Valpolicella tour: escursione enogastronomica ....... tanto tanto eno!!!!!!!!!!!


Publiziert von Massimo , 10. November 2015 um 23:36. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Veneto
Tour Datum: 7 November 2015
Wandern Schwierigkeit: T1 - Wandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:30
Aufstieg: 400 m
Abstieg: 400 m

numbers
A volte le esperienze e le escursioni piu’ belle vengono fuori anche così, all’ultimo momento, senza averle studiate a fondo. Basta un po di spirito di adattamento e di iniziativa, che a Noi certo non manca.
A volte è necessario scriverne, anche a lungo, per permettere a chi non c’era di sentirsi parte dell’avventura, o per fargli capire cosa si è perso……

Da un po con massimo si progettava di tornare, prima che fosse troppo tardi ed i colori dell’autunno fossero ormai un ricordo, a fare un bel trekking nelle vigne, da abbinare possibilmente a un tour eno-gastronomico!!! Mi aspettavo quasi un ritorno alle Langhe viste l’anno scorso, un po troppo tardi http://www.hikr.org/tour/post89136.html , ma la mail di giovedi notte del vulcanico Max riesce quasi a sorprendermi : Valpolicella. Un attimo di disorientamento…..poi parte la risposta: “a che ora si parte?”. Ovvio che la cosa mi intrippa subito. Una zona nuova, ricca di vigneti, di cantine e di vini importanti e blasonati, è la zona tipica dell’Amarone per intenderci http://www.vogadorivini.it/storia-dellamarone/ …..
Un paio d’ore scarse su internet, e sono gia’ padrone della situazione, con maps e i video sulla strada, trovo il punto di partenza e individuo alcuni punti di riferimento, con tripadvisor mi annoto qualche osteria “giusta” e qualche Agriturismo “doc”, con cantine adeguate, dove potremmo sostare x il pranzo, in zone diverse visto che non siamo ancora sicuri esattamente del percorso che faremo. E così partiamo preparati, ormai con Max siamo una squadra ben collaudata. Ritrovo ore 6.00, con Christian, recuperiamo anche Tiziano ad Agrate, e via verso Gargagnago. Arriviamo poco prima delle otto, mi sembra di esserci gia’ stato, incredibile come vedendo prima i posti su maps ti sembri tutto familiare. Troviamo subito piazza della Chiesa ed il comodo parcheggio vicino, sosta colazione al bar, dove assaporiamo subito l’ospitalita’ tipica veneta, la signora che ci accoglie è un concentrato di simpatia e allegria, nonostante l’ora.
Chiediamo qualche dritta su percorsi e ristoranti, ricordando sempre che i “locals” sono spesso affidabili, ma ti raccontano la loro esperienza…..non la verita’ assoluta. Comincio a buttar li la mia idea su dove andare a mangiare……..Comunque, capiamo subito che i percorsi  ben segnati su internet attraverso dei colori, http://www.valpolicellaweb.it/uploads/Contenuti/Sentieri.pdf …….non sono qui molto conosciuti come tali …..Ci orientiamo, abbozziamo un giro e partiamo dalla loc. Casela su quello che dovrebbe essere il “marrone” , tra le prime vigne prima ed un bel bosco poi, verso San Giorgio Ingannapoltron http://www.sangiorgiodivalpolicella.it/ingannapoltron.html . Arrivati li, prendiamo a dx invece che a sx, saltando di netto il paese…….dopo un po di sentiero nel bosco, consulto il GPS e  insisto per tornare a vedere San Giorgio, ed è una scelta azzeccatissima, ci saremmo persi un autentico gioiello, un borgo storico con vista verso il Garda, una Pieve  http://www.sangiorgiodivalpolicella.it/la-pieve.html con torre campanaria autentico gioiello romanico che avremmo forse dovuto visitare all’interno. Riusciamo, con un colpo di fortuna, a visitare invece, per gentile invito del proprietario incontrato per caso, la cantina scavata nella roccia dell’enoteca “El Tinel” http://www.dallarosalda.it/lenoteca-il-tinel/ …… con il suo prezioso “tesoro”. Poi cominciamo a salire, passiamo la loc. Le porte, iniziamo a essere circondati dai terrazzi dei vigneti, sempre piu’ colorati, con vista sul Garda…..panorami bellissimi. E la giornata, mite e soleggiata, ci regala sensazioni ed emozioni fantastiche, ormai non guardiamo piu’ di tanto la cartina iniziale e i “colori” dei sentieri, abbiamo deciso di seguire l’istinto, saliamo di quota arrivando al punto piu’ alto di oggi al Santuario di Solane http://www.casadinazareth.com/index.php/storia-del-santuario , molto mistico e panoramico. Sosta break, insisto per andar a pranzo a Fumane, dobbiamo deviare leggermente dal giro e soprattutto fare un po di strada asfaltata, ma ne dovrebbe valere la penahttp://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g652049-d3786301-Reviews-Osteria_N_1_Cafe_Wine_Bar-Fumane_Province_of_Verona_Veneto.html  ……Cerchiamo di prenotare  ma il telefono sembra staccato……così facciamo tutta la discesa, passando da Mazzurega fino a Fumane, senza riuscire a tagliare i tornanti della strada, nè nel bosco impraticabile, nè tra i terrazzi dei vigneti non collegati tra loro,  con il dubbio che l’Osteria numero1 possa essere chiusa……Per fortuna verso l’una arriviamo e……non è così altrimenti i soci mi avrebbero linciato…..
E li http://www.osterianumero1.com/ ……..comincia la nostra esperienza incredibile! Si perché,  non mi era mai capitato di imbattermi in un oste così ospitale ed amichevole, formale al punto giusto quando serve, intelligente da capire quando si deve uscire dall’etichetta, perfettamente “empatico” nel confondersi tra gli ospiti al punto di sembrare uno della  compagnia……Michele è davvero un personaggio incredibile, che ci ha fatto sentire in famiglia, trattandoci in maniera perfetta e consigliandoci al meglio, facendoci vivere una delle migliore esperienze culinarie che ricordi. Mangiato da Dio, la guancia di manzo all’amarone si scioglieva in bocca………, abbinando un Valpolicella Ripasso gia’ mitico, ed un Amarone da urlo…..Ottimo il dolce, con cui ci porta una bottiglia di Recioto del contadino, offerta x la segnalazione del telefono staccato, che non torna certo indietro…….ma lo sa…..e ce ne porta ancora……con gioia…..senza dover chiedere……Quando ospitare è una parola di senso compiuto non un proforma…..
Siamo rimasti solo Noi e un gruppo di ragazzi emiliani abituè con cui socializziamo e che ci spiegano che qui è sempre così…..Al bancone Michele tira fuori la grappa, quella seria all’Amarone…..e in gruppo, compreso lui che non si tira mai indietro, tra un selfie di gruppo e una foto ricordo, ne "secchiamo" quasi un paio di bottiglie…..
Io che devo guidare mi fermo, ma a chi ce la fa ne offre a profusione, compreso una limited. Non ci lascia piu’ andare, e non ce ne vorremmo andare tanto siamo stati bene. Ma sono gia’ le tre e mezzo, saluti calorosi, qualche dritta sul percorso, i circa 3 chilometri che ci riportano a Gargagnago, di piacevole passeggiata tra i vigneti, con il sole che va verso il tramonto, ci servono tutti per rimetterci in quadro…..
Chi piu'......chi meno.........Dicono che Max abbia straparlato per tutto il viaggio di ritorno......
Con le indicazioni di Michele, troviamo anche il contadino del “Recioto” e si fa spesa.
Poi via verso casa, con il buio che ci avvolge e pone fine a questa giornata mitica.
Colori incredibili, tempo fantastico, paesaggi incantati, fuori dal tempo. Una cucina strepitosa.
Dei grandi vini da ricordare a lungo. Osteria numero1 di nome e di fatto. Un’esperienza umana rara.
Bello raggiungere una cima, ma ancora di piu’ secondo me calarsi nella realta’ di un territorio nuovo ed ospitale come quello di oggi. Incredibilmente appagante.
Soddisfattissimo oggi non basta.
Alla prossima.


