Il Camoscino sul sentiero delle Guardie


Publiziert von danfoletts , 11. Mai 2013 um 09:51.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum: 9 Mai 2013
Wandern Schwierigkeit: T6- - schwieriges Alpinwandern
Zeitbedarf: 5:30
Aufstieg: 800 m
Abstieg: 800 m
Strecke:Rovio Camoscia Sent. delle Guardie Alpe di Melano Rovio
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Rovio
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Rovio
Kartennummer:Carta Siegfid 1938

Carissimi tutti,

Giovedi`festa del`Corpus Domini 9 maggio 2013,
Dnilo "Aluigi" Moreno "Krakauer" ed io Padre Dan siamo partiti da Rovio per segnare con i famosi bollini gialli il sentiero dellla Camoscia. Questi salendo da Rovio e superando il ponte di Pioda, svolta subito dopo a sinistra per entrare nella valle della Croce. Arrivati al fiume che scende dalla valle dei Cugnoli, dove piu`in alto a circa 1000 metri si situa la grotta dell`Alabastro, meglio conosciuta dalle nostre parti con il nome di Bàstora, si cominci a salire  ripidamente. Il sentiero abbandonato da anni , e`salito da pochi avventurieri durante l`anno. anche perché e`molto esposto e non piu`segnalato, sino ad oggi. Questo antico sentiero serviva a carbonai, estrattori di ghiaccio, falciatori di fieno e contrabbandieri per arrivare in vetta del Generoso. Si avvisa qui della pericolosità a causa del fondo sempre scivoloso e dei passa ggi estremi, con dirupi altissimi. Una caduta sarebbe fatale. Arrivati comunque dopo 2 ore e mezza ai piedi dei prati della Camoscia, ci inoltriamo per il sentiro delle Guardie che ci conduci in mezzoretta alla baita del Perostabbio. Anticamente definita così perché era affittata ad un Piero di Stabio. Lasciamo la baita entrando nel Sentiero delle guardie che conduce all`alpe di Melano, passando per il Vallone che conduce agli alberghi della vetta. Dopo aver passato la prima valletta, riflettendo mi dico; e`da incoscienti passare oggi su questo sentiero con queste condizioni. Lo scarpone aveva la suola completamente piatta per la terra nera bagnata che ostruiva il profilo. Era come indossare delle ciabatte da spiaggia. Comunque eravamo li`e con prudenza proseguimmo. Dopo circa mezz`oretta al Vallone incontriamo una camoscia femmina che aveva appena partorito. con il camoscino che seguiva con movimenti ondeggianti e poco stabili. Scena bellissima. La camoscia incitava il piccolo a continuare perche`noi eravamo dietro a ca 3 metri, ma il piccolo stanco si fermava e ci guardava per nulla impaurito. Anzi ad un dato punto sembrava sorriderni. I miei amici hanno fatto il seguente commento: con quella barba e quell`odore di selvatico che hai addosso, probabilmente pensa che sei il suo papa`. Ripartiti con molta cura arriviamo in un`ora ai ruderi della Cornasella e dal` poi all`alpe di Melano. Breve pausa e comoda discesa a Rovio dove pranziamo al grotto Conza.

Gita bellissima ma sconsigliata a chi non conosce il percorso.


Mi piacerebbe avere piu`indicazioni sul sentiero delle guardie, per girare un servizio con Rovano Venziani, il Kevin Kostner della RSI.

Se i lettori del forum avessero notizie il mio mail e`il seguente danfoletts@bluewin.ch

Tourengänger: danfoletts

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

cai56 hat gesagt:
Gesendet am 11. Mai 2013 um 10:46
Ciao Dan.
Sempre meritoria l'opera di segnalazione dei sentieri dimenticati.
Un saluto
Marco, Chiara, Gattoguidino


Kommentar hinzufügen»