Sasso Nero 2921 m; traversata Lago Palù - Forcella d' Entova.


Publiziert von Gianluca , 24. Juli 2006 um 17:38.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:22 Juli 2006
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I   Bernina-Gruppe   Margna-Tremoggia-Gruppe 
Zeitbedarf: 3:35
Aufstieg: 1350 m
Abstieg: 1330 m
Strecke:CNS 278 Monte Disgrazia, 268 J
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Trivio di Fuentes-Sondrio-Chiesa Valmalenco-San Giuseppe. Deviare a destra (indicazioni per il Rifugio Sasso Nero). Proseguire fino alla località di Prati della Costa 1580 m circa. Parcheggio e sbarra sulla strada.
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Sasso Nero. Rifugio Palù.
Kartennummer:CNS 278 Monte Disgrazia, 268 J

Dal parcheggio seguire il sentiero segnalato che conduce al LAGO PALU’ 1921 m, passando per IL BARCHETTO 1800 m. Proseguire poi alla volta del RIFUGIO PALU’ 1947 m e dell’ ALPE ROGGIONE a 2000 m circa. Ora seguire il sentiero segnalato che stacca a sinistra. Prima di raggiungere l’ ALPE SASSO NERO 2304 m deviare a destra, andando a risalire guidati da numerosi ometti in pietra, in direzione NE, un vallone detritico. Si transita così dal laghetto a quota 2480 m circa per raggiungere una sella a NW della quota 2814 m. Per dolci pendii detritici si sale poi alla quota 2917 m (la vetta escursionistica). Da essa dirigendosi a W si giunge ad un salto roccioso soprastante una sella detritica. Verso NW un breve canalino, attrezzato con catene, permette di scendere alla sella. Da quest’ ultima, salire per elementare cresta a raggiungere l’amplissima sommità 2921 m (la quota più elevata della montagna).
Scendere ora per il facilissimo dorso NW del SASSO NERO, fino ad affacciarsi su di un verticale salto roccioso. A destra (NNE) sprofonda un canalino roccioso di un centinaio di metri. Esso è attrezzato nei punti impegnativi con catene. Seguirle (ometti) fino alla base. Inspiegabilmente l’ ultima catena non giunge fino al termine del canalino. È’ giocoforza quindi scendere in arrampicata 6/7 m su rocce lisce e bagnate (II°). E’ sufficiente però avere con sé uno spezzone di corda per risolvere agevolmente il problema. Ora per grossolani detriti in direzione NNW si arriva alla FORCELLA D’ ENTOVA 2831 m. Da essa scendere (segnalazioni) al laghetto a quota 2735 m; proseguire quindi per la stradina che in passato serviva gli impianti sciistici dello Scerscen. Con essa si scende fino a quota 2400 m circa. Poi per tracce di sentiero calare direttamente nel vallone del Torrente ENTOVASCO; si giunge così all’ ALPE ENTOVA 1917 m. Ora per strada sterrata si rientra al parcheggio in località PRATI DELLA COSTA.

Note: naturalmente è possibile percorrere l'itinerario anche in senso inverso; in questo caso le difficoltà si superano in salita. Il Sasso Nero con il Monte delle Forbici, rappresenta il miglior punto panoramico sui monti della Valmalenco. Stupenda è quindi la vista che si gode da lassù.

Il tempo è riferito alla sola salita.


Tourengänger: Gianluca

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T6 WS+
T5+ ZS III
ZS III
8 Aug 16
Piz Bernina - Biancograt · berglerFL
T3 WS-
6 Aug 16
Punta Marinelli (3182m) · zar
T1
26 Jul 16
Lago Palu' · ugo

Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

rebiglio hat gesagt: ferrata sasso nero
Gesendet am 26. Juli 2006 um 12:28
Concordo sul fatto che l'ultimo tratto della ferrata (il primo, se si sale) non è servito dalla catena, il che crea appunto dei problemi dato che la roccia è liscia e sempre bagnata, quindi estremamente viscida. Volendo, è però possibile evitare questo primo tratto abbassandosi leggermente di qualche decina di metri, quindi risalire brevemente uno stretto valloncello detritico (attenzione pietre instabili) per portarsi quindi senza particolari problemi e su buona roccia proprio laddove termina il primo spezzone di catena, evitando quindi il passaggio più difficile.


Kommentar hinzufügen»