di noi mette a disposizione degli altri. Un esempio? “Ferrata degli Alpini al Medale” percorsa da diversi Hikriani non aveva un Waypoint finchè non l’ho creato io. Molti di noi aggiungono Waypoint ma questo è difficile da notare a meno di dichiararlo nel corpo della relazione come nel mio recente caso.

Si può vivere benissimo senza ma se qualcuno ha pensato alla logica dei Waypoint per dire dov’è stato allora lavoriamoci tutti con criterio.

Con questo non si vuol certamente dire che il geografo della CNS inserirà nella prossima revisione della carta la Crestina dell’Amicizia al posto della crocetta con vicino scritto 2069 ma noi di Hikr, se ci saliremo, avremo a disposizione un Waypoint più “simpatico”.

Si invita il creatore di Waypoint ad usare intelligenza e razionalità per il nome del Waypoint (es.: non chiamiamolo Pippo, Paperino o Monte Bianco!) e per i parametri metrici a leggerli da un GPS.

 

Due parole su quest’ultimo strumento: oltre ad avere le tante possibilità e ausili di cui varie volte si è parlato sul Forum, dal punto di vista della documentazione della gita ha anche una importante funzione di certificazione. Se posso scaricare dalla relazione la traccia dell’autore posso anche leggere esattamente i punti di passaggio (altitudine, lat.,long.) con l’orario hh:mm:ss corrispondente. Impossibile barare! Se io oggi pubblicassi un report in cui dichiaro di aver raggiunto la Piramide Vincent da Alagna, in giornata e senza usare funivie, inserendo i miei Waypoint e disegnando la traccia con gli strumenti messi a disposizione da Hikr……nessuno sarebbe in grado di confutarlo ma solo di dubitarne. Se nel mio report io posso produrre una traccia GPS valida e leggibile la dose di dubbio è quasi zero.

 




Kommentare (17)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt: wp
Gesendet am 30. Juni 2013 um 21:40
non fa una grinza, d' accordo al 100%

MicheleK hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2013 um 06:32
Ciao Giulio,
Non sono implicato nel dibattito finora ne ho guardato Il WP x Il momento pero' se capisco bene la questione non sono totalmente d' accordo. I WP 'nuovi', cioe non ancora presenti sono interessanti poiche perlappunto 'nuovi' cioe descrivono un feature addizionale alla CNS o mappa preesistente importante x poter ripetere l' itinerario piu facilmente in terreno difficile o poco chiaro sulla CNS. Se pero' un WP gia esiste sulla CNS ma non su hikr, come spesso le quote 'q. 2069m', se creo il WP corrispondente mi sembra giusto attenersi strettamente al nome sulla CNS, onde evitare confusione. Il valore di simpatia x me non ha importanza e se voglio descrivere meglio la quota allora dico nel rapporta che si tratta di una crestina. Se Il punto non esistesse sulla CNS o su hikr, allora ovviamente un WP che include toponimo geografico informativo tipo 'Crestina dell' ...' Sarebbe opportuno.
Cars Saluts,
Michele

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2013 um 11:00
Giulio , ha questa abilità incredibile di sollevare vespai :-)

Ho aggiunto spesso Waypoints su Hikr, sicuramente bocchette, alpeggi, passaggi che penso importanti nell' ambito dell' escursione.
Se sella CSN trovavo il nome giusto, ho sempre usato quello, dove non ho trovato nome ho sempre messo "senza nome".
Sono d'accordo al 100% con Giulio, sul metodo e l'utilità di usare i waypoint e di continuare ad aggiungerli su hikr, sono un patrimonio incredibile !
Si trovano rifugi e rifugetti, passi o bocchette che non sono nominati in nessuna altra parte, ma grazie a chi vi è passato e ha documentato.

Personalmente non alcuna remora a "battezzare" una cimetta (o altro), come ha detto qualcuno è una corsa personale, che può anche essere condivisa con gli altri, facendolo presente.
Anche nel ns gruppo abbiamo nomi aggiuntivi o soprannomi ... a tanti posti, dove si ricordano episodi divertenti o meno.

