Passeggiata urbana: Trieste


Published by andrea62 , 29 October 2013, 10h21.

Region: World » Italy » Friuli Venezia Giulia
Date of the hike:23 August 2013
Hiking grading: T1 - Valley hike
Time: 9:00
Height gain: 70 m 230 ft.
Height loss: 70 m 230 ft.

"Avevo una città bella tra i monti rocciosi e il mare luminoso" scrisse di Trieste il poeta Umberto Saba. I monti li ho soltanto intravisti ma  una passeggiata per questa città in una giornata di sole giustamente ventilata mi è piaciuta abbastanza da descriverla lo stesso.

Guardo la mappa di Trieste, vedo che non può competere con mete più celebrate, poi studio i dintorni e scopro che 3 giorni non mi bastano per coprire tutti i miei interessi. Quindi "taglio" la Val Rosandra, la miriade di sentieri del Carso, il sentiero Rilke (sentieri ne farò sulle Giulie tra pochi giorni) e mi limito a fare il turista rimandando il resto a una volta successiva se ci sarà.
 
Dopo Venezia l'autostrada attraversa una pianura talmente piatta che piuttosto che Saba mi fa venire in mente una canzone di Guccini. Le Prealpi friulane sono talmente lontane che al giovane Cassin, nato da queste parti, non facevano effetto alcuno.

Poi, improvvisamente, l'autostrada si immerge nella massa rocciosa del Carso, ondulata e coperta di boschi. Fuori dal casello, gli ultimi km si percorrono con a sinistra le bancate calcaree e a destra un lungomare trasformato in solarium dove triestini e triestine vanno a fare bagni di sole e di mare. A Miramare l'acqua dell'Adriatico è abbastanza limpida da stupirmi.     

L'itinerario cittadino ha come altitudine massima la collina di San Giusto, a circa 70 metri slm. Lungo via Roma si attraversa il Canal Grande fiancheggiato da palazzi, chiese, bar e pizzerie. Dal Molo Audace si ha una bella veduta del lungomare, quando entro in Piazza della Borsa Vecchia mi sembra di essere tornato a Praga. Piazza dell'Unità d'Italia è molto scenografica, avanti per stradine fino a Piazza Hortis alberata e con la statua di Svevo, poi su per via Madonna del Mare, Arco di Riccardo e via della Cattedrale fino al Colle San Giusto, per strade strette e in parte sconnesse. Dopo aver visitato Castello e Cattedrale e ammirato il panorama della città, si disdegna lo stradone dei pullman e si scende per via del Castello (o per via Rota), si passa dietro al Teatro Romano e si torna al Canal Grande non prima di essere entrato in due librerie antiquarie dalle quali rischiavo di non uscire più (c'erano anche vari libri di montagna che sarebbero stati da comprare tutti). Consiglio anche i dolci tipici come una specie di panettone chiamato "Pinza" ma non solo quello.    

Hike partners: andrea62


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

bigblue says:
Sent 29 October 2013, 12h09
Trieste è una bellissima città e dalle tue foto, si "percepisce" molto bene.
Comply
Pia

andrea62 says: RE:
Sent 29 October 2013, 14h08
Sono contento che ti siano piaciute.
Ciao.
Andrea

Marco27 says:
Sent 30 October 2013, 06h47
Quanto è bella Trieste.... Ci ho vissuto nove mesi e ho da sempre una gran voglia di tornarci....
Una di quelle librerie potrebbe essere di un mio amico.

andrea62 says: RE:
Sent 30 October 2013, 10h55
Anche noi ci siamo proposti di tornare ... poi si vedrà, i progetti spesso si accavallano obbligando a delle scelte. Mi spiace di non aver comprato almeno un libro, penso perché ne ho già tanti in attesa di lettura e di acquisto.
Ciao.

patripoli says:
Sent 30 October 2013, 12h50
A Trieste per la prima volta.....grazie alle tue immagini!
Ciao.
patrizia

andrea62 says: RE:
Sent 30 October 2013, 13h45
Grazie, magari saranno il preludio a una tua visita di persona.
Ciao


Post a comment»