Le cave d'ocra di Roussillon


Published by paoloski , 3 April 2013, 13h57.

Region: World » France » Provence » Vaucluse
Date of the hike: 4 August 1993
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Time: 1:00
Height gain: 100 m 328 ft.
Height loss: 100 m 328 ft.
Access to start point:Da Roussillon, facilmente raggiungibile da Avignone o da Apt, seguire le indicazioni per il cimitero, sulla strada per Apt, dove si trova un parcheggio, da qui proseguire fino al bordo della falaise, seguire i sentieri per discendere.
Accommodation:Innumerevoli possibilità d'alloggio in tutta la regione.

Roussillon è un bel villaggio di circa 1300 abitanti situato in Provenza, non distante da luoghi più famosi quali Apt o Avignone; la sua particolarità è data dall'essere praticamente costruito al di sopra di enormi banchi di ocra, una terra argillosa, ricca di bauxite, che ha fatto la fortuna degli abitanti che da questo materiale hanno saputo ricavare materiale da costruzione e, soprattutto, colori usati da generazioni di artisti.
Poco fuori dal paese vi sono degli enormi calanchi caratterizzati da una moltitudine di pinnacoli, colonne, e bizzarre formazioni in tutte le tonalità dell'ocra: dal bianco al marrone scuro, passando per il giallo, l'arancio ed il rosso. I raccoglitori ne classificano sedici nuances differenti.
Lasciamo l'auto nel parcheggio di fronte al cimitero e scendiamo per un bel sentiero e raggiungiamo il fondo di una sorta di canyon, intorno a noi si innalzano pareti multicolori di argilla, alcune hanno tinta uniforme altre sono screziate di venature biancastre, dove il ruscellio secolare dell'acqua ha maggiormente lavorato si elevano delle torri di notevole altezza, a tratti sembra di stare sul set di un fil western, colpisce la quasi assoluta mancanza di vegetazione: solo radi pini ed aceri crescono in alcuni punti.
Ci aggiriamo stupiti dalla varietà dei colori e delle forme, alcuni bambini tedeschi si lasciano scivolare su un pendio rialzandosi completamente gialli ma, a quanto sembra, molto divertiti.
Dopo essere risaliti ci rechiamo in un vicino negozio ed abbiamo la sorpresa di trovare delle ceramiche marbrée, non sono firmate ma assomigliano molto a quelle di Jean Fancon dell'Atelier Bernard di Apt, sono bellissime, facciamo un po' di conti e poi decidiamo che un piccolo vaso ce lo possiamo permettere: Le ceramiche marbrée sono tipiche di questa zona: vengono fabbricate con la creta di Roussillon scegliendo dei piccoli blocchi che associno alla tinta base gialla o rossa (per la presenza di bauxite) delle striature bianche, lavorandole sapientemente si ottengono degli oggetti in cui la marmorizzazione è data dalla natura stessa del materiale.
Anche il paese merita una visita: le strette vie scorrono fra case che hanno facciate con tutti i colori delle vicine cave. Dal castrum si ha una magnifica vista sull'altopiano di Vaucluse e sul Mont Ventoux a Nord mentre dall'altra parte si vede il versante settentrionale del massiccio del Luberon.

Breve ma piacevolissima gita, trovandosi nei paraggi vale decisamente la pena fare una sosta per vedere questo particolarissimo luogo. Ad una dozzina di chilometri verso Est si trova un altro sito simile, il Colorado di Rustrel, la Chaussée des Geants di Roussillon è però, a mio avviso, più spettacolare.

Hike partners: paoloski, annna


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»