Ultima considerazione, riguarda le tracce gps.
I dati di tempo si trovano sempre se il formato è GPX, anche KML, ma se non vengono "ripuliti" da qualche programma intermedio, per esempio il formato XOL di swissmap (che vedo utilizzato da qualche utente) NON riporta gli orari di passaggio.
Poco importa comunque, l'importante è la traccia ed i waypoint !
Ciao, Giorgio

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2013 um 14:14
Giulio, anche a me è capitato di dover mettere WP,e come Giorgio, in prossimità di bocchette alpeggi o quant'altro al fine di aiutare maggiormente i lettori di hikr.
pero' non nego che spesso ho dovuto cerreggere dei WP messi senza l'ausilio del gps.
Comunque Giulio... se non ci fossi bisognerebbe inventarTi.
Ciao.

Jules hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2013 um 15:31
Sempre interessanti, gli interventi di Giulio! Mi alzo e m'inchino... :)
Benché d'accordo con Giulio e con la possibilità offerta da questo sito ("se si può fare, perché non farlo?"), ritengo che un WP debba avere davvero una forte valenza. Per me si tratta di sapere che non importa come arriverò da A a B, ma che a B, cadesse il mondo, devo arrivare (o passare vicino). È un Punto di via, un omino di pietra conficcato a forza nel suolo. Mi spiace un po' pensare che ognuno potrebbe sentirsi obbligato a ritenere un masso da cui ha scattato una fotografia, o un pianoro su cui ha mangiato, un WP. Quando facciamo dei "fuori pista", passiamo ovviamente da altri luoghi, e se ritenessimo che la nostra scelta va considerata davvero come un WP, poi sulla carta ne avremmo ancora e ancora di più, creando - a quel punto sì! - confusione.

gbal hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2013 um 21:37
Ringrazio tutti quelli che hanno voluto intervenire finora qualunque sia stata la loro posizione.
Volevo anche rassicurare coloro che sono preoccupati da un uso sconsiderato della creazione di WP: la libertà è un bene prezioso che ci viene concesso ma va "usata" nel migliore dei modi e NON bisogna "abusarne".
Prima di assegnare un nome ad un WP che non ce l'ha sono il primo a voler verificare se esiste qualcosa di rappresentativo sul cartaceo o nella tradizione orale dei locali. Detto questo nominare un WP q.2069 è certamente equivoco dato che punti di questo tipo ne esistono tantissimi; un nome più individuabile e magari adeguato alla località è auspicabile; la scelta è lasciata al gusto e all'inventiva di chi "battezza".
Inoltre, tempo addietro, quando ho assegnato, come tanti, i miei primi WP ho a volte commesso l'errore di non accorgermi che il WP con quel nome esisteva già; in quel paio di occasioni sono stato avvisato da un "moderatore", che all'epoca era neutrino dello sbaglio ed ho subito rimediato.
Questo per dire che la figura del moderatore o amministratore che gestisca queste assegnazioni sarebbe auspicabile.

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2013 um 09:52
Effettivamente l'argomento traballa.. Nel senso.. A mio avviso è giusto nominare una via/strada/sentiero/cima che sia senza nome, al fine di renderla identificabile ai successivi escursionisti. Il problema è appunto l'eccessiva libertà della denominazione, chiunque potrebbe prendere una qualsiasi anticima di qualsiasi montagna e chiamarla a proprio piacere solo perchè senza nome sulla CN. Il rischio è che gli escursionisti successivi possano avere dati ridondanti, magari andando in confusione con numerazioni e nomi diversi (es. se la suddetta cima viene nominata da qualcuno come "cima pierina" e in realtà sulla CN si trova solo "1.920", ovvero la quota, qualcuno potrebbe disorientarsi.)
La stessa cosa mi era successa tempo fa quando sul Poncione di Ganna mi sono trovato a dover nominare di mio pugno il sentiero che sale diretto sulla cresta N.. e l'ho appunto chiamata "direttissima", ma chiunque potrebbe dire <>.
So che esiste su Hikr la modalità di inserimento delle "vie/sentieri", non l'ho mai affrontata, però forse con essa è possibile creare nuovi sentieri e battezzarli a proprio piacere.

