Tour Enogastronomico nei Colli Berici


Published by ivanbutti , 2 December 2018, 10h10. Text and phots by the participants

Region: World » Veneto
Date of the hike:17 November 2018
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Height gain: 787 m 2581 ft.
Route:Km. 24,16 > Lonigo, Sarego, Sant'Eusebio, Cà Cantona, Costa Benedetta, Mestiola, Giacomelli, Rancona, Vignati, Buso della Geretta, Le Acque, Lonigo.
Access to start point: Autostrada A4, uscita Montebello. Lonigo è a 6-7 Km.


 Il viaggio quando cammini ti resta dentro, non si cancella. 

ivanbutti Dal giorno preciso in cui 3 settimane fa era programmato il tour nella zona del Barolo il tempo ha fatto di tutto e di più, costringendo a continui rinvii. Visto che le previsioni man mano peggiorano questa volta, con la solita regia della copia Max-Mario, per trovare il bel tempo si va in una zona insolita ma che sarà una piacevole scoperta, i Colli Berici. Non sono proprio dietro l'angolo ma è quasi tutta autostrada per cui 1h 45' (inclusa pausa caffè in Autogrill) dopo la partenza da Agrate Brianza siamo a Lonigo. Non siamo ovviamente pratici della zona  per cui ci vuole un attimo ad incrociare traccie varie, poi si parte costeggiando in piano il torrente Guà fino a Sarego. Qui iniziamo ad inoltrarci nella campagna ed arrivano i primi vigneti; i vitigni tipici sono Tai rosso e Carmenere, dai quali si ottengono i vini omonimi oltre ad alcuni DOC (Colli Berici, Vicenza).
I primi vigneti hanno ancora le foglie verdi, ma probabilmente il vitigno non ha foglie molto colorate, mentre salendo un pò cambia il vitigno ed il rosso inizia a prendere il sopravvento. Le cime più alte non arrivano a 300 metri  ma il paesaggio è comunque molto piacevole, con anche qualche bella ed inattesa vallata e anche la coltivazione dell'ulivo. Arriviamo alla frazione di Grancona in orario, la Trattoria è a 5 minuti, ed allora, spinti dal Canalina, c'è il tempo anche per un aperitivo in un pub. Ora si scende al ristorante; qualità davvero ottima abbinata ai vini locali, io ho apprezzato il Carmenere più del Tai rosso; al termine poi, accompagnati dal gentilissimo chef-titolare, visita alla cantina  con molte bottiglie di annata (un Brunello del 1930 !!) con degustazione di soppressa, formaggio di malga e di un ottimo prosecco. Il tempo però passa e così quando usciamo sono ormai le 4; il tramonto sulla cima della collina promesso dall'Elefante se n'è andato, ed il cammino per rientrare è ancora bello lungo, una decina di chilometri circa. Cala il buio e restiamo su strada asfaltata, ci sarebbero dei tagli anche belli ampi ma l'Uomo dei 4 soli non ama la tenebra. Così, dopo essere transitati per la Piazza principale di Lonigo, dove ci guardano un pò stupiti, alle 18.00 circa siamo alle auto. 
Rientro rapido e tranquillo che chiude una insolita ma bella giornata.

vista da GIBI : Hai pienamente ragione Ivan giornata insolita anche per il sottoscritto ... per l'orario di partenza, per la quota di inizio itinerario appena al di sopra dello zero e anche per le " cime " conquistate ben al di sotto dei 300 metri, quando Massimo mi ha invitato a questo giro per vigneti e cantine pur non essendo un gran bevitore ho subito dato la mia adesione anche perché oramai ho capito che con questa compagnia non ci si annoia mai e si passano delle gran belle giornate cosa puntualmente avvenuta anche questo sabato sia durante la camminata che durante il lauto pranzo ... purtroppo si è mancato l'appuntamento con il tramonto ma questo sarà un tormentone che penso accompagnerà per lungo tempo il buon Massimo !

I Colli Berici e il vicentino sono posti per me completamente nuovi.
Oggi nel vicentino ci sono 4 soli e pare la giornata giusta per 
una visita in compagnia tra i bei vigneti e uliveti 
con ottima sosta enogastronomica a Grancona alla Trattoria Isetta.
Sono i semplici ma vincenti ingredienti per una tranquilla e 
divertente escursione alla scoperta di questo territorio.
L'aperitivo al pub Lupo Rosso ci fornisce la parola segreta per l'accesso
alla cantina con cui concludiamo in bellezza l'ottimo pranzo.
Il bel tramonto che l'Elefante prospettava rimane un miraggio!
Il rientro a Lonigo ormai illuminato dai lampioni ci riserva comunque
una veloce visita al suo bel centro storico.
Grazie agli amici per la piacevole e allegra giornata!
Un dolce saluto come sempre alla Reginetta Suni.

