COVID-19: Current situation

Refuge du Plan du Lac da Termignon


Published by paoloski , 24 February 2014, 09h26.

Region: World » France » Savoie
Date of the hike:11 August 2001
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: F 
Time: 3:45
Height gain: 1100 m 3608 ft.
Height loss: 1100 m 3608 ft.
Route:circa 14 Km fra andata e ritorno
Accommodation:Camping La Fennaz a Termignon. Refuge Plan du Lac.
Maps:IGN 3633ET Tignes. Val d'Isere 1:25000

Siamo quasi al termine delle nostre vacanze ma c'è tempo per un'ultima corsa in montagna.
Abbiamo piazzato la nostra tendina al Camping La Fennaz, poco sopra Termignon.
Studio la cartina e decido di salire la mattina presto fino al rifugio Plan du Lac, sono poco più di 1000 metri ripartiti su 14 Km.
Le previsioni meteo sono buone ma il mattino c'è una cappa di nubi che copre la vallata, non sembrano molto spesse però, probabilmente è solo nebbia alta, parto in calzoncini e canottiera ma, ad ogni buon conto, mi porto anche una giacca a vento leggera che mi annodo in vita.
Salgo i pochi metri lungo la D126 che mi separano da un impianto dell'acquedotto di Termignon da cui, secondo la cartina, parte il sentiero.
Eccolo qui infatti, poco dopo c'è un bivio: diritto sale ripidamente verso il Belvedere mentre a destra, con una pendenza più adattta alla corsa, si inoltra nel Bois du Suffet, il sentiero è bello e, salvo in qualche tratto, ben percorribile, a quota 1600 metri circa reincontro la strada, l'attraverso e continuo su sentiero, all'incrocio successivo i segnavia me la fanno seguire per un centinaio di metri finchè ad un tornante riprendo il sentiero, che sale decisamernte molto più diretto rispetto alla dipartimentale. 
Incontro degli edifici diroccati, poi una cappella con una fontana, faccio una breve sosta per bere, scatto una foto alla vallata sottostante, ben visibile ma su cui incombe una cappa di nuvole, riparto ed eccomi all'Oratorio di Sant'Antonio dove reincrocio la strada, la attraverso e punto diritto alla cappella di Santa Margherita che si trova un 200 metri circa al di sopra. La dipartimentale invece fa un bel po'di curve per arrivarvi.
La pendenza qui si raddolcisce moltissimo, il sentiero corre a poca distanza dalla strada fra i pascoli, in breve sono al parcheggio di Belllecombe, c'è diversa gente che mi guarda passare un po' stupita, d'altronde non ci sono più di 5 - 6° ed io sono in calzoncini e canottiera!
Qui incombe ancora la bruma ma le nuvole adesso hanno quel tipico colore blu che fa presagire di essere vicini al loro limite superiore, infatti corro ancora per un centinaio di metri in direzione Nord, verso il rifugio ed ecco che le nuvole e la nebbia scompaiono all'improvviso ed appare il lago e, sullo sfondo, ma vicinissima, la Grand Casse.
Mi fermo per fare una foto, poi riparto alla volta del rifugio chè la temperatura è decisamente bassina.
Al rifugio mi bevo un caffè, per gli standard italiani decisamente pessimo, ma quantomeno è caldo, un dieci minuti di sosta, indosso la giacca a vento e riparto alla volta di Termignon prima che i muscoli si raffreddino.
Il cielo si è richiuso e della Grand Casse non c'è più traccia, sono stato decisamente fortunato ad arrivare nel momento esatto in cui poterla ammirare.
Ripercorro il sentiero in discesa e, finalmente, eccomi al campeggio, sono quasi le 10, ora doccia e mega colazione!

Il rifugio Plan du Lac si trova in un luogo veramente spettacolare, con una vista incredibile sulle montagne intorno, oltre che a piedi lungo il bellissimo sentiero che ho percorso, è raggiungibile tramite la D126, una strada che arriva fino al non distante parcheggio di Bellecombe, chiusa al traffico ma servita dai pulmini che partono da Termignon.

Hike partners: paoloski


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»