2 settembre 2018: Compleanno festeggiato in un luogo d'incanto


Published by Alberto , 15 September 2018, 14h17. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 2 September 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Time: 2:15
Height gain: 865 m 2837 ft.
Route:km.4,970

Le previsioni non sono delle migliori,suggerisco qualche altra meta più consola in caso di pioggia abbondante ma,Stefano ci tiene a festeggiare e nel contempo di vedere questa stupenda struttura: quindi si parte alle 6,00 dal Bione e alle 7,30 siamo in cammino (tralasciamo alcuni particolari che potrebbero dare esempi "rischiosi" se si imitano) sulla sterrata dove poco dopo si decide per prendere un sentiero che non ho ancora percorso fino ad oggi.

Erto all'inizio poi moderato fino a sbucare fuori dal bosco dove proseguiamo prima su tratto classico dopo aver fatto il pieno di acqua,poi,seguendo le indicazioni...mancanti di segnalare che ci vuole il macete per farsi strada,quindi optiamo per seguire una vecchia tubazione dove vediamo decine di funghi dello stesso tipo che non avevo mai visto e di media grandezza: se fossero stati buoni (magari lo erano) erano svariati chili.

Usciamo dal secondo bosco e percorriamo il tracciato che conosco: la meteo per ora ha tenuto,il panorama non si mostra del tutto ma,ben si nota la nevicata che ha fatto il giorno precedente e le principali cime della zona si vedono bene.

Giunti nei pressi del bivacco eravamo completamente dentro le nubi,quindi bisognava preoccuparsi di accendere la stufa...meno male che conosco bene la situazione e quindi è difficile che mi si trovi sprovvisto di ciò che necessita e poco dopo ecco che la stufa viaggia alla grande...anche troppo alla grande,tant'è che si è dovuto cucinare con la finestra aperta altrimenti si soffoca.

E' la prima volta che trovo pentole sporche (3 di numero) e molti altri utensili da cucina...ciò non toglie di fatto che bisognerebbe procurarsi il necessario per pulire ciò che si usa,prima, inoltre sarebbe opportuno evitare di rovinare le pentole come quella per cucinare ai ferri: un po di disordine c'è stato però chi salirà dopo di noi avrà notato la legnaia nella cassapanca che è già pronta per essere messa nella stufa,le sedie riposte sopra il tavolo per una migliore pulizia del pavimento e,pentole ed utensili puliti.

Consiglio di portarvi piatti - posate e bicchieri di plastica da riportare a valle.

La cröpa,le uova e il fungo porcino che ha trovato Gianluigi sono pronti e alle 12,30 si pranza e dopo,mentre fuori pioviggina,ci si riposa ascoltando la pioggia che scende quasi delicatamente per non svegliare chi dorme: poco dopo le 15,30 ci rimettiamo in cammino,prestando attenzione ai sassi scivolosi,poi,giunti sul percorso più sicuro,si scende percorrendo altro percorso di cui sono a conoscenza (la zona l'ho visitata abbastanza) facendo un giro ad anello passando tra le belle baite ristrutturate ben incastonate in questi angoli non affollati che a noi piacciono molto.

 

 

Alla prossima!


Hike partners: Alberto, gianluigi


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»