massimo Oggi con dispiacere mi distacco dal grosso del gruppo ....... ma la voglia di colori in zone vinicole ha preso il sopravvento.
Il resto è stato descritto da Mario!!!!!!

Tourengänger: Massimo, numbers


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (30)


Kommentar hinzufügen

ivanbutti hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2015 um 07:33
"Dicono che Max abbia straparlato durante il ritorno".
Di rientro da Campo Blenio ricevuta telefonata di 23 minuti nella quale l'Elefante ci ha detto:
8 volte che i colori sotto erano un pò così, sul verde, ma sopra erano stupendi.
7 volte che aveva preso 25 litri di Valpolicella dal contadino, qualità non eccelsa ma eccellente rapporto qualità / prezzo.
7 volte ci ha descritto i vini e le grappe degustate.
Quando abbiamo provato a fargli delle domande sull'organizzazione per domenica prossima gli chiedevamo mele e lui rispondeva parlando di carciofi.
Peccato non averla registrata!

Grandi, a domenica.

Gesendet am 12. November 2015 um 11:00
Ivan ma lo sai che ho ricevuto anche io la stessa telefonata, e mi raccontava le stesse cose !
Ma forse era una voce registrata?
Io ho commentato che Max sembrava ............. in GAINA

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 11:23
E che gaina ...... da non essere più capace di spegnere il telefono ... anch'io ho ricevuto una strana telefonata!

