Rifugio Sev m.1225-Corni di Canzo: Corno Centrale m.1366


Publiziert von Alberto , 11. Juli 2009 um 15:07.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 8 Juli 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Zeitbedarf: 1:45
Aufstieg: 647 m
Abstieg: 647 m
Strecke:Alpe Oneda m.719-rifugio SEV m.1225-sella dei Corni m.1300-Corno Centrale m.1366
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-S.S.n°36 per Lecco-uscita Bosisio-Eupilio-lago del Segrino-Canzo-asso-bivio per Valbrona-alla chiesa di S.Rocco prendere la strada in salita,passare la prima sbarra e alla seconda,parcheggiare
Unterkunftmöglichkeiten:rifugio Sev (Società Escursionisti Valmadresi)
Kartennummer:carta Kompass lago di Como-lago di Lugano/ carta naz.Svizzera n°297 Como

Giornata bellissima,dopo il temporale del giorno precedente,finalmente la limpidezza nel cielo si è notata alla grande.Avrei voluto andare con gli amici Giuseppe e Emilio al monte Gridone,ma ricordandomi che il seguente giorno sarei andato con altri amici (molto stagionati,ma di grande spirito di volontà) in valtellina a fare un'escursione piuttosto impegnativa per la lunghezza del percorso,decisi di rinunciare.Così ho avvisato che non partecipavo,ma avrei fatto qualcosa di più "soft".   Da quando lascio l'auto,fino al rifugio è strada (T1) anche se,la parte in asfalto arriva a toccare pendenze del 20° e il tratto in cemento in alcuni tratti supera il 30°,giungendo al rifugio SEV (Società Escursionisti Valmadresi) : (nel salire e poi nel scendere,le jeep della società proprietaria del rifugio,facevano avanti e indietro,trasportando, clienti?,persone con poca voglia di salire a piedi o con problemi fisici che impediscono la camminata?) poi si prosegue su sentiero fino alla Sella dei Corni m.1300 (T2),dove si può decidere quale salita intraprendere: scelgo di salire il Corno centrale,segnalato come EE (escursionisti esperti),percorro la cresta che in lieve salita si porta sotto la parete: ecco,da qui il segnale EE e la visuale sull'ultimo strappo,anche se di poche decine di metri,non và sottovalutato.In tutta franchezza,sono poco portato a fare arrampicate,sia in ascesa che in discesa sono veramente un unico impedimento,però,con cautela (altrimenti raccolgono i miei cocci) ponderando bene dove è più sicuro salire...eccomi in vetta: panorama fantastico sul lago di Como,ramo Lecchese.Il tempo di scattare qualche foto e mi preparo a scendere,anche perché tira una bell'arietta frizzantina. E qui,il mio modo impacciato nel muovermi,per consentirmi in tutta sicurezza senza passi falsi,mi fa perdere un poco di tempo in più: mai prendere una discesa in fretta ed essere troppo sicuri di se stessi! Piano piano,arrivo alla sella,poi,sceso al rifugio,mi dirigo alla santella,dove fotografo la vetta che si è lasciata conquistare.

Tourengänger: Alberto

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»