COVID-19: Current situation

Punta Marinelli (3182mt)


Published by Chiara , 26 October 2018, 12h35.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:20 October 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Time: 1 days
Height gain: 1480 m 4854 ft.
Height loss: 1480 m 4854 ft.
Route:diga di Campo Moro - Rifugio Carate Brianza - Bocchetta delle Forbici - Rifugio Marinelli Bombardieri - Punta Marinelli - Rifugio Marinelli Bombardieri - Bocchetta delle Forbici - Rifugio Carate Brianza - Dighe di Campo Moro - 20Km circa
Access to start point:Da lecco SS36 fino a Colico, proseguire x Valtellina, poi SS38 della Valtellina fino a Sondrio, SP15 della Valmalenco, passare Chiesa a dx direzione Lanzada, Franscia, strada Enel fino a Campo Moro diga. Parcheggio subito a dx, sotto il rifugio Zoia, dove abbiamo lasciato noi l'auto, oppure sotto la strada a sx; c'è anche la possibilità di scendere fino ad un secondo parcheggio sotto la diga e risparmiare 15 min a piedi
Accommodation:Rifugio Zoia/ rifugio Carate Brianza/ Rifugio Bombardieri Marinelli...... Ma ora è aperto solo il rifugio Zoia

"RIPORTAMI DOVE MI HAI VISTO FELICE"

La Valmalenco, e in particolare la zona della Marinelli, ce l'ho nel cuore.
Qui ho fatto le mie prime camminate "serie" in montagna. E proprio qui, al rifugio Marinelli, a 8 anni, avevo passato la mia prima notte in rifugio........ Ricordo ancora quanto mi ero sentita "grande" e importante quella volta: io da sola, con mamma e papà (la sorellina era rimasta a casa con la nonna......lei era troppo piccola.... e quella era una camminata da "grandi"!....) e con degli amici di papà.... Ricordo la "storia" dei "sette sospiri" - le sette collinette prima di arrivare al Carate - con cui il papà mi aveva distratta durante la salita; ricordo lo spettacolo delle cime che erano apparse - e appaiono - subito dopo la Carate alla Bocchetta delle Forbici, e ricordo soprattutto l'orgoglio di avere un papà che lì ci diceva "su quella cima ci sono stato con questo e quello; e anche su quell'altra cima ci sono stato; e su quell'altra ancora....". E poi ricordo il cielo inondato dalle stelle, e il dormire al rifugio, che mi era piaciuto un sacco......

Per me posti magici, dove mi piace moltissimo ritornare, xchè li considero un po' "miei"
Ma credo che siano posti magici per tanti. E che, quando immersi nei caldi colori autunnali, lo diventino ancora di più.

Il giro è quello classico: Diga di Campo Moro, salita al rifugio Carate, poi al rifugio Marinelli e infine alla Punta Marinelli. La discesa per la stessa via di salita (volevamo fare un anello, dalla Carate per scendere al Bignami, ma non c'è stato il tempo.....). 
Iniziamo a camminare tardi, alle 10.00, perchè perdiamo un bel po' di tempo - e ci perdiamo nei paesi in valle! - nel trovare il posto dove alloggeremo nella notte e dove dobbiamo recuperare le chiavi (ma alla fine, visti gli orari, meglio davvero essere passati prima....).
In basso il bosco è un tripudio di colori prevalentemente tendenti al giallo; in alto il cielo magnificamente azzurro e l'aria tersa rendono ogni scorcio spettacolare.
Anche se tardi, vogliamo fare tutto quanto avevamo in programma ......E così arriviamo all'auto oltre le 19.00, con le frontali..... Ma pazienza. E' stato meraviglioso così. Anzi, ancora di più!

Hike partners: Chiara


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (11)


Post a comment

Sent 26 October 2018, 12h58
Bello e pieno di emozioni il racconto, posti veramente magici che noi abbiamo scoperto,purtroppo, solo quest'anno facendo Monte delle Forbici e Cima Fontana....la Marinelli è un sogno...magari il prossimo anno....
Ciao
Graziano

Chiara says: RE:
Sent 26 October 2018, 15h22
Anche la traversata passando per le Bocchette di Caspoggio è molto bella. Oppure arrivare o tornare dalla Marinelli passando dal Vallone dello Scerscen. Per non parlare poi delle cose più alpinistiche.... Già, tutto incredibilmente bello. Ciao!

danicomo says:
Sent 26 October 2018, 13h21
Bello il racconto, Chiara...
Il rifugio e la vs cima mi mancano e, a qs punto, anche dopo aver letto cai56, VOGLIO andarci.
Il periodo da voi scelto ruba ore di luce ma regala una tavolozza che vale il viaggio....
D

Chiara says: RE:
Sent 26 October 2018, 15h23
Allora speriamo che reggano ancora le giornate! Ciao

ivanbutti says:
Sent 26 October 2018, 22h13
I larici nel loro momento magico li hai presi davvero alla grande quest'anno, complimenti anche x le belle foto.
Ciao, Ivan

Chiara says: RE:
Sent 27 October 2018, 00h24
Già, il weekend perfetto x apprezzare i colori autunnali. Le foto sono di Luca, e sono davvero fantastiche. Grazie. Ciao!

Menek says:
Sent 26 October 2018, 23h01
bel racconto e foto spettacolari!

Chiara says: RE:
Sent 27 October 2018, 00h25
Luca ha una meravigliosa attrezzatura fotografica...... E poi è proprio bravo!

blepori says:
Sent 28 October 2018, 08h57
siete partiti tardi e avete profittato della bellissima luce del pomeriggio, e che emozione quei ricordi, un po' come per me le montagne levelntinesi. Ciao Benedetto

GIBI says:
Sent 28 October 2018, 15h27
Bellissimo ricordo ... e pensare che invece il mio di papà faceva fatica a portarmi ( lui preferiva pedalare ) anche solo fino a Brunate perché diceva che prati e boschi erano pieni di pericoli e di vipere ! ... e meno male che non è riuscito comunque a trasmettermi la paura.

Che dire bel giro, fantastica cima, io ho un bel ricordo del pernottamento al Bombardieri e della Bocchetta di Caspoggio !

ciao Giorgio

Chiara says: RE:
Sent 28 October 2018, 20h01
Bhe, io invece ricordo solo un paio di giri in bici con mio papa (di cui uno con sgridatona annessa e connessa, xche avevo confuso la destra con la sinistra e avevo rischiato di andare sotto una macchina...)..... Si, anche il giro delle Bocchette di Caspoggio è molto bello.... Anche se è da qualche anno che non lo faccio.... Ma ormai se ne riparla all'anno prossimo, mi sa.... Ciao!


Post a comment»