numbers
La parola chiave di queste nostre esperienze è  “entrare nel territorio”.
Non solo scoprire nuove realta’, ma conoscerle veramente, visitando luoghi fuori dalle normali rotte, conoscendo persone speciali che ti trasmettano l’amore e la passione.
Per quello che fanno e per la loro terra.
Il meteo in continuo cambiamento non da tregua e ci costringe, anche questa settimana, a spostare i nostri obiettivi, Max ha l’intuizione giusta e sceglie una zona per noi nuova, che ben si presta all’esplorazione avventurosa, viste le scarne segnalazioni. Vigneti quasi di pianura, e di colline dalle quote davvero insolite x noi,
 parlare di picco della giornata a poco piu’ di 250 mt di altitudine…….
E io, come sempre, mi lascio guidare dall’ ispirazione per la scelta della “sosta pranzo”……e non si sbaglia nemmeno oggi …….Il posto mi deve necessariamente “ispirare”, è una cosa a pelle, una sensazione che mi entra dentro e mi convince.
E anche l’esperienza di oggi, la ricorderemo a lungo. Qualita’ al top, gentilezza estrema, location bella ed elegante, ma con atmosfera familiare. E quel qualcosa in piu’, l’empatia……capacita’ di stabilire una relazione con il cliente, la persona che hai di fronte, il saper andare oltre…..oltre il puro scambio di cibo e servizi con il conto ed il denaro, capacita’ che non tutti hanno.
Al risto-trattoria Isetta traspare tutto l’amore e la passione dei titolari per quello che fanno, per il territorio, le tradizioni, il gusto. Impagabile !!!
https://www.trattoriaisetta.com/
Da fare assolutamente un giro in cantina…..solo questo varrebbe gia’ l’andar fino li…..
E ci sono anche i vigneti, a far da scenario a colli e borghi affascinanti, vedi Grancona. Poche le persone incontrate, ma tutte gentili e socievoli. Sentieri, strade sterrate, a volte asfaltate, ma con traffico inesistente, dove la quiete e la pace di questi territori ci riempiono l’anima.
E noi, con il nostro allegro vociare, a riempire i silenzi.
Un po di spirito di adattamento x il percorso costruito “in corso d’opera” non guasta mai.
Gran bel gruppo, grazie a tutti per la compagnia. Grandissima giornata.
Soddisfattissimo.
Alla prossima.

massimo Sono tre settimane che cerchiamo uno sprazzo di sole per poter ammirare i colori che in questa stagione i vigneti sanno offrire ...... andiamo di qua; andiamo di la ma ogni volta il meteo tira brutti scherzetti, questa volta sembra quella buona anche se la meta originaria salta ancora causa meteo.
In effetti la giornata nasce sotto i migliori auspici con i famosi "4 soli", la zona è nuova per tutti e alla fine della giornata si rileverà una gradita e piacevole sorpresa per tutti. Paesaggi collinari a bassa densità di abitanti dove viticoltura e olicultura la fanno da padrone, insomma un inno al relax. Pausa pranzo con i fiocchi e anche questa volta l'ospitalità ha reso magico questo momento trascorso in piena allegria ...... e la chicca finale con la visita alla cantina di proprietà dell'Osteria Isetta ...... goduria allo stato puro.
Rientro al buio con allungo finale visto che qualcuno se non sente il catrame sotto i piedi va in panico ..... pare creda ancora al lupo mannaro ahahahah!!!!
Grazie a tutti e alla prox

Hike partners: ivanbutti, Massimo, GIBI, Gabri, numbers


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

F
12 Oct 19
.....e da Treviso a Verona · grandemago

Comments (9)


Post a comment

danicomo says:
Sent 2 December 2018, 10h27
Siete bellissimi....
Vista l'ora di chiusura della gita, valeva forse la pena fermarsi anche per cena....
D

ivanbutti says: RE:
Sent 2 December 2018, 18h58
Anche se non abbiamo esagerato, penso che la cena x tutti (Gabri a parte) sia stata molto light.
Ciao, Ivan

grandemago says: Lasciamoli dire.....
Sent 2 December 2018, 11h15
Ecco.... adesso qualcuno dirà che Hikr non è un sito serio!

A

ivanbutti says: RE:Lasciamoli dire.....
Sent 2 December 2018, 19h02
Beh, in fondo 24 Km li abbiamo pur fatti.
Comunque il tuo titolo dice tutto, e chi non condivide basta che non legga.
Ciao Ivan

stefano58 says: RE:Lasciamoli dire.....
Sent 2 December 2018, 19h05
Io direi invece che è molto serio!
La montagna non è solo cime e sentieri, ma anche natura, cultura, storia, gastronomia, ecc ...
Ciao
Stefano

ivanbutti says: RE:Lasciamoli dire.....
Sent 2 December 2018, 19h12
Io condivido sicuramente, uno dei miei preferiti e' Siso per le chicche di storia e cultura che spesso regala. In generale dico che c'è spazio x tutte le opinioni, quello che serve è solo un pò di tolleranza.
Ciao, Ivan

Sent 2 December 2018, 17h04
Già dal titolo abbiamo capito che non potevate che essere voi.... :)) immensi come al solito!!!!!
Graziano

ivanbutti says: RE:
Sent 2 December 2018, 19h04
E non è finita qui, vedrai a breve(anche se i tempi di pubblicazione delle ns relazioni spesso sono un pò lunghi).
Ciao, Ivan

Menek says:
Sent 3 December 2018, 10h37
Vi siete divertiti, e si vede! Bel chilometraggio...


Post a comment»