Castell'Ermo (o Peso Grande) e Monte Nero dalla Colla d'Onzo


Publiziert von Mauronster , 21. August 2012 um 18:58.

Region: Welt » Italien » Ligurien
Tour Datum:12 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2:30
Aufstieg: 550 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Uscita di Albenga dell'autostrada dei Fiori direzione Ventimiglia. Da lì seguire per Pieve di Teco e svoltare a destra per Vendone, poi Curenna e infine salire lungo la stretta e sterrata (ma adatta anche ad auto normali), strada che dopo 5 km portano alla colla d'Onzo

L'avevamo promesso ai nipotini, al ritorno dalla nostra prima gita in montagna, al monte Toraggio... anche loro fremevano per fare una passeggiata in montagna, anche perchè loro al mare ci sono da 2 mesi!
Nel weekend ci raggiungono i loro genitori e accompagnati anche dai nonni arriviamo al punto di partenza, alla colla d'Onzo. Già solo arrivare fino a qui è stata un'impresa: il nonno guida la sua Palio weekend diesel sotto i 90 km/h in autostrada... per fortuna il tratto è breve, infatti usciamo ad Albenga. Poi da lì seguiamo per Pieve di Teco e svoltiamo a destra per Vendone, poi Curenna e infine si sale lungo la stretta e qui il guaio, sterrata, strada che dopo 5 infiniti km ci portano alla colla d'Onzo... Un'ora di insulti, più o meno velati, sulla montagna ed i suoi appassionati da parte della mamma di Anto... :-)
La gita è brevissima, 45 min fino alla cima del Castell'Ermo, da cui però la vista è comunque appagante e regala forte emozioni ai bimbi vista l'esposizione sulla parete nord, verticale e rocciosa. Ridiscesi alla chiesetta di San Calocero, ci dividiamo: io, Anto e il suo nipotino Andrea proseguiamo per il monte Nero; la sorella di Anto, il cognato e l'altra nipotina tornano all'area picnic della colla d'Onzo. Scendiamo ad un colletto e prendiamo un evidentissimo sentiero sulla destra... avremmo invece dovuto prendere quello più nascosto sulla sinistra... poco male, la prendiamo larghissima, raggiungendo prima un'altra che pensavamo inizialmente fosse il monte Nero anche perchè si intravedeva quella che sembrava a tutti una croce... si rivelerà una molto meno affascinante centralina con pannello solare annesso... Poco prima della cima del monte Nero incrociamo un gruppetto di trailisti, istruttori e bambini al seguito, con interfono nei caschi per facilitare le comunicazioni tra maestri e allievi... Non credo sia lecito girare su quei sentieri con mezzi a motore, ma mi mordo la lingua (siamo in presenza di minori) e proseguiamo.
Andrea cammina tranquillamente senza lamentarsi troppo, ottimo battesimo della montagna con due vere cime (più una minore)!
Scendiamo dal sentiero mancato all'andata, attraversando torrioni rocciosi costituenti il "Giardino del monte Nero". Risalita alla chiesetta e poi giù alle auto per una lauto pranzo all'aria aperta.
Alla fine sono tutti rilassati e contenti, d'altronde la montagna è fatta anche per questo.

Tourengänger: Mauronster

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2

Kommentar hinzufügen»