La cosa migliore da fare, secondo me, potrebbe essere proporre ai "costruttori" del sito di fare una modifica alla finestra di inserimento del waypoints; si potrebbe creare una sezione "soprannome/nomignolo/" (non saprei come chiamarla) dove inserire in questo caso tale dato.. oppure un tasto selettore [nome non ufficiale] dove il waypoint apparirà per esempio di un azzurro più chiaro, cosi da specificare l'inesistenza di tale nome sulla CN.
Sono idee che mi vengono e che butto li, ma in realtà il dibattito non è facile da risolvere...
Simone

Nevi Kibo Pro hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2013 um 18:17
Bravo Giulio.
Discussione interessante.
Mi trovi quasi completamente d'accordo con te.
"Quasi", perché l'osservazione di Simone86 non è peregrina: il rischio di un fiorire di nomi di fantasia e di un eccesso di wp effettivamente c'è.
La libertà è un bene prezioso che ci viene concesso ma va "usata" nel migliore dei modi e NON bisogna "abusarne", dici; ma qui si entra un po' nel soggettivo e comunque, anche con le migliori intenzioni, l'errore è sempre in agguato.
Se devo essere sincero, ho rilevato che la Mappa di Hikr è piena di "invenzioni", con cime posizionate al centro di valli o comunque lontane chilometri dalla loro effettiva posizione, (non credo che esistano tre Piz Grevasalvas); io non so come correggere e neppure vorrei farlo perché mi sembra, (oltre che un lavoro impegnativo), scortese nei confronti di chi ha marcato il way point.
In alcuni casi ho scritto al "colpevole" e, senza far nomi, mi è capitato sia di avere risposte cortesissime e immediati riscontri, sia di essere ignorato completamente.
Mi sono imbattuto, anche, in casi di way point "visti da lontano" ma credo che il fenomeno stia sparendo con il diffondersi dell'uso di pubblicazione della traccia.
Tutti problemi che, come giustamente anticipato da te, si superano con l'adozione di un "moderatore". Che si assume, però, un compito abbastanza oneroso e che, secondo me, dovrebbe essere coadiuvato da un "ripulitore" che risalga alle fonti delle anomalie e le inviti a correggere, provvedendo personalmente in caso di mancata adesione.

Un'osservazione a margine: computer e gps ci stanno cambiando!

Grazie e ciao

Paolo


gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2013 um 19:36
Grazie Paolo, anche il tuo è un intervento ragionevole e responsabile. Credo che sì, la libertà concessa per i WP sia davvero troppa: di proibito c'è solo la cancellazione ma la modifica è permessa e questo vuol dire che oltre a correggere con buone intenzioni potrei correggere con pessime intenzioni, per fare un dispetto, e chiamare Punta Pippo ciò che il creatore ha nominato Punta Topolino o scombinargli le coordinate. A questo l'unico rimedio sarebbe cambiare le regole ma non spetta a noi. Ho già avuto occasione in passato di dire che Hikr è come una meravigliosa astronave costruita tanto tempo fa per un viaggio interstellare i cui attuali occupanti ora non hanno più alcun rapporto con i costruttori evidentemente.....in altre faccende affaccendati.

Barbacan hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Juli 2013 um 08:51
Ciao Giulio, sono d'accordo con te riguardo alla presenza degli admin sul forum. Ho scritto a loro diverse volte anche per correggere dei banali errori di localizzazione delle etichette del sito (form di inserimento, risposte ecc...) senza mai avere risposte; un po' mi dispiace perchè ritengo che HIKR sia un sito ben fatto e mertia anche degli improvement.

Non metto in dubbio il fatto che siano impelagati in qualcos'altro di più importante, certo, ma a questo punto servirebbero dei moderatori o degli admin di riserva che diano un'occhiata al forum ogni tanto.

Pienamente d'accordo sul discorso waypoint! Personalmente ne ho corretti diversi, soprattutto la posizione e ne ho aggiunti molti che mancavano, tutti riferiti a cose realmente esistenti come passi, rifugi ecc..
Laddove non ho riconosciuto la cima o la via ferrata non mi sono neanche scalato ad inserirli, giusto perchè mi mancava ogni rirferimento.
Sinceramente poi non capisco molto l'utilità di quelli denominati "Punto panoramico" o "quota 2010"... che significa? allora potrei inserirne uno per ogni punto della mia traccia gps, ma allora il db si riempirebbe di "Quota XXX" completamente inutili.