Gesendet am 12. November 2015 um 11:43
Se ha chiamato uno ad uno tutta la rubbrica ... e 30min ciascuno ... chissà che bolletta a fine mese !
Povero Max

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:11
Ue amici bastardi ..... uno non si può permettere una disattenzione che viene screditato subito.
Ma la vendetta è un piatto che si consuma freddo: domenica brodino e pollo a lesso per tutti ...... ciapate e portate a casa.
The big elephant

Gesendet am 12. November 2015 um 14:28
Irrascibile come un Elefante !

Ma sa che ta serat come la futugrafia ( Elfante in GAINA )
Mi Piace

ivanbutti hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 14:33
Max, solo x amicizia avevo omesso che lunedì, quando eri tornato al 100% tra di noi, quando ci siam sentiti mi hai chiesto "ma sai se l'Angela si è liberata e riesce a venire, sabato pomeriggio ho visto una sua chiamata ma non ricordo se le ho parlato e nel caso cosa mi ha detto". Ha ragione Giorgio con la sua foto, eri bello storto.
Comunque "W IL MASTERCHEF DELLE ALPI", unico e inimitabile.

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 23:08
Bastard inside!!!!!

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:16
Ivan non puoi screditare cosi il MASTERCHEF DELLE ALPI ...... sto pensando se passare alle vie legali!!!!!
Comunque sai che i colori sotto erano poco soddisfacenti mentre in alto era uno spettacolo, ho preso un Valpolicella con rapporto qualità-prezzo ottimale, abbiamo bevuto dei vini e una grappa eccellenti ......ma soprattutto il meteo era bello ah ah ah!!!!
Se vedum dumeniga

pm1996 hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2015 um 08:05
Anch' io ho ricevuto un paio di telefonate simili !!!

A questo punto proporrei di cambiate il grado di difficoltà delle escursioni con quello alcolico a seconda della gita e a secondo dei piatti gustati.
Riguardo al tracciato gps ...

Siete dei Monelli !!!

Ciao
Paolo

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:17
Decisamente un T6!!!
Ciao, ci vediamo domenica.

Max

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2015 um 08:49
.......azz........che dire?
Mè piase el vin, ciao

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:18
..... e anca la grapa!!!!!!!!
Ciao alpino

Max

Gesendet am 11. November 2015 um 09:11
Madona, 5. urr per 400 meter un bicer al meter
complimenti, ne avete avanzato per domenica?
ciao Luciano

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:20
Tranchi big Luciano ce n'e' in abbondanza anche per domenica.
Comunque poco dislivello ma almeno una quindicina di Km, ricompensa pienamente meritata.
Ciao

Max

Barba43 (Girovagando) hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 14:28
Menomale, se no stavi a cà
ciao Max

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2015 um 10:04
Mi sa che domenica si va di Valpolicella ............

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:21
Non solo doctor ma anche veggente!!!
Ciao, spiace tantissimo che domenica non sarai dei nostri.

Max

Menek hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2015 um 10:09
Bellissimi colori autunnali... ma il colore del Ripasso...imbattibile! Buon Valpolicella a todos!
Ci toccherà assaggiarlo?
Menek

Gesendet am 12. November 2015 um 11:03
Caro Menek .... se non lo ha già bevuto Max .... non solo ci toccherà assaggiarlo ma anche trasportarlo

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 11:25
Dovremo fare i "muli" con le bottiglie vuote? Sticazz...

Gesendet am 12. November 2015 um 11:35
Saremo così ... con MAX che tira la carrucola ..................................................................


Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 13:23
Ue; violter du i fini de ciapam par il cu!!!!!!
Domenica tripla razione di vino per voi ........ da trasportare, non fatevi strane illusioni.

Max

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 20:24
Irascibile adesso? Boia ne...

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. November 2015 um 22:28
Io farò come il Prevosto ... arriverò per ultimo e salirò leggero... poi un sorriso e una buona parola per tutti e ... amen, suta a majà!

Angelo63 hat gesagt:
Gesendet am 13. November 2015 um 21:54
Bravi!!!
Bello tutto. Foto, escursione, paesaggio, colori, cibo e.....Nettare :))
ciao
angelo

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. November 2015 um 22:44
Grazie Angelo, direi davvero tutto molto bello.
Adoro questa tipologia di escursioni.

Ciao
Max

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2015 um 19:31
Complimenti!!!!!! Leggendo la relazione,si ha la sensazione di essere davvero li.............Scelta davvero azzeccata(sono un po di parte.....)l'ospitalità veneta la conosco e sotto un certo punto di vista la temo............naturalmente in senso buono............Ciao ALE

Massimo hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2015 um 22:33
Grazie Ale, sarai anche di parte ma non vedo come potrei darti torto ....... impossibile!!!!!!!
Se capiti in zona non fatti sfuggire l'osteria numero uno......, il gioco vale davvero la candela.

Ciao
Max

numbers hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. November 2015 um 19:53
Grazie Ale,
sono contento di essere riuscito a far vivere la "diretta" a qualcuno.

Ciao


Kommentar hinzufügen»