Saluti!

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Juli 2013 um 22:30
Non posso che trovarmi d'accordo con te essendo anche il mio pensiero. Per gli admin la cosa è "misteriosa" ma più di tanto non possiamo pretendere. Circa i Waypoint ritengo anche io, pur essendo stato contestato da chi impugna la "sacralità" di CNS, di Brenna, ecc., che è molto meglio un "oculato" ed "intelligente" nome di fantasia che non nominare milioni di equivoci q.xxxx D'altra parte se non ci fosse una evoluzione in tal senso potremmo dar ragione ai "Creazionisti" che in contrapposizione con gli "Evoluzionisti" ancora credono nei canonici 7 gg della Creazione rifiutando tutto ciò che Darwin, i fossili e la deduzione hanno dimostrato (rifiutano persino i dinosauri!).

Sky hat gesagt:
Gesendet am 3. Juli 2013 um 19:45
Rispondo anch'io che, scherzosamente, ero stato uno ad applaudire al novello Brenna.. Tornando serio, ritengo che il nome di una cima sia da attribuire alla tradizione locale. Nomi di fantasia sono ammissibili per vie aperte dall'uno o dall'altro alpinista (famosa la "via dell'amicizia" del Brenna sull'Adula, giusto per restare in tema..), mentre i punti quotati della CNS senza nome sono generalmente "battezzati" dai vari Brenna, Brandt, ecc. sulla base dei toponimi nelle vicinanze.

ciao, Luca

stefano58 hat gesagt:
Gesendet am 8. Juli 2013 um 20:01
Cercando informazioni per un'escursione ho scoperto che esistono waypoint senza relazioni collegate.
Penso si tratti di quelli "visti da lontano".
Beh, cercherò altrove.
Ciao
Stefano

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Juli 2013 um 11:04
Ciao a tutti

con l'ultimo treno arrivo anch'io...siccome questi argomenti legati al GPS mi interessano molto, desidererei dire i mio punto di vista.
Ho sempre apprezzato e condiviso tutte le parole di Giulio, ma questa volta non sono d'accordo, così facendo si rischierebbe di creare il caos, purtoppo molte cime non sono nominate sulle carte, a volte solo quotate, ma non mi sembra un grosso problema, personalmente sono riuscito diverse volte tramite gli indigeni a sapere dei toponimi e riportarli come WPT, ma arrivare a chiamarli con nomi di fantasia non mi sembra corretto.
Altra cosa riguardante i WPT riguarda l'errata collocazione, questa operazione molto importante mi sembra venga effettuata con troppa leggerezza io personalmente mi sono permesso di correggerne parecchi, scusatemi forse sono troppo rompi...oppure troppo preciso.

Adry.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Juli 2013 um 17:18
Last but not least, si dice!
Anche la tua opinione è importante; non sempre le opinioni sono coincidenti ma è anche vero che se lo fossero voteremmo tutti lo stesso partito, crederemmo nello stesso Dio e ci innamoreremmo della stessa donna.
La varietà è anche la base di evoluzione e della nascita delle specie.
Ciao Adry

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Juli 2013 um 17:26
Ciao Giulio

parole sante le tue...sai benissimo la stima che ho in te, ma mi ritengo estremamente sincero quindi non mi andava di dirti "hai ragione bella idea" quando non la pensavo così.

Comunque resto sempre dell'idea che sei il nostro faro.

Adry.

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Juli 2013 um 19:38
Anch'io ho trovato parecchi waypoint collocati in modo errato, ed una volta ne ho corretto uno; un po' di precisione non richiede troppo tempo.
Per quanto riguarda i nomi di fantasia, anche a mè è capitato di metterne uno (fontana bivio), perché non conoscevo la giusta denominazione; in questi casi bisognerebbe che il nome dato dia qualche informazione sul luogo.
Anche a mè è capitato di mettere un waypoint senza relazione, ma si tratta di una bozza rimasta in sospeso, appena possibile la pubblico.
In ogni caso direi che mettere regole troppo rigide limiti le possibilità di utilizzo; un po' di elsaticità e buonsenso dà sempre i risultati migliori.
Ciao
Stefano


Kommentar hinzufügen»